Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

un luogo dove fare due chiacchiere in amicizia
Avatar utente
terrasimone
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 170
Iscritto il: 09/06/2015, 15:49
Spot frequentati: lago di santa croce, grado, caorle, la caletta, mari ermi, porto pollo, fehmarn, lubmin, süßersee
Ali: Rrd emotion, liquid force solo, ozone reo, pansh Genesis
Tavole: hydro carbon, rrd placebo, slingshot coupe, LF happy foil, gong allvator M su kiteloose 105

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da terrasimone »

Gino82 ha scritto:
29/07/2020, 17:02
silversurfer ha scritto:
28/07/2020, 10:02
Ma che problema c'è : Eeek : hai la strap dietro usala : Thumbup : così vedi se spostando il piede più indietro risolvi, se poi non risolvi prova come dice Kiteman a mettere il piede posteriore ancora più avanti, in una delle due direzioni dovresti risolvere, con due bordi capisci.
Grazie a TUTTI : notworthyc : : notworthyc : : notworthyc :

Silver: sapendo che me lo avresti consigliato : Biggrin : : Lol : avevo già provato a farlo : Chessygrin :
Risultato: stance troppo largo e impossibile gestione del mezzo : shake :

Oggi ho restituito l'HF in prestito al suo legittimo proprietario : notworthyc : , e sono in attesa del mio GONG.

In ogni caso, ho metabolizzato i concetti e rileggerò i vostri consigli altre volte in caso non riesca a trovarmi col Gong.

A proposito di stance, ricordo che se ne era parlato da qualche parte.
I racers nei video hanno una stance larghissima (ma sono PRO)
Un medioman come me (h.186cm) occhio e croce?
Oppure non ho capito una mazza di quello che avete spiegato, ovvero la stance dipende dal tipo di HF e dal tipo di conduzione?

Grazie :cipTrick:
non ricordo quale gong tu abbia ordinato ma fai così:
sulla tavola individua dove sarà il piantone (se il gong è un palettone direi di metterlo subito il più indietro possibile), metti la tavola a terra senza piantone, metti il piede posteriore sopra a dove sarà il piantone, trova la distanza ideale per te dove mettere il piede anteriore, e li monta le strap! lascia perdere i racer, che tengono le gambe più larghe di una signora in visita dal ginecologo : Lol : .
la possibiltà di sbagliare in questo modo è remota.
lo stance dipende prima di tutto da te, quindi partirei cosi.
Posso definirmi kiter esperto perchè ho commesso tutti gli errori possibili!

Avatar utente
Gino82
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2388
Iscritto il: 10/12/2013, 22:03
Spot frequentati: Lago Maggiore e Lago di Como, Toscana, Calabria Ionica
Ali: Swell V1 6-9-12, Chrono V2 15, Chrono V1 18
Tavole: Radical Transformer 160x48, Radical5 138x42, Fatty, Nirvana Mix, GONG ProClear L

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da Gino82 »

Grazie Simone!
Il tuo consiglio mi sembra davvero grandioso : notworthyc :

È il FREEWAVE Curve Pro Clear L + stab kite 40cm + mast alu 90cm...sembra 'na roba seria : ahahah :
Tavola zero volume 140x47, bellissima : sssss : : belleparole :

Avatar utente
Cartolina
Saggio
Messaggi: 1865
Iscritto il: 07/04/2011, 9:53
Spot frequentati: Torvaianica, Marina S. Nicola, Sardegna
Ali: Kitech FREE RS 12-15 / Fly4 6m
Tavole: Ketos Hydrofoil / Hydro Manta board / Flyboards Radical 5 M /
Località: Roma @Cinquina
Contatta:

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da Cartolina »

Io considerando il cinghiale che sei, avrei preso tavola con volume tutta la vita
Anti pump rider!!!!
...dall'hydrofoil in poi, tutto il resto è nulla...

Avatar utente
terrasimone
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 170
Iscritto il: 09/06/2015, 15:49
Spot frequentati: lago di santa croce, grado, caorle, la caletta, mari ermi, porto pollo, fehmarn, lubmin, süßersee
Ali: Rrd emotion, liquid force solo, ozone reo, pansh Genesis
Tavole: hydro carbon, rrd placebo, slingshot coupe, LF happy foil, gong allvator M su kiteloose 105

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da terrasimone »

Cartolina ha scritto:
29/07/2020, 21:48
Io considerando il cinghiale che sei, avrei preso tavola con volume tutta la vita
Parliamone! A cosa serve il Volume?

Mi spiego: con il suo setup ha circa 7800 cm quadrati di superficie che spinge acqua in partenza.
Tradotto in una twintip sarebbe come avere circa una 156x50, che penso farebbe alzare in piedi anche il piu grosso dei cinghiali, con un power stroke.
Dopodiché in navigazione il lift dell'ala è tale da supportare pienamente il suo peso, e se si ritrova a navigare a bassa velocità con la tavola in acqua ha cmq un Po' di lift, oltre ad una superficie della tavola comunque notevole.
Siamo sicuri che con i palettoni che generano lift a bassa velocità sia necessario avere volume?
Io ho come l'impressione che non serva.
Posso definirmi kiter esperto perchè ho commesso tutti gli errori possibili!

Avatar utente
LONG
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3176
Iscritto il: 08/01/2011, 10:10
Spot frequentati: Calambrone (PI), Vada (LI), Perelli , Talamone, Donoratico.
Ali: Sonic2 9,18kitech rs 6,9,12,RALLY 6,8,Speed5 6,Aneema7,9,Stoke10,plswell 4,8Nova4,6,10gong5sw
Tavole: Flyrace, CubeHydro Takoon 6.2.S.S. SRT 5.5,k.loose onda 5.8 NORTH PRO5.11Hydro Mhl,KETOS ,ZeekoAlaia
Località: LIVORNO

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da LONG »

Il volume serve in caso di venti al limite basso, quando non parti alla prima picchiata e provi a montare sulla tavola che priva di volume affonda di diversi cm. sotto la superficie. Una volta affondata al secondo stroke deve vincere la resistenza all'avanzamento data dall'acqua che sommerge la tavola e le caviglie dissipando l'energia in attriti col fluido. Con un pò di galleggiamento in più , la tavola non affonda e permettere di raggiungere un assetto più verticale, alla seconda picchiata l'attrito da vincere non è pari a quello di emersione, ma solo quello superficiale di scorrimento che se vinto facilita l'entrata in foiling. Una volta su il gioco è fatto e il volume maggiore che equivale ad una massa inerziale maggiore è generalmente un impedimento in termini di manovrabilità. Si tratta quindi di operare una scelta tra maggiore possibilità di entrata in foiling ai limiti di Ulw e la migliore maneggevolezza
data da board senza volume.
Ultima modifica di LONG il 31/07/2020, 7:05, modificato 1 volta in totale.

kiteman
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 11758
Iscritto il: 07/01/2011, 21:02
Spot frequentati: Milano, Lago di Como, St. Moritz Al Lamber, Silvaplana & Bernina, Mare italiano (ogni tanto)
Ali: Ali Flysurfer preferibilmente foil
Tavole: RLBoards TT, HF e surfino, SUP RedPaddle
Località: Milano

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da kiteman »

Io non ho mai avuto bisogno di volume, fin dall'inizio, con le ali "normali" di 2-3 anni fa' che al confronto del mio attuale palettone erano veramente minimali.
L'unica con volume che ho provato mi ha fatto capire che, per me, quelle con volume sono più scomode per imparare, soprattutto in fase di partenza.

Quoto poi Simone, al minimo movimento la spinta verso l'alto si sente e si "plana" (non foiling) anche a bassissime velocità.
Stiam poi parlando, qui (Gino), di tavole da 140/150 cm, larghe 47/48 cm (quelle che vendo io), che in pratica non ingavonano mai.

Forse giusto nelle manovre in cui tocca rallentare o quasi fermarsi per realizzarle, la tavola con volume ti lascia qualche momento in più per fare i giusti movimenti (cambio piedi o quantaltro).

E, sicuramente, se fai un naufragio e devi appoggiare l'attrezzatura in coperta, il volume aiuta.
Di contro le no volume pesano di più, se realizzate come le TT (come quelle che uso io), ma costano meno.

Le tavole dei pro però hanno volume. : think :
Ne ho vista giusta una l'altro giorno qui che sembrava un missile.. stretta stretta, molto allungata, con molto volume e addirittura una specie di "punta" (pareva) ancora più voluminosa.
E riflettendoci.. i pro sono sempre in foiling quindi quel volume deve servire per qualcos'altro che non sia il galleggiare.. anche se sono dei cinghiali.. immagino perchè sono più leggere.
E sicuramente per altri motivi che solo i pro apprezzano e che non credo sia la galleggiabilità.

Ma sul tema pro lascio parlare i più esperti (silveeer : whistlingb : ) così ne imparo ua nuova.
http://www.KiteVirus.it
Flysurfer | RLBoards | Peter Lynn | Red Paddle Co

Distributore in Italia per RLBoards: http://www.rlboards-italia.it

Avatar utente
LONG
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3176
Iscritto il: 08/01/2011, 10:10
Spot frequentati: Calambrone (PI), Vada (LI), Perelli , Talamone, Donoratico.
Ali: Sonic2 9,18kitech rs 6,9,12,RALLY 6,8,Speed5 6,Aneema7,9,Stoke10,plswell 4,8Nova4,6,10gong5sw
Tavole: Flyrace, CubeHydro Takoon 6.2.S.S. SRT 5.5,k.loose onda 5.8 NORTH PRO5.11Hydro Mhl,KETOS ,ZeekoAlaia
Località: LIVORNO

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da LONG »

@ l'ingegnere.....non galleggiabilità, ma massa inerziale..... : Sailor :
Nelle manovre conta per il mantenimento del foiling

Avatar utente
Cartolina
Saggio
Messaggi: 1865
Iscritto il: 07/04/2011, 9:53
Spot frequentati: Torvaianica, Marina S. Nicola, Sardegna
Ali: Kitech FREE RS 12-15 / Fly4 6m
Tavole: Ketos Hydrofoil / Hydro Manta board / Flyboards Radical 5 M /
Località: Roma @Cinquina
Contatta:

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da Cartolina »

Io mi riferisco a tavole di massimo 130 cm, oltre le trovo scomodissime ed inutili così lunghe, a maggior ragione se sotto ci si attrezza con palettone. Il volume almeno a me che non manovro ancora in foiling, o almeno le poche che entrano non so nemmeno io come ho fatto, è molto utile a quel minimo di galleggiamento che ti serve nel cambio piedi da principiante.
Ovviamente parlo di gusti personali, magari sbagliando e pensando che ad una persona della stazza di Gino farebbe più comodo una con volume considerando che con Hydrofoil si scende di misura di ala.
Altra cosa che ho notato, sono fresco di ritorno dalla Sardegna dopo 16 giorni di Hydrofoil, è che in pochi si affidano ai nostri shaper italiani, Groove, Hydro, Loose, Newwind, fanno prodotti simili e di pari qualità tra di loro con, vere opere d'arte, per, a parità di prodotto, nemmeno 200€ in più rispetto a cineserie di fabbrica prodotte in serie.
La mia Hydro Manta pesa 2.2kg la metà di pari prodotto in carbonio di altre marche, tutto l'hydrofoil pesa meno della mia twin tip radical 5, giusto per dire
Anti pump rider!!!!
...dall'hydrofoil in poi, tutto il resto è nulla...

Avatar utente
terrasimone
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 170
Iscritto il: 09/06/2015, 15:49
Spot frequentati: lago di santa croce, grado, caorle, la caletta, mari ermi, porto pollo, fehmarn, lubmin, süßersee
Ali: Rrd emotion, liquid force solo, ozone reo, pansh Genesis
Tavole: hydro carbon, rrd placebo, slingshot coupe, LF happy foil, gong allvator M su kiteloose 105

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da terrasimone »

kiteman ha scritto:
31/07/2020, 7:05

Le tavole dei pro però hanno volume. : think :
Ne ho vista giusta una l'altro giorno qui che sembrava un missile.. stretta stretta, molto allungata, con molto volume e addirittura una specie di "punta" (pareva) ancora più voluminosa.
E riflettendoci.. i pro sono sempre in foiling quindi quel volume deve servire per qualcos'altro che non sia il galleggiare.. anche se sono dei cinghiali.. immagino perchè sono più leggere.
E sicuramente per altri motivi che solo i pro apprezzano e che non credo sia la galleggiabilità.

Ma sul tema pro lascio parlare i più esperti (silveeer : whistlingb : ) così ne imparo ua nuova.
Lungi da me definirmi esperto, ma avendo io provato una di quelle tavole da pro, ho potuto constatare che prima di entrare in foiling hanno bisogno di andare veloce. L'esatto opposto della mia, che entra in foiling dopo mezzo metro.
Quindi ha senso che per avere galleggiabilità senza usare una tavola enorme, i racer necessitino di un po' di volume. Hanno bisogno anche loro di partire ed entrare in foiling, e potrebbero sempre sbagliare una manovra ed aver bisogno di ripartire. Senza considerare che con i kite che usano navigano a volte in 4 nodi, quindi sicuramente qualche metro in più di noi con la tavola in acqua sono costretti a farlo.
Quindi con piantoni race può avere senso il volume, anche se ho visto che è una tendenza che sta scomparendo anche nel mondo delle gare.
Mentre con ali surf dai 1000 cm² in su, il volume credo sia totalmente inutile.
Posso definirmi kiter esperto perchè ho commesso tutti gli errori possibili!

Avatar utente
Gino82
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2388
Iscritto il: 10/12/2013, 22:03
Spot frequentati: Lago Maggiore e Lago di Como, Toscana, Calabria Ionica
Ali: Swell V1 6-9-12, Chrono V2 15, Chrono V1 18
Tavole: Radical Transformer 160x48, Radical5 138x42, Fatty, Nirvana Mix, GONG ProClear L

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da Gino82 »

Interessanti i vostri pareri e le spiegazioni : dribbleg :

Detto che peso 100kg, quindi sono nella categoria "Cinghiale Adulto Maschio" : WohoW : , nella scelta della tavola ho fatto le seguenti considerazioni:
- ho provato senza volume e ho trovato comodissima la possibilità di inclinare la tavola per la partenza.
- abituato con la birella a uscire in condizioni marginali ed inimmaginabili per delle persone della mia categoria (C.A.M.) : ahahah : , ho appreso la seguente tecnica per partire (con la birella): vela dalla parte opposta al senso di marcia per uscire dall'acqua e poi verso il senso di marcia (a seconda del vento anche con downloop). Nulla di stratosferico, ma so che se esco dall'acqua, allora plano con la birella (Chrono1 18m).

Con HF stessa cosa (già capitato in 2 uscite di usare la stessa tecnica), senza ancora ricorrere al DL (15m foil).
La mia deduzione (e conclusione) è che il mio limite sia il mio peso (e la forza necessaria per uscire dall'acqua), piuttosto che la tavola (parlo di partenza, poi per le manovre conto di imparare direttamente in foiling : Eeek : : WohoW : : ahahah : : ahahah : : ahahah : SCHERZO)

Riesco già quasi sempre a partire in foiling appena picchio l'ala e con l'RLBoards ORCA devo dire che è semplice data la forte spinta del padellone e relativa stabilità (spero sia lo stesso col mio GONG che è in viaggio : sssss : ).

- avendo come focus del lento freeride con padellone e, chissà, forse dello strapless in futuro, mi sono orientato da subito su una misura nè piccola (per iniziare) nè eccessiva (per quanto saprò andarci veramente).

kiteman
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 11758
Iscritto il: 07/01/2011, 21:02
Spot frequentati: Milano, Lago di Como, St. Moritz Al Lamber, Silvaplana & Bernina, Mare italiano (ogni tanto)
Ali: Ali Flysurfer preferibilmente foil
Tavole: RLBoards TT, HF e surfino, SUP RedPaddle
Località: Milano

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da kiteman »

Precisiamo : think : .. Gino non è un mio promoter, anzi per piantone hf ha scelto la concorrenza, e la mia (sua) tavola l'ha pagata a prezzo pieno.
Anzi forse al telefono con lui ho passato più tempo ad aiutarlo a scegliere il palettone (della concorrenza) più giusto per lui (essendo CAM), che a parlare della mia tavola. : shake :
Che mi si possa spezzare il piantone a metà durante una virata se non ho detto il vero. : Blink :
http://www.KiteVirus.it
Flysurfer | RLBoards | Peter Lynn | Red Paddle Co

Distributore in Italia per RLBoards: http://www.rlboards-italia.it

Avatar utente
terrasimone
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 170
Iscritto il: 09/06/2015, 15:49
Spot frequentati: lago di santa croce, grado, caorle, la caletta, mari ermi, porto pollo, fehmarn, lubmin, süßersee
Ali: Rrd emotion, liquid force solo, ozone reo, pansh Genesis
Tavole: hydro carbon, rrd placebo, slingshot coupe, LF happy foil, gong allvator M su kiteloose 105

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da terrasimone »

Cartolina ha scritto:
31/07/2020, 7:40

Altra cosa che ho notato, sono fresco di ritorno dalla Sardegna dopo 16 giorni di Hydrofoil, è che in pochi si affidano ai nostri shaper italiani, Groove, Hydro, Loose, Newwind, fanno prodotti simili e di pari qualità tra di loro con, vere opere d'arte, per, a parità di prodotto, nemmeno 200€ in più rispetto a cineserie di fabbrica prodotte in serie.
Concordo pienamente con te su questo argomento, ma una cosa mi preme dire, a questo riguardo:

eccetto groove, che ormai è leader internazionale visto che le sue tavole sono usatissime dai pro e gunnar parla spesso di groove nei suoi video sempre molto interessanti; tutti gli altri non sono facili da scoprire.

- hydro lo conosco perchè ha il laboratorio in veneto, quindi dalle mie parti è pieno di tavole hydro da sempre, ma non c'è pubblicità ed ha un sito scarno, non cosi facile da scoprire.

- Newind l'ho scoperto di recente perchè ha avviato campagne pubblicitarie su FB, e finalmente è apparso. devo dire che ha dei bei prodotti a prezzi ragionevolissimi.

- Kiteloose!! il più introvabile. una misera pagina FB con pochi post, no sito, no pubblicità. io ho una bellissima tavola kiteloose, che ho comprato usata, ma se avessi voluto prenderla nuova non avrei saputo veramente come rintracciare lo shaper.

almeno un sito che venga fuori tra i primi risultati di google e un modo per contattare i produttori o sapere chi siano i rivenditori dovrebbe essere d'obbligo, se una azienda vuole crescere.
Ma probabilmente a loro basta quello che già fanno, quindi non ci si meravigli se la gente compra naish, slingshot ecc ecc..


scusate se sono andato un po' off topic.
Posso definirmi kiter esperto perchè ho commesso tutti gli errori possibili!

Avatar utente
Cartolina
Saggio
Messaggi: 1865
Iscritto il: 07/04/2011, 9:53
Spot frequentati: Torvaianica, Marina S. Nicola, Sardegna
Ali: Kitech FREE RS 12-15 / Fly4 6m
Tavole: Ketos Hydrofoil / Hydro Manta board / Flyboards Radical 5 M /
Località: Roma @Cinquina
Contatta:

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da Cartolina »

Kiteloose, il grande Max lo trovi qui sul forum e spesso viene al Foilpride
Anti pump rider!!!!
...dall'hydrofoil in poi, tutto il resto è nulla...

Avatar utente
Cartolina
Saggio
Messaggi: 1865
Iscritto il: 07/04/2011, 9:53
Spot frequentati: Torvaianica, Marina S. Nicola, Sardegna
Ali: Kitech FREE RS 12-15 / Fly4 6m
Tavole: Ketos Hydrofoil / Hydro Manta board / Flyboards Radical 5 M /
Località: Roma @Cinquina
Contatta:

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da Cartolina »

kiteman ha scritto:
31/07/2020, 8:50
Precisiamo : think : .. Gino non è un mio promoter, anzi per piantone hf ha scelto la concorrenza, e la mia (sua) tavola l'ha pagata a prezzo pieno.
Anzi forse al telefono con lui ho passato più tempo ad aiutarlo a scegliere il palettone (della concorrenza) più giusto per lui (essendo CAM), che a parlare della mia tavola. : shake :
Che mi si possa spezzare il piantone a metà durante una virata se non ho detto il vero. : Blink :
Il mio era un discorso generale non era riferito a RL Boards che non so nemmeno dove produca.
Come ogni tipologia di materiale, quest'estate, avendo progredito dall'anno scorso e avendo provato tanta roba, ho capito che ci sono hydrofoil, e poi ci sono "gli hydrofoil", non faccio nomi o marchi perchè qualcuno si risentirebbe, ma sugli entry level scegliere una marca o l'altra è assolutamente indifferente, basta prendere il più economico.
Anti pump rider!!!!
...dall'hydrofoil in poi, tutto il resto è nulla...

Avatar utente
Gino82
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2388
Iscritto il: 10/12/2013, 22:03
Spot frequentati: Lago Maggiore e Lago di Como, Toscana, Calabria Ionica
Ali: Swell V1 6-9-12, Chrono V2 15, Chrono V1 18
Tavole: Radical Transformer 160x48, Radical5 138x42, Fatty, Nirvana Mix, GONG ProClear L

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da Gino82 »

kiteman ha scritto:
31/07/2020, 8:50
Precisiamo : think : .. Gino non è un mio promoter, anzi per piantone hf ha scelto la concorrenza, e la mia (sua) tavola l'ha pagata a prezzo pieno.
Anzi forse al telefono con lui ho passato più tempo ad aiutarlo a scegliere il palettone (della concorrenza) più giusto per lui (essendo CAM), che a parlare della mia tavola. : shake :
Che mi si possa spezzare il piantone a metà durante una virata se non ho detto il vero. : Blink :
Esatto : Thumbup :
Ho barattato il PREZZO PIENO, con la consulenza, la pazienza, ma, soprattutto, la promessa di un bel giro col TUO NUOVISSIMO Sonic3 13 :cipTrick: : ahahah :

@Cartolina: ho cercato tavole usate, dato che devo cominciare. Trovati solo dei cancheri con volume (spesso molto volume) che costavano più della tavola NUOVA presa da Kiteman : whistlingb :
Ovviamente quando (e se) sarò capace di andare e percepire il piacere trasmesso da una tavola custom da 600-700€ (e magari un piantone in carbonio, chissà), allora ci investirò. Ora ho preferito spendere la metà per la tavola che provata mi è piaciuta e mi ha permesso di andare quasi da subito.

Ho una Fatty, una Nirvana Mix e una AA Double D: tutti surfini custom, per me fantastici : sssss :
Conosciuti grazie a FoilForum : Thumbup : che resta però una nicchia di mercato!
Il discorso di Simone è correttissimo perchè TUTTE le persone con cui faccio kite, non iscritte al forum, hanno SOLO Duotone, SS, Cabrinha, Osòn, il Soul (ma non Flysurfer! conoscono il Soul attenzione!)...ecc...ovvero ciò che è pubblicizzato : tiserve : (non sto affermando che siano meglio, anzi...)

Avatar utente
Cartolina
Saggio
Messaggi: 1865
Iscritto il: 07/04/2011, 9:53
Spot frequentati: Torvaianica, Marina S. Nicola, Sardegna
Ali: Kitech FREE RS 12-15 / Fly4 6m
Tavole: Ketos Hydrofoil / Hydro Manta board / Flyboards Radical 5 M /
Località: Roma @Cinquina
Contatta:

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da Cartolina »

Gino82 ha scritto:
31/07/2020, 10:29
@Cartolina: ho cercato tavole usate, dato che devo cominciare. Trovati solo dei cancheri con volume (spesso molto volume) che costavano più della tavola NUOVA presa da Kiteman : whistlingb :
Ovviamente quando (e se) sarò capace di andare e percepire il piacere trasmesso da una tavola custom da 600-700€ (e magari un piantone in carbonio, chissà), allora ci investirò. Ora ho preferito spendere la metà per la tavola che provata mi è piaciuta e mi ha permesso di andare quasi da subito.
E' lo stesso percorso che ho fatto io, ho iniziato con l'alluminio, non cito la marca, ma posso dire che confrontandolo con RL Boards il piantone di quest'ultima era più leggero, all'epoca non esisteva l'orca, altrimenti un pensiero ce lo avrei fatto, anche se io mi sono trovato meglio ad imparare con una paletta normale piuttosto che un palettone.
Quest'inverno, visti i propgressi della scorsa estate e che il resto (twin tip e surfino) è diventato noia, ho puntato su un top quiver in carbonio e la differenza si sente tutta, è solo un consiglio per il futuro. : notworthyc :
Anti pump rider!!!!
...dall'hydrofoil in poi, tutto il resto è nulla...

Avatar utente
Masaccio
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3320
Iscritto il: 29/05/2013, 14:56
Spot frequentati: Lazio, Abruzzo
Ali: Peak4 5-11 - Swell 6-9 - Nova 10 - Sonic 18 - guest star: Aurora 8
Tavole: Arriba Arriba Wood, Alaia, Nirvana, Moses HP560

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da Masaccio »

Gino82 ha scritto:
31/07/2020, 10:29
Osòn
: ahahah :

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17206
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da Pat »

Cartolina ha scritto:
31/07/2020, 10:16
ho capito che ci sono hydrofoil, e poi ci sono "gli hydrofoil"
.. nel senso che ci sono hydro diffusi, che molti hanno provato e che hanno feedback consultabili in rete, e ci sono hydro che non conosce nessuno e che hanno feedback solo da chi li vende. E come si sa, per l'oste il suo vino è sempre almeno buono.

Ho passato una vita a comperare kite o tavole di nicchia e collezionare talvolta delusioni. Oggi, che sono diventato vecchio e saggio, compero al buio solo materiale di frontiera, per il quale la potenzialità compensa il rischio del pacco (per intenderci, il peack, la sector e la flyrace li ricomprerei a scatola chiusa, lo speed 4 no).

Per il resto, senza feedback indipendenti ed affidabili e possibilmente prova diretta non prendo più nulla.
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
terrasimone
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 170
Iscritto il: 09/06/2015, 15:49
Spot frequentati: lago di santa croce, grado, caorle, la caletta, mari ermi, porto pollo, fehmarn, lubmin, süßersee
Ali: Rrd emotion, liquid force solo, ozone reo, pansh Genesis
Tavole: hydro carbon, rrd placebo, slingshot coupe, LF happy foil, gong allvator M su kiteloose 105

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da terrasimone »

Cartolina ha scritto:
31/07/2020, 10:16

ho capito che ci sono hydrofoil, e poi ci sono "gli hydrofoil",
Esplodi, eviscera questo concetto, per favore.

Senza fare nomi:
Io giro e mi diverto un mondo con il piantone piu economico sul mercato. Ho provato un equivalente dal prezzo triplo e si, pesa meno, taglia di più, ma alla fine con i suoi pro e i suoi contro rispetto al mio, con le sue differenze (ovvie), è un Hydrofoil tanto quanto il mio.

Ho provato anche il top da race (di questo il nome lo faccio: chubanga), e tanti altri piantoni commerciali e ti dirò che nonostante abbia individuato comportamenti diversi tra loro dovuti a profili, pesi e materiali, non sono riuscito a dividerli in due classi: Hydrofoil e hydrofoil

Quindi sono curioso di capire cosa intendi!
Posso definirmi kiter esperto perchè ho commesso tutti gli errori possibili!

Avatar utente
LONG
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3176
Iscritto il: 08/01/2011, 10:10
Spot frequentati: Calambrone (PI), Vada (LI), Perelli , Talamone, Donoratico.
Ali: Sonic2 9,18kitech rs 6,9,12,RALLY 6,8,Speed5 6,Aneema7,9,Stoke10,plswell 4,8Nova4,6,10gong5sw
Tavole: Flyrace, CubeHydro Takoon 6.2.S.S. SRT 5.5,k.loose onda 5.8 NORTH PRO5.11Hydro Mhl,KETOS ,ZeekoAlaia
Località: LIVORNO

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da LONG »

In effetti sono entrambe auto e ci puoi andare al mare con uguale soddisfazione a fare kite....praticamente sono la stessa cosa... : Smile : : Nar :
Allegati
auto.jpg
auto.jpg (7.58 KiB) Visto 67 volte
auto 2.jpg
auto 2.jpg (7.74 KiB) Visto 67 volte

Avatar utente
terrasimone
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 170
Iscritto il: 09/06/2015, 15:49
Spot frequentati: lago di santa croce, grado, caorle, la caletta, mari ermi, porto pollo, fehmarn, lubmin, süßersee
Ali: Rrd emotion, liquid force solo, ozone reo, pansh Genesis
Tavole: hydro carbon, rrd placebo, slingshot coupe, LF happy foil, gong allvator M su kiteloose 105

Re: Hydrofoil - Nozioni di base e non solo per iniziare

Messaggio da terrasimone »

: Lol :
LONG ha scritto:
31/07/2020, 20:15
In effetti sono entrambe auto e ci puoi andare al mare con uguale soddisfazione a fare kite....praticamente sono la stessa cosa... : Smile : : Nar :
Ok chiaro. Lambo vs punto. Almeno paragoniamo 2 auto della stessa epoca.

Bisognerà provare questa lambo... Ehm, Volevo dire questo ketos 😄
Ora sono curioso.
Posso definirmi kiter esperto perchè ho commesso tutti gli errori possibili!

Rispondi