hydrofoil gong

un luogo dove fare due chiacchiere in amicizia
Avatar utente
Gino82
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2541
Iscritto il: 10/12/2013, 22:03
Spot frequentati: Lago Maggiore e Lago di Como, Toscana, Calabria Ionica
Ali: Swell V1 6-9-12, Chrono V2 15, Chrono V1 18
Tavole: Radical Transformer 160x48, Radical5 138x42, Fatty, Nirvana Mix, GONG ProClear L

Re: hydrofoil gong

Messaggio da Gino82 »

Sempre avvincenti i tuoi racconti @azoele : Yahooo :

Quando ci incontreremo al prossimo FoilPride ti farò provare un Chrono1: ha delle caratteristiche straordinarie in volo, ma NON DEVE CADERE, sebbene sia un celle chiuse...
Se ti va, puoi leggere la discussione su questo kite in questo Forum...altri tempi, c'era un'innovazione vera nei kites...

Il Peak, nella sua unicità, mi ricorda molto appunto il Chrono1.

Io ri-voto monostrut per te : Chessygrin : : WohoW : : ahahah :
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: hydrofoil gong

Messaggio da azoele »

Pat, ErPiotta,

ovviamente: grazie per l'input!

Onestamente, riflettendoci, mi pare molto al di là delle attuali mie capacità già con l'attack sono sicuro di incollarmi le dita (se va bene), figurarsi con l'epossidica, e con il carteggio e le (micro)polveri.
Forse meglio aspettare che qualche amico abbia tempo/voglia di mettercisi, e magari lo faccio assieme per vedere se è una roba che ho possibilità di fare o no...
Già una volta un caro amico mi ha ricostruito un pezzetto di pinna del surfino, magari riesco ad impietosirlo di nuovo, e stavolta cercando anche di carpire qualche trucco.

Grazie intanto!
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: hydrofoil gong

Messaggio da azoele »

Gino82 ha scritto: 09/01/2021, 9:02 Sempre avvincenti i tuoi racconti @azoele : Yahooo :

Quando ci incontreremo al prossimo FoilPride ti farò provare un Chrono1: ha delle caratteristiche straordinarie in volo, ma NON DEVE CADERE, sebbene sia un celle chiuse...
Se ti va, puoi leggere la discussione su questo kite in questo Forum...altri tempi, c'era un'innovazione vera nei kites...

Il Peak, nella sua unicità, mi ricorda molto appunto il Chrono1.

Io ri-voto monostrut per te : Chessygrin : : WohoW : : ahahah :
Ok, Gino.
Se capisco bene, suggerisci proprioche io cada dalla padella nella brace, giusto? : Chessygrin :
Facciamo così: prima provo a vivere un po' di normalità, poi, quando sono annoiato dal fatto che "tutto va bene, ma che pizza!!!", allora è il momento giusto per un Chrono! : ahahah :
Avatar utente
poldo
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 5419
Iscritto il: 26/02/2011, 18:37
Spot frequentati: da Bologna dove soffia il vento
Ali: -
Tavole: -

Re: hydrofoil gong

Messaggio da poldo »

@ Azoele: non proprio in topic con Gong, ma visto che si parla di ali da usare con questo foil e che io adoro uscire in mare mosso (poco col foil,preferisco tavole plananti tipo surfini) e ho sia pump che Peak, adoro le capacità di volo dei Peak recenti ma in mare mosso e vento superiore ai 13 14 nodi la sicurezza e il controllo che dà un pump non lo scambierei con altro. Ho letto che hai degli Airush wave del 2014, mi risulta siano ottime ali per fare hf freeride. Non farti impressionare dall'anno, io uso pump anche di 10 anni fa (ne ho anche di più recenti) con ottime caratteristiche di volo. Già l hidrofoil in mare mosso e attivo come nei nostri mari (non abbiamo onde liscie e distanziate) è complicato, non aggiungerei altre difficoltà non necessarie.

Sul Chrono 1 concordo con Gino che è un kite performante con ottime caratteristiche di volo ma ideale per correre e per saltare, prevallentemente in acqua piatta...non per andare piano . Ripartenza scarsa. Cmq da provare
onde e vento!
Avatar utente
Gino82
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2541
Iscritto il: 10/12/2013, 22:03
Spot frequentati: Lago Maggiore e Lago di Como, Toscana, Calabria Ionica
Ali: Swell V1 6-9-12, Chrono V2 15, Chrono V1 18
Tavole: Radical Transformer 160x48, Radical5 138x42, Fatty, Nirvana Mix, GONG ProClear L

Re: hydrofoil gong

Messaggio da Gino82 »

Ah bhe, sono stato forse frainteso : Chessygrin : : il Chrono1 ha una sua unicità come l'ha il Peak.
È un kite da provare (come pure i race più moderni, Sonic3 su tutti per fruibilità-prestazioni) prima che si estingua.

Con il nostro HF Gong non c'azzecca proprio però...ti toccherà provarlo con una TT o un HF race...

@poldo: è un po' che non ti si legge! : Thumbup :

@azoele: poldo è braccino, per lui un kite del 2014 è alla moda : Yahooo :
Cmq concordo, alcuni kites datati possono essere attualissimi :cipTrick:
Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17359
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: hydrofoil gong

Messaggio da Pat »

@ az: credo che con l'idro, se uno non ha velleità agonistiche, vada veramente bene qualunque cosa. l'idro ha il pregio di avere le qualità nautiche necessarie per trasformare qualsiasi zucca in una carrozza.
Volendo fare le pulci alle pulci, io preferirei ali con un minimo di tiro sulla barra a cui appoggiarsi ma che sventano e galleggiano bene (credo che qualunque pump wave risponda a queste specifiche; io ho provato coi mie i PL, che sono dei freeride, e andavano benissimo)
@ poldo: ciao, giò ...
L'essenza del kite è: "state gobbi" (e trovate lo stance giusto).
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: hydrofoil gong

Messaggio da azoele »

poldo ha scritto: 10/01/2021, 17:31 @ Azoele: non proprio in topic con Gong, ma visto che si parla di ali da usare con questo foil e che io adoro uscire in mare mosso (poco col foil,preferisco tavole plananti tipo surfini) e ho sia pump che Peak, adoro le capacità di volo dei Peak recenti ma in mare mosso e vento superiore ai 13 14 nodi la sicurezza e il controllo che dà un pump non lo scambierei con altro. Ho letto che hai degli Airush wave del 2014, mi risulta siano ottime ali per fare hf freeride. Non farti impressionare dall'anno, io uso pump anche di 10 anni fa (ne ho anche di più recenti) con ottime caratteristiche di volo. Già l hidrofoil in mare mosso e attivo come nei nostri mari (non abbiamo onde liscie e distanziate) è complicato, non aggiungerei altre difficoltà non necessarie.

Sul Chrono 1 concordo con Gino che è un kite performante con ottime caratteristiche di volo ma ideale per correre e per saltare, prevallentemente in acqua piatta...non per andare piano . Ripartenza scarsa. Cmq da provare
Grazie Poldo.
Non sono contrario ai miei Wave (che ho fatto anche riparare a Gennaio).
Solo: non mi piace l'idea che un kite si rompa o abbia problemi durante la sessione perché anziano. Quando esco... voglio uscire!!!!!!!! : Chessygrin :
Li ho fatti sistemare a gennaio (1 con la valvola scollata, 1 che perdeva), ma tranquillo tranquillo non starei...
Poi, se al 9m sono parecchio affezionato (mi ha insegnato ad andare sull'hydrofoil quando ancora andavo a fatica dritto col surfino), il 6m è una chiavica che non tira nemmeno ad ammazzarsi, e loopato con tanto vento si "apre" come una vongola. E sul 12m nemmeno mi pronuncio: 2 volte l'ho provato (da super principiante), è caduto come un salame, impossibile da far ripartire, è rimasto nella sacca da allora...

Concordo in pieno sul tipo di mare che suggerirebbe kite più sicuri: anche qui quando si alza l'onda è una catastrofe, la mia lavatrice fa meno casino : Lol :
In realtà basterebbe fare 30km, ma adesso che ho gli strumenti di conduzione tecnici (diciamo meglio: non mi è tassativamente proibito anche solo pensarci causa palesi carenze tecniche) per andare a visitare lo spot vicino dove fa bella onda... non ho più, come tutti, gli "strumenti legali", visto anche che una multa costa come un kite! : shake :

Invece, domandona: nessuno usa foil a celle chiuse sulle onde/mare molto incasinato?
Si accartocciano subito come i Peak, sono egualmente "pericolosi", o c'è speranza ripartano?
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: hydrofoil gong

Messaggio da azoele »

Gino82 ha scritto: 10/01/2021, 20:31 Ah bhe, sono stato forse frainteso : Chessygrin : : il Chrono1 ha una sua unicità come l'ha il Peak.
È un kite da provare (come pure i race più moderni, Sonic3 su tutti per fruibilità-prestazioni) prima che si estingua.

Con il nostro HF Gong non c'azzecca proprio però...ti toccherà provarlo con una TT o un HF race...

@poldo: è un po' che non ti si legge! : Thumbup :

@azoele: poldo è braccino, per lui un kite del 2014 è alla moda : Yahooo :
Cmq concordo, alcuni kites datati possono essere attualissimi :cipTrick:
Allora, se ben ricordo, un amico foiler (uno dei pionieri, qui) ce l'ha il Chrono 1.
E la sfilza di naufragi in ultra light wind è impressionante e non mi invoglia minimamente a provarlo! : Chessygrin : (però, rispetto, perché ci provava sempre, e qualche volta riusciva anche in condizioni critiche. Ora, col Peak, una pala più grossa della mia, ma soprattutto... 40Kg meno di me, esce con 5nodi!).

Comunque, stop, restate in topic! Con sta storia delle ali simil-race qui, e il socio locale che mi martella con gli acquisti Moses quasi-race perché vuole andare a velocità cosmiche, sono finito pure io sul sito GONG a vedere il piantone in carbonio in versione Kite, mannaggia a voi! : ahahah :
(se c'è un appunto che si può fare a GONG, oltre al sembrare un negozio sovietico negli anni '80 per la costante penuria di pezzi pregiati, è che la linea Kite, con ali sottilissime e piccole, 60cm e 65cm, è incompatibile con la linea surf (tutto il resto), e dato che il piantone è monoblocco, va comprato un secondo piantone solo per quello, perché ali kite con attacco surf non le fanno... : Eeek : )
Avatar utente
Motion
Saggio e Moderatore
Messaggi: 6184
Iscritto il: 08/01/2011, 14:20
Spot frequentati: Sottomarina - Lago S. Croce - Volano
Ali: PL 2016 Fury 13-10 - Swell 10-7- Religion 2011 7-5 - Flusurfer Sonic 15 - Pansh BlazeII 10-7-5
Tavole: Nobile 666 - HF Moses Vorace - Nirvana Mix - HF Gong Allvator M
Località: Veneto-PD-VE

Re: hydrofoil gong

Messaggio da Motion »

Azoele, guarda che anche con Moses è lo stesso, quasi.
Il fuselage cambia da surf o rave e in pratica anche i piantoni perché bel surf li fai da 85 90 cm ne rade da 101 e più
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: hydrofoil gong

Messaggio da azoele »

Pat ha scritto: 11/01/2021, 9:58 @ az: credo che con l'idro, se uno non ha velleità agonistiche, vada veramente bene qualunque cosa. l'idro ha il pregio di avere le qualità nautiche necessarie per trasformare qualsiasi zucca in una carrozza.
Volendo fare le pulci alle pulci, io preferirei ali con un minimo di tiro sulla barra a cui appoggiarsi ma che sventano e galleggiano bene (credo che qualunque pump wave risponda a queste specifiche; io ho provato coi mie i PL, che sono dei freeride, e andavano benissimo)
@ poldo: ciao, giò ...
Vero Pat, ma, nella mia esperienza: vero "solo" al 90%, cioè finché si rimane in condizioni mainstream.
Ma sotto i 10 nodi, le grosse ali Wave più vecchie (le mie, ad esempio, ma anche roba più nuova, un amico aveva le Airush Wave 2019 e non erano troppo diverse in light wind, anche se forse le 2020 sono più leggere) non galleggiano granché, mentre i monostrut stanno spesso su con 6 nodi (ma pieni).
Anche se avessero lo stesso tiro (ma di solito i monostrut e gli strutless tirano di più), la differenza nell'uso complessivo è tantissima, perché appena ti fa un buco di vento a 7/8 nodi, la Wave cade e te la scordi, l'altra resta su, o con 8 nodi magari riparte con tanta fortuna...

Poi, c'è l'altra faccia della medaglia, cioè: la facilità di conduzione, che è davvero essenziale (anzi, oserei quasi definire esiziale!) per i principianti, e che resta significativa anche per chi è più progredito.

Alla fine di questa estate, per curiosità, ho voluto riprovare la 14m DNA, la prima vela che ho acquistato e che ho poi usato per imparare il surfino e in parte l'hydrofoil.
Beh, adesso sono abbastanza sicuro che sia stata un bel freno all'apprendimento del foil: tira a strappi, quando tira tira molto forte, sventa ma non in modo dolce, e se si abbassa in finestra con poco vento, ci vuole un sacco di mestiere a riportarla su... proprio l'opposto di quello che serve in hydrofoil, e che ovviamente è quello che avevo io! : Chessygrin :

Magari i Peak sono una estremizzazione, ma la mia (oggettivamente poca, è vero) esperienza mi suggerisce che si, ci si può far andar bene quasi tutto, ma anche che c'è tanta differenza tra un'ala e l'altra, vuoi per le prestazioni, ma soprattutto, nell'accessibilità e nella facilità di conduzione del foil.

E ora che, parlando di vecchie ali mi si sono rimestati i ricordi, e mi sento come quando polvere dalla radio mi fa perdere il segno, appena c'è condizione riprovo sta 9m Wave: vediamo (ammesso si gonfi!), se dopo un anno di pratica e altre ali usate e abusate, mi riempie di nostalgia e stupore, o se non la poso dicendo "bah" : Chessygrin :
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: hydrofoil gong

Messaggio da azoele »

Motion ha scritto: 11/01/2021, 23:01 Azoele, guarda che anche con Moses è lo stesso, quasi.
Il fuselage cambia da surf o rave e in pratica anche i piantoni perché bel surf li fai da 85 90 cm ne rade da 101 e più
Ciao Motion,

Hai ragione!
L'ho scoperto grazie al socio che preso da bisogno di velocità, ha fatto incetta di ali, e che ha scoperto servirgli oltre alla cara vecchia fusoliera 710 anche la 647...
Però, con moses, la fusoliera costa sui 280€, e ci vanno un mucchio di ali (633/683s/790/873/1100 e forse altre, sulla 710, e un sacco race/similrace sulla 647).
(si vede che ho parlato molto col socio, che si è documentato assai? : ahahah : )

Con GONG serve proprio il mast in versione Freeride (e sono 700€), e la linea kite ha solo 2 pale di 2 anni fa, 60cm e 65cm.
Gli stabilo sono i Kite 40cm e 45cm che poi hanno portato sui kit Pro Curve, e... non c'è apparente sviluppo appunto da un paio di anni.

Se anticipassero qualche pala nuova, uno potrebbe anche pensarci, ma visto che stanno investendo tantissimo sul Wing (che vuole pale diverse, e molto grandi), pare un po' una linea cenerentola... che uno dovrebbe provare giusto perché il mast normale, quello "meno rigido", è in sconto : ahahah :
Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17359
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: hydrofoil gong

Messaggio da Pat »

azoele ha scritto: 11/01/2021, 23:21
Ma sotto i 10 nodi, le grosse ali Wave più vecchie (le mie, ad esempio, ma anche roba più nuova, un amico aveva le Airush Wave 2019 e non erano troppo diverse in light wind, anche se forse le 2020 sono più leggere) non galleggiano granché, mentre i monostrut stanno spesso su con 6 nodi (ma pieni).
Anche se avessero lo stesso tiro (ma di solito i monostrut e gli strutless tirano di più), la differenza nell'uso complessivo è tantissima, perché appena ti fa un buco di vento a 7/8 nodi, la Wave cade e te la scordi, l'altra resta su, o con 8 nodi magari riparte con tanta fortuna...

Poi, c'è l'altra faccia della medaglia, cioè: la facilità di conduzione, che è davvero essenziale (anzi, oserei quasi definire esiziale!) per i principianti, e che resta significativa anche per chi è più progredito.
Nel mio home spot, il mitico Puerto, le condizioni estive sotto i 10 nodi sono lo standard. Credo di uscire il 90% delle volte con un termico intorno agli 8 nodi. Date le condizioni, gli idrofoillari si sono adeguati e si sono cristallizzate 3 distinti approcci all'ULW.

1) la pro way
il rider esce con la 9 o 10 pump di ultima generazione, palettone molto grande sotto (la moses 790 è la norma, la scorsa estate si provava la 1100 ...) e piantone corto. Entra in acqua muovendo il kite per tenerlo su, lo frulla per farsi estrare dall'acqua e nei buchi di vento pompa l'idro per mantenersi fuori dall'acqua. Il piantone corto gli permette di girare abbastanza vicino alla spiaggia, dove il rider prende ogni ondina e increspatura, con carvate da sogno.
Livello richiesto: da "quanto bravo sei" in avanti. Parola d'ordine: "memento audere semper"

2) la expert way

il rider esce con la moses 550 o similare su piantone 90 cm e la 14 pump che pesa come un macigno. Entra in acqua muovendo il kite per tenerlo su, bestemmia per prendere il volo e poi non sbaglia niente (e intendo: NIENTE). Se ne sta al largo dedicandosi ai salti. Se il vento cala lui se ne sbatte perchè una volta presa velocità va misteriosamente anche senza vento.
Livello richiesto: da "tanto di cappello" in avanti. Parola d'ordine: "il kite è sofferenza e impegno, e io, modestamente, lo fubbi".

3) la medioman way (di cui mi onoro di essere il campione e sommo vate)

il rider esce con una paletta, un piantone ed una tavola media (temavento 150 x 45 + moses 679 con piantone da 90) e, siccome ha già naufragato tantissimo in vita sua, con il kitech FRS 15 mq. L'aquilone gira bene (per un 15) e galleggia con brezze imbarazzanti, quindi diventa un non problema. Il rider per darsi un tono esce strapless, ma poi sbaglia quasi ogni manovra concepibile, a parte forse le andature base di cui è insensatamente fiero. il rider essendo insicuro di sè tende a stare fuori dai maroni, diciamo che dalla spiaggia si vende una caccola sul canocchiale ed è lui. il rider si diverte molto perchè l'ala e la paletta sono facili. Entra nel tardo pomeriggio ed esce che fa buio, con la sensazione di star per chiudere la strambata in volo. Ma poi non la chiude mai e, tutto sommato, gli frega il giusto.
Livello richiesto: da "pippa" in avanti. Parola d'ordine: "spenzièrati!"

Per dire: si fa tutto con tutto. Ocio ai pump strutless, perchè da quanto ho visto in spiaggia la ripartenza dall'acqua non è scontata, specie i primi gong. un monostrot è poco più pesante ma molto più affidabile in questo senso.
L'essenza del kite è: "state gobbi" (e trovate lo stance giusto).
Avatar utente
zanna
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2176
Iscritto il: 07/02/2013, 18:51
Spot frequentati: lago di como,lago maggiore,silvaplana e bernina ,toscana
Ali: north, speed 21, ozone summit 15 ultralight
Tavole: tt trasformer race birella +rlb hf
Località: Sondrio

Re: hydrofoil gong

Messaggio da zanna »

Bella Pat! Ottima sintesi..🤣🤣🤣🤣🤣
...un assegno circolare con i denti a sciabola...
Chat "Zappatori del Lario"
Avatar utente
Gino82
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2541
Iscritto il: 10/12/2013, 22:03
Spot frequentati: Lago Maggiore e Lago di Como, Toscana, Calabria Ionica
Ali: Swell V1 6-9-12, Chrono V2 15, Chrono V1 18
Tavole: Radical Transformer 160x48, Radical5 138x42, Fatty, Nirvana Mix, GONG ProClear L

Re: hydrofoil gong

Messaggio da Gino82 »

Maggggico Pat : ahahah : : belleparole :
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: hydrofoil gong

Messaggio da azoele »

Pat, bellissimo! : notworthyc :
E, tristemente (visto che entro di diritto nella 3, comma 2, che disciplina "coloro i quali non imparano mai e continuano a naufragare" )... tanto vero! : Chessygrin :
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: hydrofoil gong

Messaggio da azoele »

PS
ma non c'è un thread "Naufragi, come evitarli, e come affrontarli quando si verificano?"?
Sono al 6° in 8/9 uscite. : Hurted :
Ieri con il Kitech 15UL, buttato subito in acqua alla primissima uscita (sapeste l'allegria...). Oggi col Peak 4m, anche lui alla primissima uscita (...e la gioia...).
Ieri 51 minuti in acqua molto fredda, e vento a tratti off (e io stupido non volevo mollare kite e barra nuovi : shake : ). Oggi "solo" 31, è andata di gran lusso. : Blink :

E se non era per il socio che questo pomeriggio si è impietosito, e mi ha aiutato (ha fatto quasi tutto lui) a sbrogliare le linee del Kitech (oramai è chiaro che o è un angelo, o è più matto di me a darmi retta...), ero ancora a litigare con l'intreccio...

PPS
visto che sto thread nasce con lo scopo di informare sui foil GONG, comunico ulteriore prova che non avevo ancora fatto (mi pare!): mix L Pro + stabilo Kite 45cm.
Purtroppo, solo 23 minuti (poi naufragio).
Resto dell'idea che gli stabilo kite sono più difficili di quello Surf... Il Surf 45 rende il foil stabilissimo, e sommamente equilibrato, soprattutto in beccheggio alle basse velocità, ed in rollio.
Gli altri (Kite 40, Surf 40, e anche Kite 45), lo "liberano" (specie i Kite), rendendolo più "scodinzoloso" (qualunque cosa voglia dire...), ma tutti esasperano il comportamento cabrante sotto una certa velocità, cioè all'impennata prima (quanto prima dipende dallo stabilo, con differenze contenute) di stallare.
Non essendoci più abituato (le combo che uso sono L Pro + Surf 45, e M Veloce + Kite 45 quando ho voglia di stare sulle uova, entrambe bilanciate), oggi mi ha fatto fare dei bei voli, nonché delle partenze "acrobatiche": lo strappo (vabbè) del Peak mi alzava, il foil saliva... ma solo davanti, dietro rimaneva sotto perché la componente verticale c'era, ma quella orizzontale era bassissima. Mi sono trovato alle volte che facendo il secondo loop ero col foil quasi fermo... ma impennato a 45° sotto i piedi prua al cielo, senza che però sbattesse subito!!! : Chessygrin :

Ovvio che con le gambe bollite da ieri, il Peak che non sosteneva minimamente nelle transizioni, al minimo errore o impennata eccessiva volavo giù... e comunque, la testa non registrava l'impennata per bene, ed ero troppo lento a contrastarla. Così, l'ultima volta il Peak ha sfiorato l'acqua, e zup!, fine (alla faccia di tutti quelli che giurano riparta... ma non ne voglio parlare più, visto che anche sti famosi foil a celle chiuse, vedi il Kitech, si incaramellano senza motivo e restano giù... : censored : ).

Ergo, secondo me, per quelli del mio livello (cioè medio basso con occasionali colpi di fortuna) sulla L Pro lo stabilo Surf 45 è la morte sua per vivere sereni, esplorare, tentare cose nuove, ed avere un mostro di lift che però sale in modo equilibrato avanti e dietro.
Gli altri due richiedono lavoro per apprendere una diversa memoria muscolare, e più "freschezza" atletica e mentale.
Sicuramente sono più divertenti – e performanti – quando uno ha preso la mano ed è in vena, ma in condizioni nuove, o di relativa stanchezza, la differenza si amplifica... e il numero di cadute anche. : Rolleyes :
Poi magari sulla M Pro basta il Surf 40cm, come dicono su altri forum, e si equilibra come la combo più grande : Thumbup :
Avatar utente
LONG
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3253
Iscritto il: 08/01/2011, 10:10
Spot frequentati: Calambrone (PI), Vada (LI), Perelli , Talamone, Donoratico.
Ali: Sonic2 9,18kitech rs 6,9,12,RALLY 6,8,Speed5 6,Aneema7,9,Stoke10,plswell 4,8Nova4,6,10gong5kauperxt9
Tavole: Flyrace, CubeHydro Takoon 6.2.S.S. SRT 5.5,k.loose onda 5.8 NORTH PRO5.11Hydro Mhl,KETOS ,ZeekoAlaia
Località: LIVORNO

Re: hydrofoil gong

Messaggio da LONG »

Per curiosità quali erano le condizioni in cui sei riuscito a non far ripartire il Kitech? : think :
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: hydrofoil gong

Messaggio da azoele »

LONG ha scritto: 14/01/2021, 7:33 Per curiosità quali erano le condizioni in cui sei riuscito a non far ripartire il Kitech? : think :
Ciao Long,

ci sto pensando da ieri: sono convinto che si sia incaramellato in aria, e di averglielo visto fare.
Ho l'immagine mentale di averlo visto avvoltolare e cadere.
Ma poi non ne sono sicuro per nulla: sono andato un po' in choc dopo la conclusione dell'esperienza. Non sapevo come rientrare senza mollare tutto (colpa mia, non mi ero fatto spiegare come gestire i naufragi coi foil chiusi, ma c'erano 7-11 nodi, non avrei mai pensato a un problema così grande: spero lezione imparata – più fai esperienza, *meno* devi sottovalutare, perché paradossalmente sentendoti più sicuro fai calare l'attenzione), a tratti il vento mi stava portando al largo, e dopo un'ora in acqua stava venendo buio e freddo.

Comunque, il kite era incaramellato, avvoltolato su se stesso, decollava, ma tutto storto, e peggiorava invece di migliorare.
Ho pensato di scaramellarlo in acqua, ma nulla da fare.

Il socio mi ha poi spiegato che un modo, alle volte, è farlo decollare, e rimandarlo giù in acqua di "botto": non esplodendolo, ma facendolo un po' sbattere, in modo che magari si liberi.
Non è scontato, ma a lui è riuscito con un Soul che si era incaponito.
E che comunque, appena visto che le cose non andavano, avrei dovuto arrotolarlo in modo che l'aria uscisse e metterlo sulla tavola.
Tutte cose molto sagge, che spero di non dimenticare da oggi in poi...

È che per me sono veramente "bestie mai viste".
Però ripeto: mai mi sarei aspettato un simile comportamento in una caduta semplicissima a bassissima velocità, visto come galleggiava, e come accettava i maltrattamenti tipo andare sotto i cavi.

Detto questo: l'esperienza di volo è stata magnifica.
Dove il socio col Peak 13 stentava alle volte ad avviarsi, e bolinava a fatica, io partivo in assoluta souplesse (addirittura, downloop e barra subito lasciata libera, i primi secondi senza mani a stringere solo col peso del corpo all'indietro, tanto è stabile in volo : Eeek : ). Bolinavo in modo esagerato (per la mia esperienza), gestivo senza pensieri i momenti di vento più forte con un depower enorme, e ho scoperto la sensazione bellissima del lift "dolce" cazzando la barra in andatura, che ti alza piano piano, ma senza sosta.
Insomma, dire che ero mesmerizzato fino alla caramella è dire poco. : Rolleyes :
Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17359
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: hydrofoil gong

Messaggio da Pat »

@ azoele: tante volte i foil sono bastardi. Alla fine, sono uno straccio tenuto in forma dalle briglie, per cui, se i cavi perdono tensione (magari perchè gli si va troppo sotto) e se magari il vento è ballerino, la caramella può capitare. Te lo dice uno che, a forza di caramelle, negli anni ha messo su panza ...
Poi ci sono caramelle e caramelle. Magari sarebbe interessante aprire un post sul tema rilancio foil e caramelle, è tanto che non se ne parla e un ripasso fa senz'altro bene a tutti.
Io, tendenzialmente, tendo a settare i cavi dei freni appena più corti delle front, in modo che cazzando la barra il naso dell'aqui venga automaticamente sostenuto. In venti limite o ballerini, è un bell'aiuto.
In questo, i foil sono un poco più delicati comunque del Picchio. Il Picchio è costruto per volare anche a freni totalmente mollati (il suo sistema di depower obbliga a progettarlo così, e a barra tutta lasca si comporta praticamente come un aquilone monofilo). I cassoni bi-superfice no. Probabilmente, dovrai adattare un minimo il tuo stile di conduzione, per tenerne conto.
L'essenza del kite è: "state gobbi" (e trovate lo stance giusto).
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: hydrofoil gong

Messaggio da azoele »

Grazie Pat, ogni consiglio mi è davvero utile adesso.

Un thread di aiuto ai neofiti di foil potrebbe avere molto senso: ci saranno sicuramente altri che si stanno approcciando a (o potrebbero avere una curiosità che, ben alimentata, si potrebbe tradurre in reale interesse verso) questi aquiloni così particolari, e il forum mi sembra contenere una infinità di esperienze, conoscenze, e... benevolenza.

Sul Picchio... entro stasera dovrei trovare il coraggio di mettere in vendita tutta la serie e la loro barra, e di ordinare un paio di Unik come tappabuchi.
Forse è giusto che vadano ad allietare la vita di chi davvero può usarli, invece che sprecare il loro tempo a portare uno come me sulle montagne russe dell'emozione/depressione...
onlybigwaveforme
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 422
Iscritto il: 31/12/2015, 15:57
Spot frequentati: Nord est
Ali: Naish Park
Tavole: Nobile Nhp 134

Re: hydrofoil gong

Messaggio da onlybigwaveforme »

Pat ha scritto: 12/01/2021, 8:49
azoele ha scritto: 11/01/2021, 23:21
Ma sotto i 10 nodi, le grosse ali Wave più vecchie (le mie, ad esempio, ma anche roba più nuova, un amico aveva le Airush Wave 2019 e non erano troppo diverse in light wind, anche se forse le 2020 sono più leggere) non galleggiano granché, mentre i monostrut stanno spesso su con 6 nodi (ma pieni).
Anche se avessero lo stesso tiro (ma di solito i monostrut e gli strutless tirano di più), la differenza nell'uso complessivo è tantissima, perché appena ti fa un buco di vento a 7/8 nodi, la Wave cade e te la scordi, l'altra resta su, o con 8 nodi magari riparte con tanta fortuna...

Poi, c'è l'altra faccia della medaglia, cioè: la facilità di conduzione, che è davvero essenziale (anzi, oserei quasi definire esiziale!) per i principianti, e che resta significativa anche per chi è più progredito.
Nel mio home spot, il mitico Puerto, le condizioni estive sotto i 10 nodi sono lo standard. Credo di uscire il 90% delle volte con un termico intorno agli 8 nodi. Date le condizioni, gli idrofoillari si sono adeguati e si sono cristallizzate 3 distinti approcci all'ULW.

1) la pro way
il rider esce con la 9 o 10 pump di ultima generazione, palettone molto grande sotto (la moses 790 è la norma, la scorsa estate si provava la 1100 ...) e piantone corto. Entra in acqua muovendo il kite per tenerlo su, lo frulla per farsi estrare dall'acqua e nei buchi di vento pompa l'idro per mantenersi fuori dall'acqua. Il piantone corto gli permette di girare abbastanza vicino alla spiaggia, dove il rider prende ogni ondina e increspatura, con carvate da sogno.
Livello richiesto: da "quanto bravo sei" in avanti. Parola d'ordine: "memento audere semper"

2) la expert way

il rider esce con la moses 550 o similare su piantone 90 cm e la 14 pump che pesa come un macigno. Entra in acqua muovendo il kite per tenerlo su, bestemmia per prendere il volo e poi non sbaglia niente (e intendo: NIENTE). Se ne sta al largo dedicandosi ai salti. Se il vento cala lui se ne sbatte perchè una volta presa velocità va misteriosamente anche senza vento.
Livello richiesto: da "tanto di cappello" in avanti. Parola d'ordine: "il kite è sofferenza e impegno, e io, modestamente, lo fubbi".

3) la medioman way (di cui mi onoro di essere il campione e sommo vate)

il rider esce con una paletta, un piantone ed una tavola media (temavento 150 x 45 + moses 679 con piantone da 90) e, siccome ha già naufragato tantissimo in vita sua, con il kitech FRS 15 mq. L'aquilone gira bene (per un 15) e galleggia con brezze imbarazzanti, quindi diventa un non problema. Il rider per darsi un tono esce strapless, ma poi sbaglia quasi ogni manovra concepibile, a parte forse le andature base di cui è insensatamente fiero. il rider essendo insicuro di sè tende a stare fuori dai maroni, diciamo che dalla spiaggia si vende una caccola sul canocchiale ed è lui. il rider si diverte molto perchè l'ala e la paletta sono facili. Entra nel tardo pomeriggio ed esce che fa buio, con la sensazione di star per chiudere la strambata in volo. Ma poi non la chiude mai e, tutto sommato, gli frega il giusto.
Livello richiesto: da "pippa" in avanti. Parola d'ordine: "spenzièrati!"

Per dire: si fa tutto con tutto. Ocio ai pump strutless, perchè da quanto ho visto in spiaggia la ripartenza dall'acqua non è scontata, specie i primi gong. un monostrot è poco più pesante ma molto più affidabile in questo senso.
Ti chiedo, perchè è evidente che la materia la conosci così come è evidente che io sia un ignoante.
Devo cambiare quiver kite e voglio avventurarmi verso il mondo hydrofoil nel range che va da appena sotto i 10 nodi fino a max i 15. Buttavo un occhio sullo strutless SLING UFO per cui la casa madre ne dichiara un range 6-20 nodi per la misura più grande ossia la 9.....ammesso che quella cosa non credo sia possibile tenerla con 20 nodi con sotto un hydro, i 6 nodi per far stare in aria una 9 e renderla friubile, sono reali???? perchè l'anno scorso ho provato il monostrut di Ozone e nel range sotto i 10 nodi stavo utilizzando una 16, che ahimè funzionava tanto bene nel lightwind quando davvero male appena il vento si alzava un pò
Rispondi