La terza volta

un luogo dove fare due chiacchiere in amicizia
Avatar utente
ErPiotta71
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 5003
Iscritto il: 07/12/2012, 15:08
Spot frequentati: Passo Oscuro (frazione di Fiumicino)
Ali: pump 6m, Cabrinha Switchblade 8 e 12 mq e Chrono V2 18m
Tavole: TT Cabrinha Tronic, tavolone RLBoards, surfino Calibro9 e alaia

Re: La terza volta

Messaggio da ErPiotta71 »

Cioè hai sbattuto la capa sulla superficie così forte da farti sentire le campane?

kiteman
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 11710
Iscritto il: 07/01/2011, 21:02
Spot frequentati: Milano, Lago di Como, St. Moritz Al Lamber, Silvaplana & Bernina, Mare italiano (ogni tanto)
Ali: Ali Flysurfer preferibilmente foil
Tavole: RLBoards TT, HF e surfino, SUP RedPaddle
Località: Milano

Re: La terza volta

Messaggio da kiteman »

Pat ha scritto:13a uscita con vento risicato -ato - ato.
Un'oretta, poi il vento e' morto.

Son tornate le strambate surface, ed e' arrivata la prima claudicante carvata in foiling. Arrivato alla fine, pero' non ci ho capito niente, cosi' come non ho capito se devo fare il downloop obbligatorio oppure c'e' modo di tenere in tiro i cavi facendo l'inversione semplice.

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
Pat, io faccio da sempre tutte le strambate in foiling con il kite che passa sopra la testa.
Ho provato un paio di volte il downloop ma lo trovo più complicato.
Intanto devi incrociare i cavi e poi sistemarli, quindi devi fare operazioni in più.
Poi se lo gestisci male puoi generare potenza improvvisa sottovento, se ad essempio mantieni troppo la tensione dei cavi.

Facendo passare il kite sulla testa i secondo me ottieni che
1) il movimento del kite e delle braccia è più semplice e dolce
2) il kite ti sostiene maggiormente proprio nel cambio di mura ergo puoi fare la manovra a velocità ridotta (e se cadi quindi fai meno casino e ti fai meno male) e più stretta
3) non rischi che i cavi si smollino perchè mentre tu gli vai sotto lui (il kite) si alza e se tieni la barra bella cazzata restano quasi sempre bene in tensione.
Invece down-loopando il lkite è più basso in finestra mentre tu gli vai incontro, e se non strambi abbastanza stretto i cavi si smollano di più e rischi maggiormente di perderne il controllo.
Che vuol dire appunto kite in acqua oppure kite che ti da un tirone sottovento che ti sbilancia e ti fa cadere in velocità.

Anche in vento marginale, idem con patate, personalmente kite sempre sopra la testa con - se serve - leggera straorzatina per farlo risalire un attimo e lanciarlo sulle nuove mura con i cavi un po' più tesi.
Una volta che è sulle nuove mura (dopo essere passato allo zenith) lo segui con il trespolo strambandoci in pratica sotto e.. a bassa velocità.

Su di me, ho capito che l'unica cosa su cui concentrarsi è manterene il giusto tiro dei cavi.
E per farlo devi imparare a strambare, se serve, stretto, forzando lo spostamento della prua con il piede anteriore o inclinando maggiormente il trespolo in generale, o dando una bella sterzata alla barra poco prima di inziare la carvata.
L'ottimo è iniziare la carvata dopo che con l'occhio hai visto il kite già girato sulle nuove mura.
A questo punto molli un po' la barra, lui accelera e ti tira dietro facendoti chiudere la strambata senza fatica.

Una cosa che per me è stata fondamentale è il momento in cui mi passo la barra da una mano all'altra (non ho mai le due mani contemporaneamente sulla barra).
Prima anticipo il cambio di mano e prima riesco a ruotare bene il busto verso le nuove mura portandomi dietro il trespolo e carvando stretto.
Se invece tieni la barra troppo a lungo con la "vecchia" mano posteriore, dopo che la prua è passata sulle nuove mura, ti trovi con il busto che NON è più in grado di ruotare e la carvata viene larga (se viene).. in pratica vai contro il kite.. e i cavi si mollano.
Mi sono spiegato?
Prova a mimare (in ufficio) la strambata facendo finta di avere la barra in mano e focalizzati su come e quando fai il cambio di mano.
Dico in ufficio perchè oggi è lunedi..
In acqua, dal vivo, è molto più facile testare e capire quel che sto dicendo.

Impara a farlo passare sulla testa e.. imparerai a farlo passare sempre meglio sulla testa.

Se la gente dice che la strambata "bisogna" farla con il downloop, non è detto che abbia ragione.
Anzi più insistono che si "debba" fare così, e più è probabile che sia vero il contrario. : Wink :
http://www.KiteVirus.it
Flysurfer | RLBoards | Peter Lynn | Red Paddle Co

Distributore in Italia per RLBoards: http://www.rlboards-italia.it

Avatar utente
Lumumba
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8571
Iscritto il: 06/06/2011, 23:12
Spot frequentati: Piada coast | Petrus | Ragnolo | Senigay
Ali: Powered by:FOIL: 117 mq, PUMP 69 mq
Tavole: KobraRaceII|Radical4M|Birelluta Evo|Jungle Pro|Moses Verace
Località: Rimini/Malpensa

Re: La terza volta

Messaggio da Lumumba »

kiteman ha scritto:
Pat ha scritto:13a uscita con vento risicato -ato - ato.
Un'oretta, poi il vento e' morto.

Son tornate le strambate surface, ed e' arrivata la prima claudicante carvata in foiling. Arrivato alla fine, pero' non ci ho capito niente, cosi' come non ho capito se devo fare il downloop obbligatorio oppure c'e' modo di tenere in tiro i cavi facendo l'inversione semplice.

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
Pat, io faccio da sempre tutte le strambate in foiling con il kite che passa sopra la testa.
Ho provato un paio di volte il downloop ma lo trovo più complicato.
Intanto devi incrociare i cavi e poi sistemarli, quindi devi fare operazioni in più.
Poi se lo gestisci male puoi generare potenza improvvisa sottovento, se ad essempio mantieni troppo la tensione dei cavi.

Facendo passare il kite sulla testa i secondo me ottieni che
1) il movimento del kite e delle braccia è più semplice e dolce
2) il kite ti sostiene maggiormente proprio nel cambio di mura ergo puoi fare la manovra a velocità ridotta (e se cadi quindi fai meno casino e ti fai meno male) e più stretta
3) non rischi che i cavi si smollino perchè mentre tu gli vai sotto lui (il kite) si alza e se tieni la barra bella cazzata restano quasi sempre bene in tensione.
Invece down-loopando il lkite è più basso in finestra mentre tu gli vai incontro, e se non strambi abbastanza stretto i cavi si smollano di più e rischi maggiormente di perderne il controllo.
Che vuol dire appunto kite in acqua oppure kite che ti da un tirone sottovento che ti sbilancia e ti fa cadere in velocità.

Anche in vento marginale, idem con patate, personalmente kite sempre sopra la testa con - se serve - leggera straorzatina per farlo risalire un attimo e lanciarlo sulle nuove mura con i cavi un po' più tesi.
Una volta che è sulle nuove mura (dopo essere passato allo zenith) lo segui con il trespolo strambandoci in pratica sotto e.. a bassa velocità.

Su di me, ho capito che l'unica cosa su cui concentrarsi è manterene il giusto tiro dei cavi.
E per farlo devi imparare a strambare, se serve, stretto, forzando lo spostamento della prua con il piede anteriore o inclinando maggiormente il trespolo in generale, o dando una bella sterzata alla barra poco prima di inziare la carvata.
L'ottimo è iniziare la carvata dopo che con l'occhio hai visto il kite già girato sulle nuove mura.
A questo punto molli un po' la barra, lui accelera e ti tira dietro facendoti chiudere la strambata senza fatica.

Una cosa che per me è stata fondamentale è il momento in cui mi passo la barra da una mano all'altra (non ho mai le due mani contemporaneamente sulla barra).
Prima anticipo il cambio di mano e prima riesco a ruotare bene il busto verso le nuove mura portandomi dietro il trespolo e carvando stretto.
Se invece tieni la barra troppo a lungo con la "vecchia" mano posteriore, dopo che la prua è passata sulle nuove mura, ti trovi con il busto che NON è più in grado di ruotare e la carvata viene larga (se viene).. in pratica vai contro il kite.. e i cavi si mollano.
Mi sono spiegato?
Prova a mimare (in ufficio) la strambata facendo finta di avere la barra in mano e focalizzati su come e quando fai il cambio di mano.
Dico in ufficio perchè oggi è lunedi..
In acqua, dal vivo, è molto più facile testare e capire quel che sto dicendo.

Impara a farlo passare sulla testa e.. imparerai a farlo passare sempre meglio sulla testa.

Se la gente dice che la strambata "bisogna" farla con il downloop, non è detto che abbia ragione.
Anzi più insistono che si "debba" fare così, e più è probabile che sia vero il contrario. : Wink :
usi un padellone che fa due all ora....quando mi capita di usare l onda ho tempo di naufragare il kite..rilanciarlo, riaprire l orecchia chiusa... fumarmi una sigaretta e sono ancora in foil. probabilmente quello di pat ha una velocita di stallo piu alta del tuo...e se nn fai il downloop e sei millimetrico perdi velocita e scendi. col mio devo fare tutto oltre i 19/20 km/h, se no stalla e se nn coordino kite/strambata tocco l acqua.

Inviato dal mio GT-I9195I utilizzando Tapatalk
"no es cuestión de tecnica....es cuestión de cojones"
Il BACKSTALL logora chi non cè l'ha.
Membro club "Bella Romagna Ueiv" & Birelluta lovers.

Avatar utente
zanna
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2145
Iscritto il: 07/02/2013, 18:51
Spot frequentati: lago di como,lago maggiore,silvaplana e bernina ,toscana
Ali: north, speed 21, ozone summit 15 ultralight
Tavole: tt trasformer race birella +rlb hf
Località: Sondrio

Re: La terza volta

Messaggio da zanna »

Dice bene lumumba : Sig : ...in ogni caso é bene imparare in entrambi i modi...io non ho un maxi padellone e con pochissimo vento preferisco il dowloop..quando uso un 9 pump allora le carvate mi vengono uguali anche passando il kite sopra. Ultimamente ne faccio due di dwloop per cercare di curvare a velocità massima : aufs :
...un assegno circolare con i denti a sciabola...
Chat "Zappatori del Lario"

kiteman
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 11710
Iscritto il: 07/01/2011, 21:02
Spot frequentati: Milano, Lago di Como, St. Moritz Al Lamber, Silvaplana & Bernina, Mare italiano (ogni tanto)
Ali: Ali Flysurfer preferibilmente foil
Tavole: RLBoards TT, HF e surfino, SUP RedPaddle
Località: Milano

Re: La terza volta

Messaggio da kiteman »

Lumuzanna, non lo so.
La velocità di andatura è quella che serve al trespolo per stare su.
Se ho il padellone vado più piano.
Se ho foil più veloci vado più forte.
Ma se quando sparo il kite sopra la testa lo faccio veloce e a barra cazzata (compatibilmente con il trespolo che ho sotto) dovrei riuscire a restare in foiling.
In definivita è come fare una transizione con un salto, facendomi sostenere dal kite.

Prossima volta chiedo a zanna un cambio-trespolo e provo con il suo che è più veloce della mia padella.
Resto comunque dell'opinione che per iniziare sia più semplice e rilassante farselo passare sulla testa.
http://www.KiteVirus.it
Flysurfer | RLBoards | Peter Lynn | Red Paddle Co

Distributore in Italia per RLBoards: http://www.rlboards-italia.it

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

Adesso mi ci applichero'.
Ai tempi della freerace strambavo sempre col downloop. Adesso sempre invertendo.
Indubbiamente devo cazzare la barra, col trespolo non ho ancora la misura, la velocita' di inizio manovra e' alta e basta un niente per fare un giro sottovento troppo largo.
Buone vibrazioni, cmq.


Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
zanna
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2145
Iscritto il: 07/02/2013, 18:51
Spot frequentati: lago di como,lago maggiore,silvaplana e bernina ,toscana
Ali: north, speed 21, ozone summit 15 ultralight
Tavole: tt trasformer race birella +rlb hf
Località: Sondrio

Re: La terza volta

Messaggio da zanna »

Una grossa differenza secondo me la fa la vela...il soul probabilmente vola meglio o rende di più e questo fa sì che non si smollino i cavi...oppure il padellone gira con un angolo strettissimo e di conseguenza i cavi non si mollano....boom..
...un assegno circolare con i denti a sciabola...
Chat "Zappatori del Lario"

Avatar utente
Lumumba
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8571
Iscritto il: 06/06/2011, 23:12
Spot frequentati: Piada coast | Petrus | Ragnolo | Senigay
Ali: Powered by:FOIL: 117 mq, PUMP 69 mq
Tavole: KobraRaceII|Radical4M|Birelluta Evo|Jungle Pro|Moses Verace
Località: Rimini/Malpensa

Re: La terza volta

Messaggio da Lumumba »

kiteman ha scritto:Lumuzanna, non lo so.
La velocità di andatura è quella che serve al trespolo per stare su.
Se ho il padellone vado più piano.
Se ho foil più veloci vado più forte.
Ma se quando sparo il kite sopra la testa lo faccio veloce e a barra cazzata (compatibilmente con il trespolo che ho sotto) dovrei riuscire a restare in foiling.
In definivita è come fare una transizione con un salto, facendomi sostenere dal kite.

Prossima volta chiedo a zanna un cambio-trespolo e provo con il suo che è più veloce della mia padella.
Resto comunque dell'opinione che per iniziare sia più semplice e rilassante farselo passare sulla testa.
x farlo senza downloop in foil.o ce vento e sei pieno tendente al sovrainvelato..(parecchio) o hai il padellone...punto. se guardi il giro che fa il kite nel downloop scoprirai che fatto bene nn hai quasi tempi morti..al contrario di fare dx sx allo zenith (che nn tira praticamente niente) se xanna ha ala piccola prova a pari vento col tuo...nn ne chiuderai una.
Nn per dire..ma qui esce gente da anni...e fin quando usavano foil mediotirati nn combinavano un gran che...ora con i padelloni paiono dei pro... x questo nn significa che di colpo son diventati bravi...ma e come dare uno scarrocciatore seriale abituato con una tt piccola un portone...ne piu ne meno...ripeto..mi e capitato di toccare in strambata con l.onda il tip del kite..farlo cadere nose down..rilanciarlo..cercare il tiro...e riaprire il tip..il tutto sempre in foil...col mio vorace appena manca il kite vado giu.
Inviato dal mio GT-I9195I utilizzando Tapatalk
"no es cuestión de tecnica....es cuestión de cojones"
Il BACKSTALL logora chi non cè l'ha.
Membro club "Bella Romagna Ueiv" & Birelluta lovers.

kiteman
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 11710
Iscritto il: 07/01/2011, 21:02
Spot frequentati: Milano, Lago di Como, St. Moritz Al Lamber, Silvaplana & Bernina, Mare italiano (ogni tanto)
Ali: Ali Flysurfer preferibilmente foil
Tavole: RLBoards TT, HF e surfino, SUP RedPaddle
Località: Milano

Re: La terza volta

Messaggio da kiteman »

Lumu, tutto è possibile.
Io vado sempre secondo il mio pensiero e la mia esperienza.
Ho letto tante cose scritte dai pro che non ho applicato riuscendoci lo stesso o facendo esattamente il contrario.
Che non vuol dire che sono più figo di loro, ma semplicemente che non esiste una tecnica unica che tutti devono per forza adottare, ma esistono tante diverse tecniche che ognuno può sviluppare a suo piacimento.

A memoria facevo le strambate con la stessa trespolo di zanna (il suo trespolo prima era il mio), nello stesso vento, con gli stessi kite (la 8 Soul), sempre ala allo zenith.
E come te lo spieghi?
Magia?
No, è che mi sono dedicato a quello e ho imparato a farlo in tutte le condizioni.
Meno vento c'è più sei obbligato a iniziare la carvata con la tavola più a traverso che al lasco, e in situazioni tragiche iniziando da un andatura di bolina per mantenere cavi tesi e kite in potenza.
Certo sui pump non mi esprimo.. ma alla fine son kite pure loro.

E il padellone l'ho scelto apposta perchè non sono masochista.
Continuate pure a usare hf veloci che rendono tutto più difficile e che vi fanno cadere a velocità tali da farsi male anche contro l'acqua.
Per poi dire "eh ma io son figo, uso materiale difficile, tu usi il padellone che ti rende tutto facile".
Mica pirla (io) nè? : Lol :

Qui stiam parlando del Pat che deve imparare, non di pro che devono fare il culo agli altri perchè gli piace competere.

Consigliamogli la manovra più semplice, non quella più figa.

La soddisfazione sta nel chiudere la strambata, non nel "chiuderla col downloop come fanno i pro".

Perchè il "loop" o il "downloop" è sempre una manovra che ti fa sentire figo, anche se a volte non serve.

Anche solo a pronunciare la parola.. "loop".. "loop" ti senti su un gradino superiore.
E' psicologicamente provato.

: Nar :
http://www.KiteVirus.it
Flysurfer | RLBoards | Peter Lynn | Red Paddle Co

Distributore in Italia per RLBoards: http://www.rlboards-italia.it

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

zanna ha scritto:Una grossa differenza secondo me la fa la vela...il soul probabilmente vola meglio o rende di più e questo fa sì che non si smollino i cavi...oppure il padellone gira con un angolo strettissimo e di conseguenza i cavi non si mollano....boom..
No, il mio FRS galleggia benissimo, senz'altro non è quello.

E' solo questione di lavorarci sopra per stringere il raggio dell'inversione.

Senz'altro non è necessario iniziare la poggiata a velocità massima, meglio rallentare prima : Chessygrin :

@ lumu: padelloni, non padelloni .... il bello di questa generazione di trespoli grandi, da cui sono molto attratto, è che rendono facile e divertente ciò che solo 2 o 3 anni fa era complesso e richiedeva tante uscite di apprendimento.
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
Lumumba
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8571
Iscritto il: 06/06/2011, 23:12
Spot frequentati: Piada coast | Petrus | Ragnolo | Senigay
Ali: Powered by:FOIL: 117 mq, PUMP 69 mq
Tavole: KobraRaceII|Radical4M|Birelluta Evo|Jungle Pro|Moses Verace
Località: Rimini/Malpensa

Re: La terza volta

Messaggio da Lumumba »

kiteman ha scritto:Lumu, tutto è possibile.
Io vado sempre secondo il mio pensiero e la mia esperienza.
Ho letto tante cose scritte dai pro che non ho applicato riuscendoci lo stesso o facendo esattamente il contrario.
Che non vuol dire che sono più figo di loro, ma semplicemente che non esiste una tecnica unica che tutti devono per forza adottare, ma esistono tante diverse tecniche che ognuno può sviluppare a suo piacimento.

A memoria facevo le strambate con la stessa trespolo di zanna (il suo trespolo prima era il mio), nello stesso vento, con gli stessi kite (la 8 Soul), sempre ala allo zenith.
E come te lo spieghi?
Magia?
No, è che mi sono dedicato a quello e ho imparato a farlo in tutte le condizioni.
Meno vento c'è più sei obbligato a iniziare la carvata con la tavola più a traverso che al lasco, e in situazioni tragiche iniziando da un andatura di bolina per mantenere cavi tesi e kite in potenza.
Certo sui pump non mi esprimo.. ma alla fine son kite pure loro.

E il padellone l'ho scelto apposta perchè non sono masochista.
Continuate pure a usare hf veloci che rendono tutto più difficile e che vi fanno cadere a velocità tali da farsi male anche contro l'acqua.
Per poi dire "eh ma io son figo, uso materiale difficile, tu usi il padellone che ti rende tutto facile".
Mica pirla (io) nè? : Lol :

Qui stiam parlando del Pat che deve imparare, non di pro che devono fare il culo agli altri perchè gli piace competere.

Consigliamogli la manovra più semplice, non quella più figa.

La soddisfazione sta nel chiudere la strambata, non nel "chiuderla col downloop come fanno i pro".

Perchè il "loop" o il "downloop" è sempre una manovra che ti fa sentire figo, anche se a volte non serve.

Anche solo a pronunciare la parola.. "loop".. "loop" ti senti su un gradino superiore.
E' psicologicamente provato.

: Nar :
ah bho....quando inzia chiesi a ronnie..mi disse..downloop...e io dai e dai ho fatto con quello. pero vedo chissa perche che i padellati praticamente il downloop nn lo fan mai perche sostiene da quasi fermo...quelli coi freerace che han bisogno di tiro..si, ce anche da dire che il downloop al 80% dei kiter..anche di lungo corso..spaventa..e spesso nn lo sanno fare/gestire piu che altro x un blocco mentale.
Inviato dal mio GT-I9195I utilizzando Tapatalk
"no es cuestión de tecnica....es cuestión de cojones"
Il BACKSTALL logora chi non cè l'ha.
Membro club "Bella Romagna Ueiv" & Birelluta lovers.

Avatar utente
ErPiotta71
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 5003
Iscritto il: 07/12/2012, 15:08
Spot frequentati: Passo Oscuro (frazione di Fiumicino)
Ali: pump 6m, Cabrinha Switchblade 8 e 12 mq e Chrono V2 18m
Tavole: TT Cabrinha Tronic, tavolone RLBoards, surfino Calibro9 e alaia

Re: La terza volta

Messaggio da ErPiotta71 »

Io mai fatto downloop anzi manco un loop in qualsiasi situazione.

Un mezzo loop l'ho fatto e mi si sono rotte 3 costole e tolto la milza.
Non so se è questo il motivo che non ho mai fatto un loop o xchè finora non mi è mai servito.

Ma di sicuro sono un pò restio a farlo anche se sono un pò curioso

Avatar utente
Masaccio
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3293
Iscritto il: 29/05/2013, 14:56
Spot frequentati: Lazio, Abruzzo
Ali: Peak4 5-11 - Swell 6-9 - Nova 10 - Sonic 18 - guest star: Aurora 8
Tavole: Arriba Arriba Wood, Alaia, Nirvana, Moses HP560

Re: La terza volta

Messaggio da Masaccio »

Ho un piantone freeride, ed appartengo al partito degli zannalumumbiani: riesco a strambare senza downloop solo se piuttosto invelato. Con poco vento e 9 pump anche io mi gusto la strambata a due loop :il primo in back, per prendere vivacità alla poggia, ed il secondo in front a chiudere la strambata coi cavi puliti).

Ma il mio umile consiglio per Pat in realtà è di concentrarsi di più sulla tavola e meno sull'aqui.
Quando cadevo spesso in strambata, era perché avevo l'ansia di carvare, ero troppo brusco, ero troppo indietro col peso ed in generale mal centrato ed il piantone mi stallava. Non per errori di conduzione del kite.

Quando ho iniziato a fregarmene del kite e a badare solo al corretto assetto, a sentire che ero bello centrato col peso (diciamo come un surfista, anche se non ho mai fatto surf), a controllare la quota del foiling durante la manovra, ho capito che ciò diminuiva di molto la velocità di stallo, e mi dava tutto il tempo di chiudere la curva in maniera anche morbida. Eventuali errori nel timing del loop o in generale nella gestione dell'ala venivano quindi facilmente recuperati.
Ho iniziato a migliorare quando il kite non lo guardavo proprio. Guardavo solo la prua della tavola e cercavo di gestire bene la barra (quanto cazzare) nella prima fase, per evitare errori di quota.

Avatar utente
zanna
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2145
Iscritto il: 07/02/2013, 18:51
Spot frequentati: lago di como,lago maggiore,silvaplana e bernina ,toscana
Ali: north, speed 21, ozone summit 15 ultralight
Tavole: tt trasformer race birella +rlb hf
Località: Sondrio

Re: La terza volta

Messaggio da zanna »

Kiteman...dipende dallo stile che uno ha....io faccio il dwloop perché mi garba carvare veloce...non é necessario vero...ma non mi fa sentire figo...mi fa divertire di più...a volte..
...un assegno circolare con i denti a sciabola...
Chat "Zappatori del Lario"

kiteman
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 11710
Iscritto il: 07/01/2011, 21:02
Spot frequentati: Milano, Lago di Como, St. Moritz Al Lamber, Silvaplana & Bernina, Mare italiano (ogni tanto)
Ali: Ali Flysurfer preferibilmente foil
Tavole: RLBoards TT, HF e surfino, SUP RedPaddle
Località: Milano

Re: La terza volta

Messaggio da kiteman »

Pat, ma la tua vocina interna, quella di Magnum P.I., cosa ti dice di fare?

Quella che solitamente ha sempre ragione, ma lo scopriamo solo dopo, alla fine.
Il classico "Ma io me lo sentivo che dovevo fare così.."

Ora che ti abbiamo dato (questo è il bello) vari punti di vista, cosa ti sussurra.. "Zenit" o "Downloop"? : think :
http://www.KiteVirus.it
Flysurfer | RLBoards | Peter Lynn | Red Paddle Co

Distributore in Italia per RLBoards: http://www.rlboards-italia.it

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

la mia vocina, in realtà, segue masaccio e dice: fregatene del movimento dell'aqui e concentrati sulla posizione sul piantone, avanzando un poco il piede posteriore, concentrandoti sulla quota e cercando di stringere al massimo il raggio di curva. poi cerca di capire, una volta che sei in fackie "aereo", come atterrare in controllo, cambiare i piedi e ripartire in volo.
Già riuscire in questo sarebbe un progresso, adesso la strambata la faccio come sul surfino, atterrando al traverso o lieve lasco, facendo la strambata "surface" e ripartendo in volo dopo aver cambiato i piedi.

NB. nel video postato da red, qui
http://www.foilforum.it/phpbb/viewtopic ... 51#p303151
ci sono due belle strambate (anche una virata).
L'obiettivo futuro è quello.
L'essenza del kite è: "state gobbi"

kiteman
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 11710
Iscritto il: 07/01/2011, 21:02
Spot frequentati: Milano, Lago di Como, St. Moritz Al Lamber, Silvaplana & Bernina, Mare italiano (ogni tanto)
Ali: Ali Flysurfer preferibilmente foil
Tavole: RLBoards TT, HF e surfino, SUP RedPaddle
Località: Milano

Re: La terza volta

Messaggio da kiteman »

E io invece vedo che quando imposto bene l'akui e lo seguo, mi viene tutto più facile.
Dove lo mando, io vado.
E' fantastico come ognuno si focalizzi su una cosa piuttosto che un altra.
Le transizioni dei video che hai citato sono di alto livello: veloci, precise, sicure. : notworthyc :
Personalmente sono ancora molto lontano.
http://www.KiteVirus.it
Flysurfer | RLBoards | Peter Lynn | Red Paddle Co

Distributore in Italia per RLBoards: http://www.rlboards-italia.it

Avatar utente
Lumumba
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8571
Iscritto il: 06/06/2011, 23:12
Spot frequentati: Piada coast | Petrus | Ragnolo | Senigay
Ali: Powered by:FOIL: 117 mq, PUMP 69 mq
Tavole: KobraRaceII|Radical4M|Birelluta Evo|Jungle Pro|Moses Verace
Località: Rimini/Malpensa

Re: La terza volta

Messaggio da Lumumba »

ErPiotta71 ha scritto:Io mai fatto downloop anzi manco un loop in qualsiasi situazione.

Un mezzo loop l'ho fatto e mi si sono rotte 3 costole e tolto la milza.
Non so se è questo il motivo che non ho mai fatto un loop o xchè finora non mi è mai servito.

Ma di sicuro sono un pò restio a farlo anche se sono un pò curioso
se nn lo fai mai....la volta che ti capita x sbaglio...vieni fiondato, ti spaventi...e fai danni.
Anche io all inizio ero bloccato mentalmente sopratutto xche giravo coi manigliati da buggy che nn permettono di mettere in chiaro le linee. poi mi son fissato ed alla fine e una cagata....ora con l idro luppo e dowluppo a manetta..sia in manovra sia quando son sottoinvelato x partire.

Inviato dal mio GT-I9195I utilizzando Tapatalk
"no es cuestión de tecnica....es cuestión de cojones"
Il BACKSTALL logora chi non cè l'ha.
Membro club "Bella Romagna Ueiv" & Birelluta lovers.

Avatar utente
Gino82
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2364
Iscritto il: 10/12/2013, 22:03
Spot frequentati: Lago Maggiore e Lago di Como, Toscana, Calabria Ionica
Ali: Swell V1 6-9-12, Hook 14, Chrono V2 15, Chrono V1 18
Tavole: Radical Transformer 160x48, Radical5 138x42, Fatty, Nirvana Mix, ASV XR70

Re: La terza volta

Messaggio da Gino82 »

Scusate se mi permetto, ma credo che, HF o non HF, il downloop sia fattibile/gestibile in base a:

1) livello di invelatura relativo alla tavola usata
2) livello di bravura
3) obiettivo della manovra (se mi serve uno spunto maggiore ad esempio)
4) tipo di kite (che permette o meno l'operazione, ma se si riesce a fare con i 18m foil, allora si fa con tutto)

Parlando di tecnica, al di là del gusto o bravura personale, serve SI/NO?
E se serve, a cosa serve?

Se non essenziale o bypassabile, allora uno potrebbe concentrarsi su altro...

Magari può servire come spunto in generale: sempre stato avverso al downloop, ho provato le strambate con la Fatty e il 18 foil in DL, sottoinvelato: una goduria!
Serve a tenere i cavi tesi, a non perdere velocità e avere maggior spunto dell'aquilone in uscita manovra...

Se traslato all'HF...???

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

Questa discussione mi piace. Non è per le mie disavventure di kite, che racconto perchè mi diverto a farlo e nella speranza di tenervi allegri, ma perchè dalle disavventure si parte sempre verso digressioni interessanti.

Io ho imparato a strambare ai tempi delle freerace (anzi, a dire il vero, io ho portato in italia la prima bellissima sector V1 : belleparole : ). A quel tempo (2009 o 2010, non ricordo) i surfini erano ancora poco diffusi e pochissimi sapevano strambare (ricordo gli esperimenti di silver e di marco con le prime race).

La strambata, per come la facevo con gli speed 3 buonanima, la chiudevo inderogabilmente con il downloop perchè le tavole non sembravano girare tanto stretto (anche per via dell'impiccio generato dalle strap profonde di serie, che ingombravano mezza coperta) e il downloop serviva a tenere i cavi in tensione e rimediare ad eventuali errori di impostazione della curva. Tuttavia, il loop ti condizionava, perchè downlooppando l'ala si generava trazione, e la trazione era nemica delle pinne grandi, rischiavi di trovarti ad allargare la curva. Quindi finivi per depotenziare l'ala prima di ogni strambata per ripotenziarla subito dopo.

Ora, prescindendo da quello che fanno i marziani, credo che per me principiante-hf il rischio sia che la velocità dell'hydro ti porti ad un raggio di curva troppo ampio, col rischio di lasciarti sopravvento l'aquilone che non riesce a seguirti sottovento, e di vederlo stallare per via dei cavi lenti.

Quindi, dal mio punto di vista, farla col downloop oppure no dipende da quanto sei bravo a stringere la curva alla velocità in cui vai.

Se vuoi farla partendo da una andatura elevata, io downloopperei, perchè mi pare difficile che entrando in strambata a 1000 si riesca a stringere il raggio a suff.

Se invece vai ai due, allora il trespolo è in grado di invertire quasi sul posto (se lo sai fare), quindi il downlooppo rischia paradossalmente di essere un impiccio, perchè genera una trazione sottovento che non : tiserve :

NB: eccovi il primo video amatoriale della sector mai pubblicato sul tubo.

https://www.youtube.com/watch?v=Fjf5KYDBnac
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
zanna
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2145
Iscritto il: 07/02/2013, 18:51
Spot frequentati: lago di como,lago maggiore,silvaplana e bernina ,toscana
Ali: north, speed 21, ozone summit 15 ultralight
Tavole: tt trasformer race birella +rlb hf
Località: Sondrio

Re: La terza volta

Messaggio da zanna »

Il dwloop con hf lo fai talmente a bordo finestra che non ti stappa via...almeno a me non crea problemi...però uso pump il più delle volte..... : think :
...un assegno circolare con i denti a sciabola...
Chat "Zappatori del Lario"

Rispondi