La terza volta

un luogo dove fare due chiacchiere in amicizia
Avatar utente
manu
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 1620
Iscritto il: 07/10/2014, 23:55
Spot frequentati: Adriatico
Ali: Duotone, Cabrinha
Tavole: Arriba Arriba, Jimmy Lewis, Loose, Cabrinha, MHL, Gong
Località: Riccione

Re: La terza volta

Messaggio da manu »

Ho usato pochissimo il soul15 quest'anno però si, si looppa anche quello

Il loop non è fondamentale ma è molto comodo, almeno il primo, perché ti consente ti superare le prime fasi della partenza con solo una mano sulla barra e l'altra sulla tavola. Se sviluppi un metodo efficace che non prevede l'uso di loop e ci parti bene lo stesso, ben venga. Altrimenti il loop è molto molto comodo.

Cmq è come dice silver, coi foil devi backstallare l'ala e rilasciare quel tanto che serve per salire in piedi; altrimenti voli in avanti come superman ed atterri in acqua come Tania Cagnotto... : ahahah :

Io ho capito come fare dopo una serie di facciate date col soul 10 che mi aveva dato Aldo da provare...

I foil, looppano largo, lento e generano tanto tanto tiro; se é troppo, strapless è ingestibile, voli via....coi pump è più facile perché, soprattutto le ali wave, looppano stretto, veloce e generano poco tiro e per un tempo breve, per cui è facile concatenare più loop successivi e generare quel poco di tiro che serve per partire...

Insomma col foil fai così:

o sei proprio al minimo minimo sindacale, allora ti serve tutta l'energia del loop e per tutta la durata (anzi il rischio è che se non parti al primo colpo rimetti il culo in acqua perché il tempo che intercorre tra 2 loops è lungo; quindi bisogna essere rapidi a concatenare più loops e magari mettere in mezzo un po' di pumping)

Se invece c'è un po' più di vento giri il loop a barra molto molto cazzata facendo backstallare e pivotare il kite generando poco tiro; appena i piedi sono ben incollati rilasci piano piano la barra per avere più energia per salire; eventualmente puoi completare il loop tirando il cavo direttamente dal salsicciotto (qui è prioritario non volare via perché si parte dal presupposto che l'energia è troppa); in questo modo si fa loopare il foil in modo molto più simile al pump; stretto, veloce, generando poco tiro. Avevo molti dubbi che sarei riuscito a farlo col 15 invece si fa benissimo.

L'unica è fare tante prove, sbagliare tanto, poi piano si interiorizza l'intensità del vento con la quale loopare: a ruota libera oppure backstallare (pochissimo>poco>tanto>ecc); ovviamente si parla di un range di una manciata di nodi perché quello è il range di utilizzo di un big foil prima di finire nella sovra invelatura; poi dipende da peso, abilità, tavola ecc

Se invece in fase di partenza ci si rende conto che gestire il tiro è impossibile e si vola sempre in avanti è molto probabile che l'invelatura giusta sia 12 pump se non addirittura 9 (non sei incapace, sei sovrainvelato duro e non te ne rendi conto)

.... I pump possono sviluppare tanta energia in un tempo ristretto; questo è comodissimo per partire strapless; non è un caso infatti che i pump in hf si usano tanto anche in Romagna; un po' di "tecnica di bacstall" si può usare coi pump ed è comdo per gestire la "dose" di energia; coi foil invece il "potere del backstal" è pazzesco puoi praticamente azzerare la potenza di un 15 e rilasciarne quel poco che serve

Cmq io consiglio di non ammattire a cercare di imparare la partenza strapless col 15 foil. Con un 7-9 pump è molto molto più facile. Una volta interiorizzata, quando viene in automatico senza problemi, passarla sul 15 foil aggiungendo la tecnica del bacstall

È semplice eh....tranquilli! Ma come ogni cosa richiede quel minimo di pazienza e quella manciata di prove per imparare

Avatar utente
Lumumba
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8571
Iscritto il: 06/06/2011, 23:12
Spot frequentati: Piada coast | Petrus | Ragnolo | Senigay
Ali: Powered by:FOIL: 117 mq, PUMP 69 mq
Tavole: KobraRaceII|Radical4M|Birelluta Evo|Jungle Pro|Moses Verace
Località: Rimini/Malpensa

Re: La terza volta

Messaggio da Lumumba »

e fu cosi...che dopo anni di promozione del backstall e relative sfanculazio...si scopre che a qualcosa serve.......dai..con calma ci arriverete tutti...ahahahaahha

Inviato dal mio GT-I9195I utilizzando Tapatalk
"no es cuestión de tecnica....es cuestión de cojones"
Il BACKSTALL logora chi non cè l'ha.
Membro club "Bella Romagna Ueiv" & Birelluta lovers.

Avatar utente
manu
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 1620
Iscritto il: 07/10/2014, 23:55
Spot frequentati: Adriatico
Ali: Duotone, Cabrinha
Tavole: Arriba Arriba, Jimmy Lewis, Loose, Cabrinha, MHL, Gong
Località: Riccione

Re: La terza volta

Messaggio da manu »

Ma tu backstalli anche l'automobile ed il passeggino!

Si parla di backstall controllato, da utilizzare all'occorrenza, a piccole dosi...

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

In attesa che arrivi il vento, sono arrivate le cobra hook dakine.

Immagine

Sono piu' larghe delle NSI usate fin ora,

http://www.foilforum.it/phpbb/viewtopic ... 26#p250126

e sembrano anche piu' spesse nelle plastiche e piu' imbottite, oltre che dotate di una piastrina sagomata in acciaio sopra i buchi per le viti che credo sia pensato per ripartire lo sforzo prodotto dalla trazione dei piedi.

Non vedo l'ora di provarle.

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8426
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: La terza volta

Messaggio da maddy »

Idem

Col piantone 50
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

https://media.giphy.com/media/26vULoV2u ... /giphy.gif
http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

15a uscita, in una meravigliosa giornata di sole, con lo scirocchetto che pian piano ha rinforzato.
Prima di tutto va detto che le mezze straps dakine vestono il piede in maniera differente da quelle nsi. Le prime sono spesse e rigide ma copiano il piede con l'imbottitura. Le seconde sono piu flessibili e basse, e lo copiano anche con le plastiche. Mi piacciono entrambe ma preferisco le prime, visto che consentono al piede di spostarsi meglio sulla tavola.

Detto questo, ieri mi sono fatto piu' volte il percorso molo corsini - inizio scogli dopo il lamone marina romea. Con la tavola da surf e lo scirocco fai un unico bordo a scendere, di gran lasco, e poi parecchi bordi di bolina per risalire a corsini. La bolina e' un poco difficoltosa visto che ti trovi vento e mare che impediscono un angolo vantaggioso.

Con il trespolo scendi di gran lasco, giocando (cautamente, io) coi mammelloni, dopodiche' strambi e risali in un unico bordo. Una resa in bolina veramente incredibile.

I bordi lunghi, di qualche km l'uno hanno evidenziato un certo affaticamento della gamba posteriore. Sembra quasi di dover arretrare il piede anteriore. L'ho fatto in andatura (queste strap lo consentono facilmente), ed era meglio, peso piu' bilanciato e bella sensazione di strapless sulla tavola.
La prossima volta forse sara' da spostare direttamente indietro la mezza strap.

Ho mollato l'idro quando il mare formato mi rendeva difficoltoso salirci. Invece, bello giocare con le ondine, anche se non sono riuscito a convincerlo a planarci sopra, le tagliava....

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

una cosa che mi ero dimenticato nella tastiera, e che leggendo i report di manu sui foil gong mi è tornata in mente.
ieri, nei lunghi bordi a scendere verso casal borsetti, avevo il mare quasi alle spalle (veniva angolato circa 10 - 15 gradi da destra). Ho cercato di giocare un po' con le ondine. Mi aspettavo di sentire la spinta, ma ogni volta che entravo da dietro nel "cavo" dell'ondina, ottenevo una reazione di deportanza, non di portanza o di spinta.
Io tendo sempre a girare abbastanza immerso di piantone, onde evitare catapulte da delfinamento. Potrebbe essere che, essendo le ondine piccole (i classici mammelloni da vento di corsini) il foil era troppo sotto per sentire la spinta dell'onda ? ho dei dubbi, ma la sensazione di deportanza, abbastanza forte da dover compensare spingendo a poppa, la sentivo ....
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
flysurfer74it
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 452
Iscritto il: 12/12/2011, 16:02
Spot frequentati: Gargano- Torre Mileto - Grado - Marina Julia. Snowkite Bloke(Slo) Passo Giau, Ragnolo
Ali: Sonic2 18-11, Peak 11-5, Vxr17, Rebel 12,9,5 neo 9,6 Vegas 12,9,7 Ozone M2 12, fz 7,5 ecc
Tavole: Moses, Groove, Sector60 V2-4, Lp. Jpro Slingshot Dialer e Tyrant
Località: Rimini

Re: La terza volta

Messaggio da flysurfer74it »

Pat ha scritto:una cosa che mi ero dimenticato nella tastiera, e che leggendo i report di manu sui foil gong mi è tornata in mente.
ieri, nei lunghi bordi a scendere verso casal borsetti, avevo il mare quasi alle spalle (veniva angolato circa 10 - 15 gradi da destra). Ho cercato di giocare un po' con le ondine. Mi aspettavo di sentire la spinta, ma ogni volta che entravo da dietro nel "cavo" dell'ondina, ottenevo una reazione di deportanza, non di portanza o di spinta.
Io tendo sempre a girare abbastanza immerso di piantone, onde evitare catapulte da delfinamento. Potrebbe essere che, essendo le ondine piccole (i classici mammelloni da vento di corsini) il foil era troppo sotto per sentire la spinta dell'onda ? ho dei dubbi, ma la sensazione di deportanza, abbastanza forte da dover compensare spingendo a poppa, la sentivo ....
Potrebbe essere il piantone un po' arretrato...

Il problema è scegliere il range di utilizzo...
Le palette onda hanno velocità di crociera molto basse ma tanta portanza...

Chi va strapless non ha problemi tranne quello di sfruttare completamente la velocità... chi va strapless andra a ricercare sempre il migliore bilanciamento ma avrà più difficoltà nel controllo dell'accelerazione...

Chi ha le straps è il più vincolato anche se le ha molto larghe(non parlo di larghezza dello stance tra le straps ma di larghezza per fasciare il piede) e il piede si muove più liberamente che ci permetterà di avere controllo in partenza, controllo aereo e comunque il piede non è completamente vincolato e ci permette di correggere anche se di poco il bilanciamento...
Possiamo optare
1) per più controllo in velocità, arretrando il piantone aumentiamo il controllo evitando di esplodere... si riesce ad aumentare l'hiend controllando la velocità ma questo purtroppo va a contrastare e non di poco con la portanza riducendola nel caso di surfata neutrale al lasco o scendendo l'onda facendo abbassare l'hydrofoil e costringendoci anumerose correzioni posteriori... questo bilanciamento ora diventa controproducente e si sente la necessità di arretrare la posizione dei piedi che in caso di straps anche larghe ci costringe a posizioni scomode...
2) Più portanza e più manovrabilità spostando il piantone più avanti...

L'halfhook ci torna utile
posizionarla più avanti per avere più controllo nelle alte velocità e arretrare il piede per surfare neutrale o posizionarla già pronta per avere più controllo nelle surfate neutrali e andature più lente... così avremo sempre massima portanza e la risposta reattiva nel passaggio sulle schiume... di contro si deve ridurre la velocità per non essere catapultati fuori dall'acqua...

Ps chi le vende?

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
Kiter dal '99

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

flysurfer74it ha scritto: L'halfhook ci torna utile
posizionarla più avanti per avere più controllo nelle alte velocità e arretrare il piede per surfare neutrale o posizionarla già pronta per avere più controllo nelle surfate neutrali e andature più lente... così avremo sempre massima portanza e la risposta reattiva nel passaggio sulle schiume... di contro si deve ridurre la velocità per non essere catapultati fuori dall'acqua...

Ps chi le vende?
Ho fatto esattamente ciò che hai detto tu (e mi hai chiarito un dubbio).

Si, io ho il piantone tutto arretrato, con le mezze straps tutte avanti. Questo mi agevola la partenza e la strambata, evitandomi le impennate involontarie.

Ma a prescindere, in andatura veloce o di bolina, nelle quali il trespolo così settato si comporta in modo neutro, le mezze strap mi servono esattamente dove sono, in modo da poter tenere uno stance bello largo che mi garantisce un buon controllo.

Nelle andature più larghe, o quando ho l'ala in alto, se il piede è incastrato nella mezza devo pestare col piede dietro per correggere la lieve tendenza del trespolo a scendere.

nei bordi corti quasi non lo senti, ma domenica, che per la prima volta ho fatto bordi multichilometrici, dopo un poco sentivo la pianta del piede posteriore e la coscia in fiamme.

per rimediare, invece di spingere col piede di poppa ho arretrato il piede anteriore, ritrovandomi fuori dagli hook e strapless (che tanto in andatura il controllo è uguale) ma col peso decisamente più bilanciato tra le due gambe.

gli hook dakine (che secondo me sono meglio degli NSI e dei SS, che non ho tenuto in mano ma a vederli sembrano la copia degli NSI) li ho presi qui:

https://www.xtremeinn.com/sport_estremi ... 37096795/p

spedizione un po' lenta (vengono dall'estero anche se non te lo dicono), ma negozio affidabile.
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8426
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: La terza volta

Messaggio da maddy »

Si .. Credo sia il più conveniente

Ne hai messi 2 o 3 con la Y ?
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

https://media.giphy.com/media/26vULoV2u ... /giphy.gif
http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

maddy ha scritto:Si .. Credo sia il più conveniente

Ne hai messi 2 o 3 con la Y ?
Le due davanti a Y. Quella dietro non serve, nemmeno per partire.

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
flysurfer74it
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 452
Iscritto il: 12/12/2011, 16:02
Spot frequentati: Gargano- Torre Mileto - Grado - Marina Julia. Snowkite Bloke(Slo) Passo Giau, Ragnolo
Ali: Sonic2 18-11, Peak 11-5, Vxr17, Rebel 12,9,5 neo 9,6 Vegas 12,9,7 Ozone M2 12, fz 7,5 ecc
Tavole: Moses, Groove, Sector60 V2-4, Lp. Jpro Slingshot Dialer e Tyrant
Località: Rimini

Re: La terza volta

Messaggio da flysurfer74it »

Pat ha scritto:
flysurfer74it ha scritto: L'halfhook ci torna utile
posizionarla più avanti per avere più controllo nelle alte velocità e arretrare il piede per surfare neutrale o posizionarla già pronta per avere più controllo nelle surfate neutrali e andature più lente... così avremo sempre massima portanza e la risposta reattiva nel passaggio sulle schiume... di contro si deve ridurre la velocità per non essere catapultati fuori dall'acqua...

Ps chi le vende?
Ho fatto esattamente ciò che hai detto tu (e mi hai chiarito un dubbio).

Si, io ho il piantone tutto arretrato, con le mezze straps tutte avanti. Questo mi agevola la partenza e la strambata, evitandomi le impennate involontarie.

Ma a prescindere, in andatura veloce o di bolina, nelle quali il trespolo così settato si comporta in modo neutro, le mezze strap mi servono esattamente dove sono, in modo da poter tenere uno stance bello largo che mi garantisce un buon controllo.

Nelle andature più larghe, o quando ho l'ala in alto, se il piede è incastrato nella mezza devo pestare col piede dietro per correggere la lieve tendenza del trespolo a scendere.

nei bordi corti quasi non lo senti, ma domenica, che per la prima volta ho fatto bordi multichilometrici, dopo un poco sentivo la pianta del piede posteriore e la coscia in fiamme.

per rimediare, invece di spingere col piede di poppa ho arretrato il piede anteriore, ritrovandomi fuori dagli hook e strapless (che tanto in andatura il controllo è uguale) ma col peso decisamente più bilanciato tra le due gambe.

gli hook dakine (che secondo me sono meglio degli NSI e dei SS, che non ho tenuto in mano ma a vederli sembrano la copia degli NSI) li ho presi qui:

https://www.xtremeinn.com/sport_estremi ... 37096795/p

spedizione un po' lenta (vengono dall'estero anche se non te lo dicono), ma negozio affidabile.
Sai vedendo un po' di video sugli halfhook molti invece preferiscono sacrificare buona parte della velocità arretrando l'halfhook, per avere il massimo in termini di risposta di manovrabilità... poi tutto sta ai gusti personali e alle condimeteo... sicuramente la paletta wave ha la resa massima nella manovrabilità e non nella velocità. Poi ogni spot e ogni condimeteo ha i suoi settaggi e in fondo anche smanettare ha il suo lato diverte

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
Kiter dal '99

Avatar utente
flysurfer74it
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 452
Iscritto il: 12/12/2011, 16:02
Spot frequentati: Gargano- Torre Mileto - Grado - Marina Julia. Snowkite Bloke(Slo) Passo Giau, Ragnolo
Ali: Sonic2 18-11, Peak 11-5, Vxr17, Rebel 12,9,5 neo 9,6 Vegas 12,9,7 Ozone M2 12, fz 7,5 ecc
Tavole: Moses, Groove, Sector60 V2-4, Lp. Jpro Slingshot Dialer e Tyrant
Località: Rimini

Re: La terza volta

Messaggio da flysurfer74it »

https://youtu.be/XFMLIYmGczw

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
Kiter dal '99

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

flysurfer74it ha scritto:]Sai vedendo un po' di video sugli halfhook molti invece preferiscono sacrificare buona parte della velocità arretrando l'halfhook, per avere il massimo in termini di risposta di manovrabilità
Al momento, l'unica volta che mi sono fatto male, con l'idro, è stato quando in piena velocità l'ho fatto delfinare e io sono piombato in acqua malamente, dando una gran craniata.
preferisco avere controllo in velocità. Tanto, in manovra, per il momento il limite sono io (e poi allo strapless sono abituato, basta andarci gentili)
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
manu
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 1620
Iscritto il: 07/10/2014, 23:55
Spot frequentati: Adriatico
Ali: Duotone, Cabrinha
Tavole: Arriba Arriba, Jimmy Lewis, Loose, Cabrinha, MHL, Gong
Località: Riccione

Re: La terza volta

Messaggio da manu »

Pat ha scritto:una cosa che mi ero dimenticato nella tastiera, e che leggendo i report di manu sui foil gong mi è tornata in mente.
ieri, nei lunghi bordi a scendere verso casal borsetti, avevo il mare quasi alle spalle (veniva angolato circa 10 - 15 gradi da destra). Ho cercato di giocare un po' con le ondine. Mi aspettavo di sentire la spinta, ma ogni volta che entravo da dietro nel "cavo" dell'ondina, ottenevo una reazione di deportanza, non di portanza o di spinta.
Io tendo sempre a girare abbastanza immerso di piantone, onde evitare catapulte da delfinamento. Potrebbe essere che, essendo le ondine piccole (i classici mammelloni da vento di corsini) il foil era troppo sotto per sentire la spinta dell'onda ? ho dei dubbi, ma la sensazione di deportanza, abbastanza forte da dover compensare spingendo a poppa, la sentivo ....
forse rallentavi troppo? ed a quel punto molto semplicemente perdevi il foiling... io mi sono accorto che le normali ali freeride sono troppo poco voluminose e troppo sottili per sentire la spinta delle onde (a meno che non siano veramente ripide) , il tiro del kite deve essere sempre ben presente ed un minimo di velocità anche...

con le ali wave cambia la musica di parecchio, sicuramente per la maggior superficie ma soprattutto per lo spessore; a quel punto l'onda la senti sempre, sia le onde piccole sia alle basse velocità

inoltre aggiungerei che, l'acqua si sposta dalla base dell'onda verso l'alto per cui scorre in senso inverso rispetto alla direzione in cui stai andando. Se la ripidità della discesa è poca, in più sei lento, quell'acqua che scorre in senso inverso rispetto alla direzione di marcia gioca a sfavore e contribuisce ancora di più a creare quella sensazione di "deportanza" (avrò detto una boiata....? : think : forse no... : Chessygrin : )

prendere le onde da dietro funziona bene con le palette wave perchè oltre la ripidità della discesa, ci aggiungi il pumping e parti quasi su tutto. con le ali freeride serve la trazione del kite ed a conti fatti è tutto molto poco wave. Conviene carvarci sopra le onde piuttosto che prenderle da dietro. La spinta non la senti lo stesso ma almeno somiglia a qualcosa di più waveistico : ahahah :

Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8426
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: La terza volta

Messaggio da maddy »

Pat ha scritto:
maddy ha scritto:Si .. Credo sia il più conveniente

Ne hai messi 2 o 3 con la Y ?
Le due davanti a Y. Quella dietro non serve, nemmeno per partire.

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
tengo presente per la fase 2

se dovesse terminare una fase uno : ahahah :
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

https://media.giphy.com/media/26vULoV2u ... /giphy.gif
http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd

Avatar utente
ITA-404
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 11151
Iscritto il: 10/02/2011, 18:37
Spot frequentati: Lario e Camargue
Ali: HQ e Gong
Tavole: Hydro / Naish / Groove

Re: La terza volta

Messaggio da ITA-404 »

maddy ha scritto:Si .. Credo sia il più conveniente

Ne hai messi 2 o 3 con la Y ?
mettine 4 : WohoW : : ahahah : : ahahah :
"...633 salvami"
Capitolo 29 ITA 14:30
Chat "Zappatori del Lario"

Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8426
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: La terza volta

Messaggio da maddy »

Uno per te
Cioè mezzo
Ma basta
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

https://media.giphy.com/media/26vULoV2u ... /giphy.gif
http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd

Avatar utente
ErPiotta71
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 5003
Iscritto il: 07/12/2012, 15:08
Spot frequentati: Passo Oscuro (frazione di Fiumicino)
Ali: pump 6m, Cabrinha Switchblade 8 e 12 mq e Chrono V2 18m
Tavole: TT Cabrinha Tronic, tavolone RLBoards, surfino Calibro9 e alaia

Re: La terza volta

Messaggio da ErPiotta71 »

flysurfer74it ha scritto:https://youtu.be/XFMLIYmGczw
Se ho capito bene, secondo lui la migliore è il blocchetto in EVA da sagomare.
Ma io ho un dubbio.
Così come è fatto mi sembra che fa leva solo sulle dita.
Se è così dovrebbe essere poco efficace visto che le dita dei piedi non hanno molta forza.

Secondo voi?

Se davvero funziona io darei una forma un pochino diversa

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17165
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

ErPiotta71 ha scritto:
flysurfer74it ha scritto:https://youtu.be/XFMLIYmGczw
Se ho capito bene, secondo lui la migliore è il blocchetto in EVA da sagomare.
Ma io ho un dubbio.
Così come è fatto mi sembra che fa leva solo sulle dita.
Se è così dovrebbe essere poco efficace visto che le dita dei piedi non hanno molta forza.

Secondo voi?

Se davvero funziona io darei una forma un pochino diversa
Il video mostra mezze strap abbastanza vecchiotte e secondo me superate.

Io il blocchetto in eva, a suo tempo, lo avevo realizzato.

https://www.foilforum.it/covo-smanetton ... va#p248164

Tuttavia, per dare la necessaria rigidità serve un blocco molto largo, che ingombra parecchio la coperta. per me bocciate, molto meglio quelle più moderne in plastica.

Più in generale, non devi pensare alle mezze come "un altro tipo di strap". Devi pensare loro come degli appigli per il piede (non a caso i brand le chiamano half hook), da usare nel contesto di una conduzione della tavola strapless.

In questo spirito, è meglio che siano corte e che coprano a stento il dorso del piede. Servono solo a dare un appoggio, se ti serve, altrimenti meglio che stiano fuori dai piedi.

Le mie half hook ideali (al momento le ho disegnate, chissà mai se mi metterò a realizzarle) sarebbero in plastica, strette, costituite da un mezzo tubo di plastica con anima in carbonio, imbottite come le dakine, che coprano il dorso del piede solo a metà.

Se vuoi l'appoggio, ci incastri sotto il piede. Altrimenti ti lasciano la coperta libera da ingombri.
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
ErPiotta71
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 5003
Iscritto il: 07/12/2012, 15:08
Spot frequentati: Passo Oscuro (frazione di Fiumicino)
Ali: pump 6m, Cabrinha Switchblade 8 e 12 mq e Chrono V2 18m
Tavole: TT Cabrinha Tronic, tavolone RLBoards, surfino Calibro9 e alaia

Re: La terza volta

Messaggio da ErPiotta71 »

Ah ok

Pensavo che si potesse usare anche per tirare su in alcune situazioni come ad es. appena superato l'onda.

Rispondi