La terza volta

un luogo dove fare due chiacchiere in amicizia
neorunner
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 44
Iscritto il: 15/10/2019, 10:11
Spot frequentati: Spiaggia
Ali: Juice 18 - Turbine 17 - Soul 15 m -Emotion 14,5 - SST 12 - Rally 12 - SST 10 - Rpm 9- Rally 9- SST 8
Tavole: 160x48 RL Boards - 141x43 Rrd Poison - Nugget 5,3 - Bliss 137x41 - Race Newind - HF Temavendo/North

Re: La terza volta

Messaggio da neorunner »

Grazie a tutti per i consigli.... è dopo questa riposta chiederò eventualmente altri consigli nell'altro post indicatomi, e vi chiedo scusa per aver fatto OT qui ma non era, ovviamente, voluto.

E' evidente che sbagliavo la tecnica.
Perché oltre a fare una fatica, fisica immane, oggi ho anche un sacco di acido lattico agli addominali per i lavoro ed i piegamenti fatti ieri per cercare di mettere di taglio quella benedetta tavola.

Credo che l'errore principale che commettevo era quello di non prendere dal bordo la tavola ma dalle strep, e questo complicava le cose facendo un sacco di fatica inutilmente.

@masaccio, ritengo che io abbia tutte e tre le componenti, la poca esperienza con hydrofoil, il volume della tavola e non per ultimo il peso del piantone in alluminio.

Vi ringrazio tantissimo per tutti i consigli che mi avete dato.... e per i video dal quale cercherò di capire come inclinarla al meglio. Spero solo nei prossimi giorni che ci sia un pò di vento per continuare l'apprendimento con l'hydrofoil. In ogni caso cercherò di ordinare queste mezze strep che metterò una volta trovate. Ora vado a chiedere nell'altro post un ultimo consiglio sul trapezio. Ed ancora grazie grazie grazie
Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8639
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: La terza volta

Messaggio da maddy »

Per le mezze io ho trovato solo in US
Ma dovrebbero stare sotto i quaranta
Più il tempo ..
https://www.impactsurf.com/en/dakine-co ... ap-seaford
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd
Avatar utente
silversurfer
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2568
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Ozone R1V2 17 e 11, Ozone Edge 10 e 7, Summit 12-8, Access 4,
Tavole: Hydrofoil Moses K106, tavola Groove Radical V3
Località: Ancona

Re: La terza volta

Messaggio da silversurfer »

NOn voglio offendere chi le usa (pochi per la verita' ma stranamente sono quasi tutti qui sul Forum) risparmia i soldi ed evita le mezze strap, sono totalmente inutili e forse anche controproducenti.
NEl mondo il 99% di chi fa hydrofoil o non usa strap o le usa intere ci sara' un perché?
Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8639
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: La terza volta

Messaggio da maddy »

: ahahah : un2 obiezioni
1 ognuno ha il suo perché
2 la tendenza non è la bibbia

Chi le ha provate e soprattutto chi le usa sono gli unici autorizzati a valutare pro e contro

Detto ciò è chiaro che hanno dei contro

L'unico che io possa riconoscere da superprincipiante è che dovendole eliminare devi resettare delle abitudini
Un po' come la maniglia sul twintip

Però non mi addentro nei dettagli perché non credo sia necessario

Sono fattori legati a bisogni e visioni personali : ahahah :
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd
Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17317
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

In realta' se giri sul web le mezze le usa un sacco di gente.
E si trovano in parecchi negozi on line e su amazon.
Ma è anche vero che moltissimi non le hanno nemmeno mai viste. In spiaggia quest'estate c'era sempre qualcuno che dopo averle slumate sulla mia tavola veniva a chiedere jnfo, dicendomi che non ne conosceva l'esistenza.
Credo che sia una conseguenza dell'evoluzione di internet, che e' per gran parte passato da luogo di confronto tra appassionati a vetrina che ti bombarda di pubblicità passiva.
In questo senso, FF e' un relitto del passato, un'isola di conoscenza a livello nazionale in un panorama di tribu' locali sempre più ristrette intorno al loro focolare uazzap.
L'impero della libera informazione che diffonde la conoscenza collettiva sta sgretolandosi, sempre più periferie cadono nella barbarie da assenza di info.
FF, in questo senso, e' come la prima fondazione di Asimov. Noi ormai pochi che ci scriviamo siamo come gli enciclopedisti. Sperando che a qualcosa serva, e che i quattro regni (fake news, pubblicità, ignoranza e uazzap ) non ci conquistino.
Oggi mi sono svegliato apocalittico....
L'essenza del kite è: "state gobbi" (e trovate lo stance giusto).
Avatar utente
Gino82
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2467
Iscritto il: 10/12/2013, 22:03
Spot frequentati: Lago Maggiore e Lago di Como, Toscana, Calabria Ionica
Ali: Swell V1 6-9-12, Chrono V2 15, Chrono V1 18
Tavole: Radical Transformer 160x48, Radical5 138x42, Fatty, Nirvana Mix, GONG ProClear L

Re: La terza volta

Messaggio da Gino82 »

Grande Pat : tiserve : : belleparole :

Su col morale, è solo un giorno così : Thumbup :

I termici ricominceranno presto (6 mesi : zip : )
...chiaro...
Sperando di superare il rigido inverno di clausura : Rolleyes :
Magari senza poter approfittare delle mareggiate col surfino : Cry :

Sono riuscito a trasmetterti un po' di ottimismo? : dribbleg :
Avatar utente
Bidello
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2020
Iscritto il: 08/02/2011, 15:41
Spot frequentati: Bilbo
Ali: Buitoni
Tavole: Da stiro

Re: La terza volta

Messaggio da Bidello »

Pat ha scritto: 14/10/2020, 8:15 L'impero della libera informazione che diffonde la conoscenza collettiva sta sgretolandosi, sempre più periferie cadono nella barbarie da assenza di info.
FF, in questo senso, e' come la prima fondazione di Asimov. Noi ormai pochi che ci scriviamo siamo come gli enciclopedisti. Sperando che a qualcosa serva, e che i quattro regni (fake news, pubblicità, ignoranza e uazzap ) non ci conquistino.
Probabilmente abbiamo già vissuto la prima crisi Seldon nel 2011, che è stata risolta con la creazione di Foilforum. In tal senso, i creatori di FF possono definirsi alla stregua di Salvor Hardin, che ristabilì l'equilibrio. Ma, come ben sappiamo, molte altre crisi ci attendono....

Pat m'hai fatto venir voglia di rileggere l'opera omnia.

Cmq per quanto mi riguarda sta cosa dei gruppi uotsapp è una leggenda.

Nel senso che, a parte un paio di gruppi con amici sparsi per il mondo, che usiamo per tenerci in contatto, non sono membro di alcun gruppo tematico su uotsapp, quindi prendo per buono quanto mi raccontate, OK esistono davvero : Chessygrin : mai visto uno però : ahahah :

Pur riconoscendo l'utilità di uotsapp, mi sta sul mazzo come piattaforma. Tocca scrivere dal cell, cosa per me particolarmente ardua (ho le dita corte e tozze : Lol : ) e i commenti si perdono.

Cmq le mezze straps le ho anch'io. Ho mosso i primi passi con una Alien Air presa usata e fornita con le mezze straps. Mai usate, vado strapless, ma quando ho venduto la tavola le ho tenute, non si sa mai : Thumbup :
Avatar utente
Cartolina
Saggio
Messaggi: 1965
Iscritto il: 07/04/2011, 9:53
Spot frequentati: Litorale laziale
Ali: Kitech FREE RS 12-15-9 / Fly4 6m
Tavole: Ketos Hydrofoil / Hydro Manta board / Flyboards Radical 5
Località: Roma @Cinquina
Contatta:

Re: La terza volta

Messaggio da Cartolina »

Io ieri una bella uscita me la sono fatta, usato la 15 con i cavi accorciati, veramente fantastico usare un'ala grande con più vento in hydrofoil.
Mi sto accorgendo che ormai sono al limite del palettone, non lo reggo più perchè tendo sempre a tirarlo alla massima velocità, dalla prossima uscita cambio registro, monto l'ala più piccola wave e vediamo come va, forse si ricomincerà un po' con le manovre ma sono fiducioso.
Intanto volevo ringraziare pubblicamente Silver perchè seguendo alla lettera i suoi consigli sto facendo progressi che mai avrei pensato, e scoprendo nuovi dolori muscolari : ahahah :
...ho solo foil e hydrofoil...gli altri guardano dalla spiaggia
Avatar utente
silversurfer
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2568
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Ozone R1V2 17 e 11, Ozone Edge 10 e 7, Summit 12-8, Access 4,
Tavole: Hydrofoil Moses K106, tavola Groove Radical V3
Località: Ancona

Re: La terza volta

Messaggio da silversurfer »

Cartolina ha scritto: 14/10/2020, 10:48 Io ieri una bella uscita me la sono fatta, usato la 15 con i cavi accorciati, veramente fantastico usare un'ala grande con più vento in hydrofoil.
Mi sto accorgendo che ormai sono al limite del palettone, non lo reggo più perchè tendo sempre a tirarlo alla massima velocità, dalla prossima uscita cambio registro, monto l'ala più piccola wave e vediamo come va, forse si ricomincerà un po' con le manovre ma sono fiducioso.
Intanto volevo ringraziare pubblicamente Silver perchè seguendo alla lettera i suoi consigli sto facendo progressi che mai avrei pensato, e scoprendo nuovi dolori muscolari : ahahah :
Restando in tema Asimov: "Uno è lieto di aiutare" : Lol : (cit. l'Uomo bicentenario)

...a Pat e Maddy dico solo: buttate ste mezze strap e anche voi mi ringrazierete : whistlingb :
Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17317
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

@ bidello. lo sapevo che qualche altro nerd, tra i fofolli, lo trovo sempre : Thumbup : .
L'essenza del kite è: "state gobbi" (e trovate lo stance giusto).
Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8639
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: La terza volta

Messaggio da maddy »

Che citazione lussuosa Silver : notworthyc :

Subito contraddetta : ahahah :

PS
Mi nutro di Urania dalla prima liceo
Fanno cinquanta abbondanti
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd
Avatar utente
LONG
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3218
Iscritto il: 08/01/2011, 10:10
Spot frequentati: Calambrone (PI), Vada (LI), Perelli , Talamone, Donoratico.
Ali: Sonic2 9,18kitech rs 6,9,12,RALLY 6,8,Speed5 6,Aneema7,9,Stoke10,plswell 4,8Nova4,6,10gong5kauperxt9
Tavole: Flyrace, CubeHydro Takoon 6.2.S.S. SRT 5.5,k.loose onda 5.8 NORTH PRO5.11Hydro Mhl,KETOS ,ZeekoAlaia
Località: LIVORNO

Re: La terza volta

Messaggio da LONG »

Allora non sono solo ad avere sul comodino il ciclo completo della Fondazione.... : Thumbup :
Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8639
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: La terza volta

Messaggio da maddy »

LONG ha scritto: 14/10/2020, 13:33 Allora non sono solo ad avere sul comodino il ciclo completo della Fondazione.... : Thumbup :
Qui devo ricordare che nonostante le radici condivise sei stato tu a suggerirmi le mezze : ahahah :

Il che ristabilisce le dinamiche quantistiche dell'evoluzione e ci lascia sereni nei dubbi
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd
Avatar utente
LONG
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3218
Iscritto il: 08/01/2011, 10:10
Spot frequentati: Calambrone (PI), Vada (LI), Perelli , Talamone, Donoratico.
Ali: Sonic2 9,18kitech rs 6,9,12,RALLY 6,8,Speed5 6,Aneema7,9,Stoke10,plswell 4,8Nova4,6,10gong5kauperxt9
Tavole: Flyrace, CubeHydro Takoon 6.2.S.S. SRT 5.5,k.loose onda 5.8 NORTH PRO5.11Hydro Mhl,KETOS ,ZeekoAlaia
Località: LIVORNO

Re: La terza volta

Messaggio da LONG »

In realtà trattasi di suggerimento tratto dalle raccomandazioni del Comitato Tecnico Scientifico, attualmente alla guida del nostro paese..... : Nar :
neorunner
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 44
Iscritto il: 15/10/2019, 10:11
Spot frequentati: Spiaggia
Ali: Juice 18 - Turbine 17 - Soul 15 m -Emotion 14,5 - SST 12 - Rally 12 - SST 10 - Rpm 9- Rally 9- SST 8
Tavole: 160x48 RL Boards - 141x43 Rrd Poison - Nugget 5,3 - Bliss 137x41 - Race Newind - HF Temavendo/North

Re: La terza volta

Messaggio da neorunner »

Pat ha scritto: 14/10/2020, 8:15 In realta' se giri sul web le mezze le usa un sacco di gente.
E si trovano in parecchi negozi on line e su amazon.
Ma è anche vero che moltissimi non le hanno nemmeno mai viste. In spiaggia quest'estate c'era sempre qualcuno che dopo averle slumate sulla mia tavola veniva a chiedere jnfo, dicendomi che non ne conosceva l'esistenza.
Credo che sia una conseguenza dell'evoluzione di internet, che e' per gran parte passato da luogo di confronto tra appassionati a vetrina che ti bombarda di pubblicità passiva.
In questo senso, FF e' un relitto del passato, un'isola di conoscenza a livello nazionale in un panorama di tribu' locali sempre più ristrette intorno al loro focolare uazzap.
L'impero della libera informazione che diffonde la conoscenza collettiva sta sgretolandosi, sempre più periferie cadono nella barbarie da assenza di info.
FF, in questo senso, e' come la prima fondazione di Asimov. Noi ormai pochi che ci scriviamo siamo come gli enciclopedisti. Sperando che a qualcosa serva, e che i quattro regni (fake news, pubblicità, ignoranza e uazzap ) non ci conquistino.
Oggi mi sono svegliato apocalittico....

Personalmente vi devo davvero ringraziare, avete risposto, più voi ai miei mille dubbi che altri kiter sulla spiaggia, i quali spesso o non ti degnano di una parola perché sei un super pivello pivellissimo e quindi non sei degno di proferire parola con loro, o sono bravi ad andare ma davvero non sanno di quello che parlano e dicono cose senza un minimo di logica, e spesso se gli fai la domanda a distanza di qualche giorno rispondono esattamente il contrario di quello che ti avevano detto qualche giorno prima.

Fortunatamente ho trovato anche in spiaggia qualche anima pia che mi ha dato le dritte ed i suggerimenti giusti, per migliorarmi, ma in questo forum devo dire che tutti siete sempre stati gentili con e me e prodighi di consigli e suggerimenti.

Quindi ancora grazie grazie grazie per tutto quello che fate.
Avatar utente
Cartolina
Saggio
Messaggi: 1965
Iscritto il: 07/04/2011, 9:53
Spot frequentati: Litorale laziale
Ali: Kitech FREE RS 12-15-9 / Fly4 6m
Tavole: Ketos Hydrofoil / Hydro Manta board / Flyboards Radical 5
Località: Roma @Cinquina
Contatta:

Re: La terza volta

Messaggio da Cartolina »

Premessa prima del reply: propongo di cambiare il titolo di questo topic, in "Progressi hydrofoil", visto che ormai il tema inizialmente aperto da Pat, coinvolge tanti di noi che al tentativo "n" hanno preso il via.

Reply:

Ieri per la prima volta ho usato una paletta piccola, non una race pura, più una wave, e devo dire che le sensazioni sono state diverse, di seguito le considerazioni.

PRO
  • Bolina estrema, andavo praticamente controvento, lasco più facile e molto più veloce, fatica zero poichè non devi più spaccarti il quadricipite anteriore per tenere giù l'hydrofoil in velocità.
  • Pensavo che le curve fossero più difficili, totalmente l'opposto, si entra molto più dolcemente e questo a mio parere è un vantaggio per gli amanti puri del wave con foil
  • Velocità estremamente gestibile (vedi punto sopra), il limite diventa il manico personale e il kite che si usa, sicuramente sto iniziando a capire il vantaggio di un profilo più race, anche se per ora mi tengo stretto l'RS
CONTRO
  • Almeno per il momento, mi servono 8 nodi costanti per tornare, la partenza non è un problema, ma alla prima inversione, toccando l'acqua la ripartenza è stata complicata e sono dovuto uscire a body drag due volte per evitare il naufragio, poi stabilizzatosi il vento nessun problema.
  • Si resettano un po' le percentuali sulle manovre in foiling, la strambata sul mio lato migliore sono riuscito quasi sempre a farla, ma spesso ho toccato, quelle pulite sono entrate quando entravo in manovra con maggiore velocità
CONCLUSIONI GENERALI
Il palettone ti salva la giornata, non c'è dubbio, ma una volta presa la mano mi sono reso conto che con 8 nodi di base si hanno molti più vantaggi con una paletta più piccola, resta una goduria in un limite basso di vento, ma limita molto l'apprendimento tecnico e maschera tante lacune. E' un po' come se vai in twintip sempre con 20 nodi, appena scende a 10 viene fuori il limite tecnico. In hydrofoil è un po' il contrario, front wing generosa ti perdona un po' tutto, ma se vuoi prestazione in termini di velocità e/o bordoni chilometrici, lo step successivo deve essere lasciarlo a casa e migliorare la tecnica con qualcosa di più performante. Ieri all'inizio quando riuscivo a fare solo il bordo verso fuori per poi essere costretto a tornare a body drag, mi stavo scoraggiando, probabilmente se avessi portato anche il palettone, sarei uscito e lo avrei rimontato, invece, aumentata la base di vento è stata una giornata di svolta.
Ovviamente se l'intento dell'uscita è stazionare davanti lo spot a fare curvette e manovre, palettone tutta la vita, ognuno ha il suo sacro modo di divertirsi.

Nota sui cavi: ho iniziato ad usare cavi corti (dai 17m in giù) e posso affermare che una volta più esperti è molto vantaggioso, si tiene un'ala più grande in un limite di vento più alto senza perdere nulla in basso e si ha molta più prestazione faticando la metà.
Aggiungo Aldo ai ringraziamenti, per il consiglio dei cavi corti.

Ovviamente il tutto è soggettivo, volevo condividere.
...ho solo foil e hydrofoil...gli altri guardano dalla spiaggia
Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17317
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: La terza volta

Messaggio da Pat »

non sono molto daccordo con le discussioni "mostro".
Dopo un poco non si trova nè si capisce nulla, come su uazzap. Che infatti è un social privo di memoria.
Basta aprire discussioni tematiche, è tutto molto più comprensibile.
Appena ho tempo stacco i vari pezzi tematici, in modo che un domani li si possa ritrovare. : Thumbup :
L'essenza del kite è: "state gobbi" (e trovate lo stance giusto).
Avatar utente
silversurfer
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2568
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Ozone R1V2 17 e 11, Ozone Edge 10 e 7, Summit 12-8, Access 4,
Tavole: Hydrofoil Moses K106, tavola Groove Radical V3
Località: Ancona

Re: La terza volta

Messaggio da silversurfer »

Cartolina ha scritto: 19/10/2020, 12:06 Premessa prima del reply: propongo di cambiare il titolo di questo topic, in "Progressi hydrofoil", visto che ormai il tema inizialmente aperto da Pat, coinvolge tanti di noi che al tentativo "n" hanno preso il via.

Reply:

Ieri per la prima volta ho usato una paletta piccola, non una race pura, più una wave, e devo dire che le sensazioni sono state diverse, di seguito le considerazioni.

PRO
  • Bolina estrema, andavo praticamente controvento, lasco più facile e molto più veloce, fatica zero poichè non devi più spaccarti il quadricipite anteriore per tenere giù l'hydrofoil in velocità.
  • Pensavo che le curve fossero più difficili, totalmente l'opposto, si entra molto più dolcemente e questo a mio parere è un vantaggio per gli amanti puri del wave con foil
  • Velocità estremamente gestibile (vedi punto sopra), il limite diventa il manico personale e il kite che si usa, sicuramente sto iniziando a capire il vantaggio di un profilo più race, anche se per ora mi tengo stretto l'RS
CONTRO
  • Almeno per il momento, mi servono 8 nodi costanti per tornare, la partenza non è un problema, ma alla prima inversione, toccando l'acqua la ripartenza è stata complicata e sono dovuto uscire a body drag due volte per evitare il naufragio, poi stabilizzatosi il vento nessun problema.
  • Si resettano un po' le percentuali sulle manovre in foiling, la strambata sul mio lato migliore sono riuscito quasi sempre a farla, ma spesso ho toccato, quelle pulite sono entrate quando entravo in manovra con maggiore velocità
CONCLUSIONI GENERALI
Il palettone ti salva la giornata, non c'è dubbio, ma una volta presa la mano mi sono reso conto che con 8 nodi di base si hanno molti più vantaggi con una paletta più piccola, resta una goduria in un limite basso di vento, ma limita molto l'apprendimento tecnico e maschera tante lacune. E' un po' come se vai in twintip sempre con 20 nodi, appena scende a 10 viene fuori il limite tecnico. In hydrofoil è un po' il contrario, front wing generosa ti perdona un po' tutto, ma se vuoi prestazione in termini di velocità e/o bordoni chilometrici, lo step successivo deve essere lasciarlo a casa e migliorare la tecnica con qualcosa di più performante. Ieri all'inizio quando riuscivo a fare solo il bordo verso fuori per poi essere costretto a tornare a body drag, mi stavo scoraggiando, probabilmente se avessi portato anche il palettone, sarei uscito e lo avrei rimontato, invece, aumentata la base di vento è stata una giornata di svolta.
Ovviamente se l'intento dell'uscita è stazionare davanti lo spot a fare curvette e manovre, palettone tutta la vita, ognuno ha il suo sacro modo di divertirsi.

Nota sui cavi: ho iniziato ad usare cavi corti (dai 17m in giù) e posso affermare che una volta più esperti è molto vantaggioso, si tiene un'ala più grande in un limite di vento più alto senza perdere nulla in basso e si ha molta più prestazione faticando la metà.
Aggiungo Aldo ai ringraziamenti, per il consiglio dei cavi corti.

Ovviamente il tutto è soggettivo, volevo condividere.
Solo questione di abitudine, mano mano che ti abitui ad affrontare le manovre con una velocità di ingresso leggermente maggiore le rifarai tutte senza toccare l'acqua e con maggiore divertimento, anche se con un raggio leggermente più largo, non perchè la paletta più piccola non lo consenta ma perchè stringendo riduci un po' la velocità di percorrenza della curva e rischi di uscire lento e senza portanza dell'aletta. Come hai detto giustamente tu, se l'obiettivo e fare curvette in poco spazio meglio il palettone ma se hai acqua piatta è molto divertente andare forte e fare manovre in velocità.

Per i cavi c'è un limite strutturale dell'ala, più corti di un tot. dopo l'ala diventa sorda, trova quel limite perchè coi cavi corti è tutto meglio, ma non superarlo perchè poi l'ala diventa poco reattiva e con poco range. Dipende dal modello e dalla misura, sulle ali piccole puoi arrivare a cavi più corti.
In generale i foil di ultimissima generazione consentono cavi corti, ma solo i foil race 2019-2020 consentono di scendere sotto i 15 mt.
I pump con 15-16 mt.di cavi non li ho mai visti volare bene, non scenderei sotto i 17 anche perchè i foil con cavi da 14 corrispondono ad un pump con cavi da 16 perchè i foil hanno le briglie più lunghe...
Avatar utente
Cartolina
Saggio
Messaggi: 1965
Iscritto il: 07/04/2011, 9:53
Spot frequentati: Litorale laziale
Ali: Kitech FREE RS 12-15-9 / Fly4 6m
Tavole: Ketos Hydrofoil / Hydro Manta board / Flyboards Radical 5
Località: Roma @Cinquina
Contatta:

Re: La terza volta

Messaggio da Cartolina »

silversurfer ha scritto: 20/10/2020, 11:15 Solo questione di abitudine, mano mano che ti abitui ad affrontare le manovre con una velocità di ingresso leggermente maggiore le rifarai tutte senza toccare l'acqua e con maggiore divertimento, anche se con un raggio leggermente più largo, non perchè la paletta più piccola non lo consenta ma perchè stringendo riduci un po' la velocità di percorrenza della curva e rischi di uscire lento e senza portanza dell'aletta. Come hai detto giustamente tu, se l'obiettivo e fare curvette in poco spazio meglio il palettone ma se hai acqua piatta è molto divertente andare forte e fare manovre in velocità.

Per i cavi c'è un limite strutturale dell'ala, più corti di un tot. dopo l'ala diventa sorda, trova quel limite perchè coi cavi corti è tutto meglio, ma non superarlo perchè poi l'ala diventa poco reattiva e con poco range. Dipende dal modello e dalla misura, sulle ali piccole puoi arrivare a cavi più corti.
In generale i foil di ultimissima generazione consentono cavi corti, ma solo i foil race 2019-2020 consentono di scendere sotto i 15 mt.
I pump con 15-16 mt.di cavi non li ho mai visti volare bene, non scenderei sotto i 17 anche perchè i foil con cavi da 14 corrispondono ad un pump con cavi da 16 perchè i foil hanno le briglie più lunghe...
Grazie Silver,
l'effetto "curva lunga e veloce" l'ho capito a fine sessione e confermo i tuoi consigli, la prossima sessione proverò ad entrare più spedito sin dall'inizio sperando anche di avere la nuova paletta race della Ketos.
Per i cavi penso di fermarmi a 17 anche perchè non utilizzando un foil race, con la 15m, spesso rasentavo il tip in acqua. Magari mi farò una barra 15+2 giusto per provare.

Una domanda per Silver...ho messo in pratica il tuo consiglio di stendere la gamba posteriore e inclinare tanto la tavola per migliorare la bolina ed il risultato è stato grandioso, bordoni praticamente controvento, ma a volte soprattutto quando arrivo al limite dell'invelatura ho più efficacia se torno alla posizione classica da twintip con la gamba posteriore leggermente flessa e il ginocchio ruotato verso l'interno, cosa sbaglio se sbaglio qualcosa in questa situazione?

Dimenticavo una ulteriore miglioria che hanno reso i progressi più semplici, sia nelle passeggiatine che in velocità, ed ovvero, aver sostituito tutti i chicken loop con quello detto del "pezzente", attaccato al trapezio con il gancio Whichard.
Si guadagnano 20cm verso il corpo, mantenendo la stessa corsa di depower, inoltre non hai più in mezzo alle scatole il leash.
Per me che sono un nano è una mano santa.
Ho anche sostituito la barra del trapezio, recuperandone una vecchia, segando il gancio, rifilando col frullino, e agganciando il Whichard con una scotta da 5mm calzata. Il tutto funziona a meraviglia ed in andatura veloce ho la barra a 10 cm dal corpo, lo consiglio.
Per chi è interessato guardi il video di Fabrizio Bernasconi su Hydrofoil News su Facebook.
...ho solo foil e hydrofoil...gli altri guardano dalla spiaggia
Avatar utente
silversurfer
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2568
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Ozone R1V2 17 e 11, Ozone Edge 10 e 7, Summit 12-8, Access 4,
Tavole: Hydrofoil Moses K106, tavola Groove Radical V3
Località: Ancona

Re: La terza volta

Messaggio da silversurfer »

La gamba dietro tesa non è semplice da tenere in tutte le situazioni, devi abituarti ed insistere a cercarla anche quando sei al limite della soprainvelatura, quando non riesci più a tenerla è perchè ti dovresti inclinare ancora di più ma c'è un limite dato dal mare, se è mosso rischi di toccare col bordo della tavola e/o avere ventilazione sulle alette del piantone, oltre un certo limite o passi ad ali race con "reverse gull wing" per non ventilare, palo da 105 in su e tavola stretta meno di 40 oppure fai come dici tu, ritorni alla posizione "cacata", vai di meno ma non caschi perchè stando più dritto ed ammortizzando con la gamba dietro ventili di meno.

Man mano che si progredisce si sente la differenza e l'esigenza di avere materiali più "tecnici" a quel punto è una scelta, se vuoi migliorare ancora devi cambiare attrezzatura, oppure ti accontenti.
Avatar utente
Cartolina
Saggio
Messaggi: 1965
Iscritto il: 07/04/2011, 9:53
Spot frequentati: Litorale laziale
Ali: Kitech FREE RS 12-15-9 / Fly4 6m
Tavole: Ketos Hydrofoil / Hydro Manta board / Flyboards Radical 5
Località: Roma @Cinquina
Contatta:

Re: La terza volta

Messaggio da Cartolina »

silversurfer ha scritto: 20/10/2020, 12:48 La gamba dietro tesa non è semplice da tenere in tutte le situazioni, devi abituarti ed insistere a cercarla anche quando sei al limite della soprainvelatura, quando non riesci più a tenerla è perchè ti dovresti inclinare ancora di più ma c'è un limite dato dal mare, se è mosso rischi di toccare col bordo della tavola e/o avere ventilazione sulle alette del piantone, oltre un certo limite o passi ad ali race con "reverse gull wing" per non ventilare, palo da 105 in su e tavola stretta meno di 40 oppure fai come dici tu, ritorni alla posizione "cacata", vai di meno ma non caschi perchè stando più dritto ed ammortizzando con la gamba dietro ventili di meno.

Man mano che si progredisce si sente la differenza e l'esigenza di avere materiali più "tecnici" a quel punto è una scelta, se vuoi migliorare ancora devi cambiare attrezzatura, oppure ti accontenti.
Chiarissimo come sempre grazie mille.
...ho solo foil e hydrofoil...gli altri guardano dalla spiaggia
Rispondi