Hydrofoil e misura ala

un luogo dove fare due chiacchiere in amicizia
Avatar utente
terrasimone
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 170
Iscritto il: 09/06/2015, 15:49
Spot frequentati: lago di santa croce, grado, caorle, la caletta, mari ermi, porto pollo, fehmarn, lubmin, süßersee
Ali: Rrd emotion, liquid force solo, ozone reo, pansh Genesis
Tavole: hydro carbon, rrd placebo, slingshot coupe, LF happy foil, gong allvator M su kiteloose 105

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da terrasimone »

Porto anche la mia esperienza personale.
Non amo le andature race e preferisco carvate e tricks freeride, amo le onde ma le vedo raramente. Navigo
Sempre strapless con palettone gong M.
il mio quiver è il seguente con rispettivi range:
Rrd emotion mk3 12m 7-13 nodi
Liquid force solo v3 9m 8-18
Ozone reo 6m 14-25
Rrd passion 3m. 18-40 nodi o più.

Ho provato spesso a navigare più invelato, il kite lo permette ma strapless è un inutile sforzo.
Posso definirmi kiter esperto perchè ho commesso tutti gli errori possibili!

Avatar utente
grandeand
Fissato
Fissato
Messaggi: 882
Iscritto il: 12/01/2014, 15:23
Spot frequentati: fiumaretta, calambrone, marsala
Ali: flysurfer sonic fr 18, best kahoona 11.5, rrd religion 9, best cabo7, peter lynn sweel5
Tavole: Hydrofoil moses vorace 101 fr, fatty 5.3, north wam 6", flyradical 5 l radical trasformer 160#48,
Località: La Spezia

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da grandeand »

Secondo me è tutto legato al peso...
Hai voglia di fare uscire il culo dall'acqua di uno che pesa 100 kg e uno che ne pesa 60 bagnato.
L'esempio con vento ballerino dei 6-7 nodi con buchi micidiali e diretione onshore, è stato il ponente della scorsa settimana...
Entra silvia con 12 evo 2020 (sta su nel nulla cosmico) e padellone duotone ed andava, poi cambio con andreino e andava anche lui, poi entra speed e non riusciva a partire.
Metti i buchi di venti paurosi, ma cmq i suoi 20 kg in più (sara' sui 78-80) si sentono eccome.
Io nel frattempo (100 kg) ero in acqua con 15 soul e padellone ma ogni volta che cadevo in acqua era un serie di loop e controloop per poter ripartire....
Poi si è stabilizzato sui 7-8 nodi e sia io che speed siamo riusciti ad uscire allo stesso momento...
Usciti dall'acqua ugualmente insieme con bandiere in verticale e con ali che stentavano a volare...
Sta il fatto, che uscire scarico non fa per me.

Avatar utente
ITA-404
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 11252
Iscritto il: 10/02/2011, 18:37
Spot frequentati: Lario e Camargue
Ali: HQ e Gong
Tavole: Hydro / Naish / Groove

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da ITA-404 »

In partenza ho usato spesso la 12
Ma ho capito che la 8 era meglio
Poi sono passato alla 10 loffa
Per capire che la 7 loffa è più figa ancora.
Ora se si degnano di spedire inizio l avventura della 15 loffa.. Di nicchia
Come dice Siver ad una certa età bisogna aiutarsi con il sospensorio.
"...633 salvami"
Capitolo 29 ITA 14:30
Chat "Zappatori del Lario"

Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17206
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da Pat »

Quoto andre. Anche a me non piace con la vela loffa, ma nemmeno con la vela troppo piena. E' un mondo diffizil.
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Avatar utente
TurboDino
Fissato
Fissato
Messaggi: 1354
Iscritto il: 01/03/2011, 15:44
Spot frequentati: Campo di Mare,Marina di San Nicola,Maccarese
Ali: LIQUID FORCE:SOLO 12 MT, NV 10.5MT, NRG 6MT OZONE:CHRONO V3 18MT,ENDURO 8MT
Tavole: LF Element Carbon,TT divisibileRlb, HF MOSES Onda

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da TurboDino »

grandeand ha scritto:
06/07/2020, 19:04
Secondo me è tutto legato al peso...
Hai voglia di fare uscire il culo dall'acqua di uno che pesa 100 kg e uno che ne pesa 60 bagnato.
L'esempio con vento ballerino dei 6-7 nodi con buchi micidiali e diretione onshore, è stato il ponente della scorsa settimana...
Entra silvia con 12 evo 2020 (sta su nel nulla cosmico) e padellone duotone ed andava, poi cambio con andreino e andava anche lui, poi entra speed e non riusciva a partire.
Metti i buchi di venti paurosi, ma cmq i suoi 20 kg in più (sara' sui 78-80) si sentono eccome.
Io nel frattempo (100 kg) ero in acqua con 15 soul e padellone ma ogni volta che cadevo in acqua era un serie di loop e controloop per poter ripartire....
Poi si è stabilizzato sui 7-8 nodi e sia io che speed siamo riusciti ad uscire allo stesso momento...
Usciti dall'acqua ugualmente insieme con bandiere in verticale e con ali che stentavano a volare...
Sta il fatto, che uscire scarico non fa per me.

concordo a pieno!
"Si vis pacem, para bellum"
Libro III
Epitoma rei militaris
Vegezio

"VSQVE AD FINEM"

Avatar utente
terrasimone
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 170
Iscritto il: 09/06/2015, 15:49
Spot frequentati: lago di santa croce, grado, caorle, la caletta, mari ermi, porto pollo, fehmarn, lubmin, süßersee
Ali: Rrd emotion, liquid force solo, ozone reo, pansh Genesis
Tavole: hydro carbon, rrd placebo, slingshot coupe, LF happy foil, gong allvator M su kiteloose 105

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da terrasimone »

TurboDino ha scritto:
07/07/2020, 9:12
grandeand ha scritto:
06/07/2020, 19:04
Secondo me è tutto legato al peso...
Hai voglia di fare uscire il culo dall'acqua di uno che pesa 100 kg e uno che ne pesa 60 bagnato.
L'esempio con vento ballerino dei 6-7 nodi con buchi micidiali e diretione onshore, è stato il ponente della scorsa settimana...
Entra silvia con 12 evo 2020 (sta su nel nulla cosmico) e padellone duotone ed andava, poi cambio con andreino e andava anche lui, poi entra speed e non riusciva a partire.
Metti i buchi di venti paurosi, ma cmq i suoi 20 kg in più (sara' sui 78-80) si sentono eccome.
Io nel frattempo (100 kg) ero in acqua con 15 soul e padellone ma ogni volta che cadevo in acqua era un serie di loop e controloop per poter ripartire....
Poi si è stabilizzato sui 7-8 nodi e sia io che speed siamo riusciti ad uscire allo stesso momento...
Usciti dall'acqua ugualmente insieme con bandiere in verticale e con ali che stentavano a volare...
Sta il fatto, che uscire scarico non fa per me.

concordo a pieno!
Penso che siamo tutti d'accordo, con questa ovvietà.

Così come con le altre tavole, in condizioni di Light wind limite per tirare fuori il culo dall'acqua servirà un 15m a uno di 100 kg, un 12 ad uno di 80 kg, ed un 10 ad uno di 60 kg. Penso che il topic sia più dedicato alla misura del kite in relazione allo stile. Un racer vuole essere super sovrainvelato per avere più bolina e lasco possibile, mentre un freerider o waver preferirà un kite piccolo ed agile, che giri velocemente per carvare continuamente senza aspettare che il kite si decida a girare.
In mezzo ai due estremi c'è come sempre il giusto mezzo. Che però oltre che al peso va sempre relazionato anche al tipi di Hydrofoil usato.
Posso definirmi kiter esperto perchè ho commesso tutti gli errori possibili!

Avatar utente
Cartolina
Saggio
Messaggi: 1865
Iscritto il: 07/04/2011, 9:53
Spot frequentati: Torvaianica, Marina S. Nicola, Sardegna
Ali: Kitech FREE RS 12-15 / Fly4 6m
Tavole: Ketos Hydrofoil / Hydro Manta board / Flyboards Radical 5 M /
Località: Roma @Cinquina
Contatta:

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da Cartolina »

La mia opinione è questa:

- Se vuoi viaggiare veloce serve ala e manico.
- Se vuoi fare freeride e sei ancora impanicato nei cambi direzione, ala che sostiene bene, rinunciando alla godibilità dell'andatura.
- Se vuoi fare freeride e sei padrone delle manovre dei cambi direzione, ala giusta, godi nei cambi e in andatura più spinta.
- Se vuoi fare manovre e non lunghe percorrenze essendo padrone dei cambi direzione, ala più piccola possibile.

Sabato ad esempio sono entrato con 6 nodi e la 15 RS, dopo mezz'ora sale il vento fino a 12 nodi, ero carichissimo avendo sotto la 1200V2, ma non avevo tempo di uscire e cambiare ala, quindi ho continuato la session, l'andatura è stata noiosa perchè dovevo tenere l'ala sempre allo zenith, i downloop impossibili perchè venivo sparato, in compenso venivo sostenuto facilmente nel cambio piedi.
Anti pump rider!!!!
...dall'hydrofoil in poi, tutto il resto è nulla...

Avatar utente
TurboDino
Fissato
Fissato
Messaggi: 1354
Iscritto il: 01/03/2011, 15:44
Spot frequentati: Campo di Mare,Marina di San Nicola,Maccarese
Ali: LIQUID FORCE:SOLO 12 MT, NV 10.5MT, NRG 6MT OZONE:CHRONO V3 18MT,ENDURO 8MT
Tavole: LF Element Carbon,TT divisibileRlb, HF MOSES Onda

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da TurboDino »

terrasimone ha scritto:
07/07/2020, 9:53
TurboDino ha scritto:
07/07/2020, 9:12
grandeand ha scritto:
06/07/2020, 19:04
Secondo me è tutto legato al peso...
Hai voglia di fare uscire il culo dall'acqua di uno che pesa 100 kg e uno che ne pesa 60 bagnato.
L'esempio con vento ballerino dei 6-7 nodi con buchi micidiali e diretione onshore, è stato il ponente della scorsa settimana...
Entra silvia con 12 evo 2020 (sta su nel nulla cosmico) e padellone duotone ed andava, poi cambio con andreino e andava anche lui, poi entra speed e non riusciva a partire.
Metti i buchi di venti paurosi, ma cmq i suoi 20 kg in più (sara' sui 78-80) si sentono eccome.
Io nel frattempo (100 kg) ero in acqua con 15 soul e padellone ma ogni volta che cadevo in acqua era un serie di loop e controloop per poter ripartire....
Poi si è stabilizzato sui 7-8 nodi e sia io che speed siamo riusciti ad uscire allo stesso momento...
Usciti dall'acqua ugualmente insieme con bandiere in verticale e con ali che stentavano a volare...
Sta il fatto, che uscire scarico non fa per me.

concordo a pieno!
Penso che siamo tutti d'accordo, con questa ovvietà.

Così come con le altre tavole, in condizioni di Light wind limite per tirare fuori il culo dall'acqua servirà un 15m a uno di 100 kg, un 12 ad uno di 80 kg, ed un 10 ad uno di 60 kg. Penso che il topic sia più dedicato alla misura del kite in relazione allo stile. Un racer vuole essere super sovrainvelato per avere più bolina e lasco possibile, mentre un freerider o waver preferirà un kite piccolo ed agile, che giri velocemente per carvare continuamente senza aspettare che il kite si decida a girare.
In mezzo ai due estremi c'è come sempre il giusto mezzo. Che però oltre che al peso va sempre relazionato anche al tipi di Hydrofoil usato.
Non direi ovvietà, il fattore peso/vela implica scelte di navigazione anche in ordine delle distanze che uno vuole coprere.
Se voglio coprire una distanza notevole e voglio avere una certezza nella navigazione, sacrifico la manovrabilità e la piacevolezza della conduzione con una vela 'al pelo giusta' con la gestione sicuramente piu complessa di una vela piu grande ricevendo in cambio però una certezza sotto il profilo della potenza. Questo avviene in maniera non solo lineare col peso ma oserei dire esponenziale col peso. Premesso che secondo me sotto gli 80kg sia anticostituzionale per il maschio latino : ahahah : : ahahah : : ahahah : , il 15 risulta sempre un ottimo compromesso... se poi sei ancora una schiappa galattica come me, pesi 80 kg come me .... hai bisogno di certezze come il 18! oltre a raschiare il fondo, al 18 chiedi potenza in luogo della tecnica che ti manca e del peso che hai addosso. Le componenti sono molteplici e di pari dignità: peso, tecnica acquisita,previsione distanze che di solito copri, piacevolezza della conduzione sovra/sotto -invelato (esempio sei un fenomeno, e non è certo il caso mio, nella conduzione in generale e piu nello specifico sottoinvelato, ma non te nefrega nulla e ti piace stare sovrainvelato.... )
"Si vis pacem, para bellum"
Libro III
Epitoma rei militaris
Vegezio

"VSQVE AD FINEM"

miguel
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 489
Iscritto il: 02/03/2011, 11:59
Spot frequentati: -
Ali: -
Tavole: -

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da miguel »

Aggiungiamo che si è bello uscire con kite piccolo , e che diciamo dopo 1099 loop ti tira fuori dall acqua , finché vai e smanovri e’ super divertente ... ma se cade ala ... amen .. non riparte per il poco vento ...😬

A volte la coperta e’ corta e bisogna valutare che uscita si vuole fare

Avatar utente
terrasimone
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 170
Iscritto il: 09/06/2015, 15:49
Spot frequentati: lago di santa croce, grado, caorle, la caletta, mari ermi, porto pollo, fehmarn, lubmin, süßersee
Ali: Rrd emotion, liquid force solo, ozone reo, pansh Genesis
Tavole: hydro carbon, rrd placebo, slingshot coupe, LF happy foil, gong allvator M su kiteloose 105

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da terrasimone »

miguel ha scritto:
07/07/2020, 11:08
Aggiungiamo che si è bello uscire con kite piccolo , e che diciamo dopo 1099 loop ti tira fuori dall acqua , finché vai e smanovri e’ super divertente ... ma se cade ala ... amen .. non riparte per il poco vento ...😬

A volte la coperta e’ corta e bisogna valutare che uscita si vuole fare
Ho come l'impressione che si pensi ancora troppo Hydrofoil=light wind. Personalmente quando esco con la 6 con 15 nodi o con la 3 con 20 nodi, questi problemi di rilancio non li ho.. e nemmeno con la 9 in 10 nodi, tutto sommato.
Posso definirmi kiter esperto perchè ho commesso tutti gli errori possibili!

Avatar utente
TurboDino
Fissato
Fissato
Messaggi: 1354
Iscritto il: 01/03/2011, 15:44
Spot frequentati: Campo di Mare,Marina di San Nicola,Maccarese
Ali: LIQUID FORCE:SOLO 12 MT, NV 10.5MT, NRG 6MT OZONE:CHRONO V3 18MT,ENDURO 8MT
Tavole: LF Element Carbon,TT divisibileRlb, HF MOSES Onda

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da TurboDino »

terrasimone ha scritto:
07/07/2020, 13:05
miguel ha scritto:
07/07/2020, 11:08
Aggiungiamo che si è bello uscire con kite piccolo , e che diciamo dopo 1099 loop ti tira fuori dall acqua , finché vai e smanovri e’ super divertente ... ma se cade ala ... amen .. non riparte per il poco vento ...😬

A volte la coperta e’ corta e bisogna valutare che uscita si vuole fare
Ho come l'impressione che si pensi ancora troppo Hydrofoil=light wind. Personalmente quando esco con la 6 con 15 nodi o con la 3 con 20 nodi, questi problemi di rilancio non li ho.. e nemmeno con la 9 in 10 nodi, tutto sommato.

effettivamente, dipendentemente da dove esci, ti viene da considerarlo come arma da vento nullo!!!
personalmente lo considero tale poichè superato un certo numero di nodi torno alla mia tt... questo principalmente per due ragioni:
1)tutto cio che accade con hf con poco vento accade molto amplificato con tanto vento...un botto a 30 all'ora diventa a 60... due punti di sutura diventano 6 ecc...
2)devi avere molta confidenza con l'attrezzo per poterti permettere vento forte e hf... considera che vento forte qui da me al mare significa onde e spesso libecciate a lavatrice... e non ho mai visto nessuno, neanche i piu esperti ...nemmeno pensare di tirare fuori hf e 20 nodi di libeccio o o 20 di scirocco ecc.....
certo se poi mi dici esco al lago... 20 nodi... allora il discorso cambia, non devo pensare tanto alle condizioni dell'acqua quanto a diminuire il taglio della vela. : Thumbup : : Thumbup :
"Si vis pacem, para bellum"
Libro III
Epitoma rei militaris
Vegezio

"VSQVE AD FINEM"

Avatar utente
terrasimone
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 170
Iscritto il: 09/06/2015, 15:49
Spot frequentati: lago di santa croce, grado, caorle, la caletta, mari ermi, porto pollo, fehmarn, lubmin, süßersee
Ali: Rrd emotion, liquid force solo, ozone reo, pansh Genesis
Tavole: hydro carbon, rrd placebo, slingshot coupe, LF happy foil, gong allvator M su kiteloose 105

Re: Hydrofoil e misura ala

Messaggio da terrasimone »

Certo certo! Nel mare lavatrice con l'hydrofoil non è per nulla divertente, ho già provato. Non ti dico che avventura andare nelle schiume in strapless. 😅

Però se si riesce a superare la zona di schiume e uscire al largo dove le onde si allungano, sappi che può avere moooolto senso, andarci con l'hydrofoil. Un consiglio che do a tutti i foiler è: provate a prendere un onda.. scoprirete un mondo nuovo e meraviglioso.

Detto questo, non è solo un discorso di lago o mare. Io con il twintip ci ho saltato fino alla nausea e non mi dà più alcun tipo di emozione (sarà anche perché la mia indole è più surfistica che salterina), e come me molti, preferiscono sempre avere le onde. ma se queste non si possono avere, perché sei in uno spot tipo porto pollo, per fare un esempio estremo ma chiaro a tutti: dove il vento è forte , sei al mare ma non fa onde bensì un orribile chop. Li per me è molto piu bello uscire in Hydrofoil, che in twintip o surfino.
Spot al mare senza onde ce ne sono molti.
Poi ci sono anche quelle condizioni in cui ci sono 13 nodi ma una scaduta di proporzioni bibliche dopo una settimana di maestrale, a capo mannu, immagina.. 2/3 m di onda e poco vento... Che fai, non provi a farci un giro in hydro, invece che andare a remare con surfino e kite enorme? Io lo farei. È che sono fortune che non mi capitano..
Posso definirmi kiter esperto perchè ho commesso tutti gli errori possibili!

Rispondi