Pump strutless: dinosauri o no?

un luogo dove fare due chiacchiere in amicizia
maxandora
Fissato
Fissato
Messaggi: 642
Iscritto il: 06/06/2015, 0:47
Spot frequentati: Garda, Idro, liguria, toscana. spagna, portogallo,
Ali: flysurfer peak 4, duotone
Tavole: custom temavento, loose.

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da maxandora »

Togli la 5 linea dai Peak.
I Peak ripartono dall' acqua se cambi i cavi e usi quelli race 200/300 kg.
Ovviamente per fare wave.
maxandora
Fissato
Fissato
Messaggi: 642
Iscritto il: 06/06/2015, 0:47
Spot frequentati: Garda, Idro, liguria, toscana. spagna, portogallo,
Ali: flysurfer peak 4, duotone
Tavole: custom temavento, loose.

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da maxandora »

Come puoi cambiare i Peak uno strutlees o un monostrut !!!!
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da azoele »

maxandora ha scritto: 12/12/2020, 0:29 Togli la 5 linea dai Peak.
I Peak ripartono dall' acqua se cambi i cavi e usi quelli race 200/300 kg.
Ovviamente per fare wave.
Ok, adesso sono di sasso...

La 5a linea la tengo per abbassarli da solo con facilità, non sono capace altrimenti.
C'è un modo sicuro?
Coi pump li metto a bordo finestra, li appoggio, seguo 1/2m le front, tiro forte e li metto giù anche se c'è vento (quasi sempre... : ahahah : )

Comunque, i cavi della Connect sono di loro sottilissimi, mi pare.
Come fanno a ripartire solo perché i cavi pesano pochi grammi in meno?

Non per dubitare, ma per imparare... i naufragi sono roba molto scocciante, un po' pericolosa, e tra una cosa e l'altra, sono al 4° in 5 uscite, 3 coi Peak, 1 con l'Ultra (ma era proprio azzerato il vento9.
Se c'è modo di renderli meno pericolose, sicuramente le taglie piccole sulle onde sono piacevolissimi.
E poi... così potrei almeno scartare la 4, che non l'ho mai usata, e adesso sono parecchio in dubbio: mi servono 15 nodi minimo con quella, penso, forse anche qualcosa in più con mare molto arrabbiato, naufragare in quelle condizioni l'ho fatto con la 5, ed è stato davvero amaro...

Ciao, e grazie!
maxandora
Fissato
Fissato
Messaggi: 642
Iscritto il: 06/06/2015, 0:47
Spot frequentati: Garda, Idro, liguria, toscana. spagna, portogallo,
Ali: flysurfer peak 4, duotone
Tavole: custom temavento, loose.

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da maxandora »

Non si tratta di grammi ma di resistenza in acqua.
Con i cavi sottili e una barra leggera, l' ala riparte tranquillamente in più vola anche meglio.
Considera che io personalmente mi sono fatto fare una barra custom che pesa 70 gr ed è lunga 45 cm.
Con CCS della Boardriding Maui il peso rimane quello, con i ckichen loop anche il più leggero il peso della barra aumenta sensibilmente.
Ci sono barre in commercio che pesano oltre 2 kg.
Per far far scendere il foil, usi le back con cura e cautela e non ci sono problemi.
Non voglio accendere alcun tipo di polemica, ma per le onde un foil celle aperte contro anche il migliore dei pump non c' è storia.
Io ho i Peak 4 3 e 5 metri ed esco con l' hydrofoil da 6 a 1000 nodi con il surfino da 15 a 1000.
Peso 73 kg per cui fai le giuste proporzioni sulle misure rispetto al tuo peso.
Pensa che la mia esperienza è opposta alla tua.
Io grazie ai celle aperte non naufrago mai, proprio in virtù del fatto che non stallano mai, volano anche con 2 nodi.
Particolare questo che fa la differenza.
Chiaro che i celle aperte hanno una destinazione ben precisa, e necessitano di una discreta esperienza, ma sono assolutamente insuperabili nel waveriding.
Ovviamente i brand hanno ricarichi minori, quindi, ne sconsigliano l' uso e i testimonial hanno l' assoluto divieto di usarli.
Se esco ancora in kite è grazie ai Peak 4.
Certo è che se vuoi staccare salti di una certa consistenza, prenditi uno tra i foil che ti hanno nominato tipo Soul o Kitech o Chrono.
Io non stacco un salto da 10 anni.
I pump hanno dei limiti dimostrabili semplicemente dal fatto che sarà minimo 12 anni che sono praticamente uguali.
Hanno più vantaggi nella logistica che nella navigazione.
I foil non sono per tutti, c' è bisogno di molta più passione e quindi dedizione.
In volo non ce discussione.
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da azoele »

maxandora ha scritto: 12/12/2020, 13:16 Non si tratta di grammi ma di resistenza in acqua.
Con i cavi sottili e una barra leggera, l' ala riparte tranquillamente in più vola anche meglio.
Considera che io personalmente mi sono fatto fare una barra custom che pesa 70 gr ed è lunga 45 cm.
Con CCS della Boardriding Maui il peso rimane quello, con i ckichen loop anche il più leggero il peso della barra aumenta sensibilmente.
Ci sono barre in commercio che pesano oltre 2 kg.
Per far far scendere il foil, usi le back con cura e cautela e non ci sono problemi.
Non voglio accendere alcun tipo di polemica, ma per le onde un foil celle aperte contro anche il migliore dei pump non c' è storia.
Io ho i Peak 4 3 e 5 metri ed esco con l' hydrofoil da 6 a 1000 nodi con il surfino da 15 a 1000.
Peso 73 kg per cui fai le giuste proporzioni sulle misure rispetto al tuo peso.
Pensa che la mia esperienza è opposta alla tua.
Io grazie ai celle aperte non naufrago mai, proprio in virtù del fatto che non stallano mai, volano anche con 2 nodi.
Particolare questo che fa la differenza.
Chiaro che i celle aperte hanno una destinazione ben precisa, e necessitano di una discreta esperienza, ma sono assolutamente insuperabili nel waveriding.
Ovviamente i brand hanno ricarichi minori, quindi, ne sconsigliano l' uso e i testimonial hanno l' assoluto divieto di usarli.
Se esco ancora in kite è grazie ai Peak 4.
Certo è che se vuoi staccare salti di una certa consistenza, prenditi uno tra i foil che ti hanno nominato tipo Soul o Kitech o Chrono.
Io non stacco un salto da 10 anni.
I pump hanno dei limiti dimostrabili semplicemente dal fatto che sarà minimo 12 anni che sono praticamente uguali.
Hanno più vantaggi nella logistica che nella navigazione.
I foil non sono per tutti, c' è bisogno di molta più passione e quindi dedizione.
In volo non ce discussione.
Eh, Max...
mi sa che balla tra noi due un significativo differenziale di abilità, oltre che peso.
A me, se i 6 nodi sono pieni, tra una macumba e una fattura capace che parto con il Peak 4 13m e 21m di cavi. Con 7 nodi vado serenissimo.
Ma col 5m, mi servono 10nodi pieni e acqua calma, o proprio non mi alza fuori dall'acqua. Diciamo che il range "giusto" per il 5m sono 12-18.
Sotto è un'agonia, sopra tira troppo.
E se c'è mare arrabbiato, come l'altro ieri, con 12 nodi veri non sono nemmeno riuscito a partire, perché i cavalloni mi allemntavano i cavi, e anzi il Peak stallava a metà loop : Eeek :

Sulla ripartenza dall'acqua, continuo a non capire benissimo il "come".
A me, finché è a "pancia in su", prende aria, e riesco a tenere i cavi tesi, alla fine parte pure (le misure piccole, che caricano meno acqua, e se il vento c'è per davvero).
Il problema è che appena si gira, o si copre d'acqua, non parte in nessunissimo modo.
E tenere i cavi tesi, con l'onda che mi spinge verso la vela è impresa ciclopica, senza vento.
Con 14 nodi il 5 è ripartito; per errore non l'ho gestito bene, è ricaduto, e fine, un'onda (senza schiuma, era ancora a V) lo ha girato, coperto, e amen.
In quel caso, un pump lo facevo ripartire a occhi chiusi.
Il socio, col Soul, lo ha fatto ripartire anche da incaramellato (ok, il socio è molto più bravo di me).

E comunque: la barra che uso non è leggerissima, ma fa 970gr, con i cavi molto sottili.
Tu cosa usi al posto del chicken loop?
Visto il mio stato pancioso, accorciare la distanza barra-corpo mi aiuterebbe non poco a gestire gli ultimi cm di depower... : whistlingb :

Sul fatto che non cada mai, hai ragionissima (anche se, con vento azzerato, pure il 13 è venuto giù...).
Ma appunto, propro perché sono una schiappa, quando provo cose nuove, o affino quello che so, errori ne faccio a bizzeffe. Basta una caduta troppo scomposta che lo posso portare in acqua. A quel punto, metti 4/5 secondi di intronamento da capocciata con tutto il casco, e ecco che lui è in balia dei flutti... e io con lui.

Qui siamo in 3 coi Peak presso lo spot in cui esco, per mesi abbiamo fatto uscite costanti solo con quelle vele.
Ma ancora, quando capita che ci ripartano, ne parliamo in spiaggia come se uno avesse trovato una collana d'oro sulla sabbia con la dedica in indonesiano (così non ti senti in colpa a tenerla perché puoi sperare sia stata persa da un cargo battente bandiera liberiana) : ahahah :

Tutto qua.
A me piace un sacco come volano. La 5 è sensazionale, e mi dicono le più piccole siano ancora meglio.
Ma non sono magiche. O almeno: con me sta magia non funziona! : ahahah :

E aggiungo: ieri con la Ultra, che è una pump, anche con vento azzerato (mi hanno detto poi che la bandierina era ferma, a terra) le transizioni mi sono uscite molto più facili che coi Peak grazie al lift.
E si, senz'altro non c'era paragone con il lasco (il Peak è favoloso), ma sono rimasto stupito di quanto comunque accettasse anche quella violenza (oltre ad aver bolinato meglio, mi sembra).

Tutto qua.
Migliorando tecnicamente e facendo esperienza, sicuro li sfrutterò ancora meglio.
Ma per ora, farli ripartire dove non si tocca, e senza un sacco di vento, è un terno al lotto, almeno al mio livello di abilità.
maxandora
Fissato
Fissato
Messaggi: 642
Iscritto il: 06/06/2015, 0:47
Spot frequentati: Garda, Idro, liguria, toscana. spagna, portogallo,
Ali: flysurfer peak 4, duotone
Tavole: custom temavento, loose.

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da maxandora »

Tutto quello che dici è assolutamente corretto e sensato.
Ma allora piuttosto di prendere uno strutless o un monostrut vai su un wave.
Gli SST di slingshot per esempio sono strepitosi.
marcorettore
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 172
Iscritto il: 09/03/2013, 15:50
Spot frequentati: -Sottomarina, l.s.Croce, l. Morto.
Ali: neo 6, 9, mono 12, 15
Tavole: nirvana, fatty, hydro Moses onda91/skate groove

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da marcorettore »

Ciao Azoele, se decidi di vendere il peak 13m scrivimi in pm che mi interessa.
Anch'io uso solo peak 11 e 5..il resto venduto tutto.
Avatar utente
Motion
Saggio e Moderatore
Messaggi: 6184
Iscritto il: 08/01/2011, 14:20
Spot frequentati: Sottomarina - Lago S. Croce - Volano
Ali: PL 2016 Fury 13-10 - Swell 10-7- Religion 2011 7-5 - Flusurfer Sonic 15 - Pansh BlazeII 10-7-5
Tavole: Nobile 666 - HF Moses Vorace - Nirvana Mix - HF Gong Allvator M
Località: Veneto-PD-VE

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da Motion »

Azoele, ho visto questo video e ho pensato a te : Wink : : Chessygrin : , il tipo usa Gong e il Peak
Mi ha stupito ovviamente quando surfa senza toccare la barra oppure lo tiene per il CLopp : WohoW : : Eeek :


Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8716
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da maddy »

Notevole

Fossi capace resusciterei il vortex
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd
maxandora
Fissato
Fissato
Messaggi: 642
Iscritto il: 06/06/2015, 0:47
Spot frequentati: Garda, Idro, liguria, toscana. spagna, portogallo,
Ali: flysurfer peak 4, duotone
Tavole: custom temavento, loose.

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da maxandora »

Con una barra più leggere e cavi sottili il drift è ancora meglio.
Nelle onde i celle aperte non hanno eguali, in tutto il resto sono decisamente inferiori come prestazioni a qualsiasi altro kite.
azoele
Novellino
Novellino
Messaggi: 58
Iscritto il: 11/08/2020, 15:13
Spot frequentati: Latina
Ali: Flysurfer Peak
Tavole: Groove Skate

Re: Pump strutless: dinosauri o no?

Messaggio da azoele »

Motion ha scritto: 16/12/2020, 12:59 Azoele, ho visto questo video e ho pensato a te : Wink : : Chessygrin : , il tipo usa Gong e il Peak
Mi ha stupito ovviamente quando surfa senza toccare la barra oppure lo tiene per il CLopp : WohoW : : Eeek :


Beh, si, il tizio è bravino alla fine : ahahah :

Diciamo, molto immodestamente, che sono anni luce... indietro.
Proprio per questo però, mi sento più eroico, perché osando senza mani, o con posture improvvisate, sono riprese le cadute stile "radicale", con tonfi fantozziani. : Chessygrin :

Qua manca vento da un po' di giorni, ma appena riprende, riprovo a tutta forza con l'andatura a piedi (quasi) pari: devo riuscire a curvarci. Andare come sul monosci fa un effetto troppo divertente per mollare : Chessygrin :

Sullo sganciare il chicken loop... meglio di no.
Con la fortuna che ho, faccio naufragare il Peak di nuovo prima ancora di aver completato lo sgancio... e l'acqua comincia ad essere freddina... : Rolleyes : : Chessygrin :

Buone (per quel che si riesce) feste a tutti!
Rispondi