From Zero to Foil

sezione dedicata al Wing Foil e suoi simili (Sup Foil, Surf Foil, Wind Foil etc)
Rispondi
AlbertoG
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 11
Iscritto il: 06/04/2021, 14:27
Spot frequentati: Imperia
Ali: Naish wingsurfer 4.6
Tavole: Sup

From Zero to Foil

Messaggio da AlbertoG »

Buonasera a tutti, mi sono già presentato nell'altra sezione, ma rifaccio anche qui, sono Alberto, 30 anni, di Imperia. Vi seguo senza sosta da più di anno da quando ho scoperto questa splendida disciplina.
Ho un passato da velista, ma zero esperienze di WS e Kite (foil scoperto cos'era appunto grazie al wing). Avendo casa a 100 metri dalla riva negli ultimi anni ho trascorso molto tempo con il classico Sup gigante da spiaggia, a volte anche in condizioni proibitive (a detta di kiters della zona). Quando a Marzo 2020 ho scoperto del wingfoiling è tornato quell'antica passione dei tempi della vela...e così dopo qualche giorno comprai la Naish S25 4.6, sfruttando una super occasione. La scimmia era fortissima, ho anche modificato il sup con due pinnette aggiuntive dietro + una centrale per garantirmi meno scarroccio (ho letto tantissimo di questa situazione col sup : ahahah : ). Purtroppo per una serie di interminabili situazioni avverse non sono mai riuscito a combinare nulla, mai uscito neanche una volta, ma ho sempre studiato e studiato. Fino a ieri, quando decisi di congedarmi dalla tipica grigliata di pasquetta per battezzare sta benedetta vela : Lol : Porto a fatica tutto l'arsenale giù in spiaggia sotto gli occhi divertiti dei kiters, i quali, scoprii poi dopo, stavano aspettando che il vento calasse un pelo (17 nodi, a me non sembravano proprio, ma sono arrugginito : whistlingb : ). Giusto un paio di minuti a giocare con la vela sulla sabbia e via. E qui...l'incredibile. Tutti i video visti, i vostri articoli letti..hanno fatto il loro dovere. Appena messo in ginocchio sul sup mi sono sentito come avessi già fatto tutto, mi riferisco ovviamente alla gestione della vela. E nonostante il mare tutt'altro che calmo, sono subito riuscito ad alzarmi in piedi grazie alla potenza verticale della vela. Non ci volevo credere. "c***o" la vela a palla e sento il Sup che parte come un missile (non me ne vogliate, prima volta, sarò stato fermo in realtà). Già mi immaginavo a dover nuotare fin da subito per tornare a riva e invece...in un attimo ero già lontanissimo e poco ci mancava che riuscivo anche a portarlo di bolina. Ma con un sup così grosso ogni onda provocava uno scarroccio devastante, non vi dico quando sono tornato a riva e le onde mi arrivavano alle spalle. Insomma una figata pazzesca, così felice che tutte le "walk of shame" le facevo con il sorriso.
Ora, perdonatemi il pippone iniziale, era per farmi un pò conoscere e raccontarvi la mia primissima volta...parlando di cose serie. L'obiettivo è sempre stato uno: il wingfoiling. Non voglio rimanere nella comfort zone del sup. È divertente ma essendo così grosso non imparo niente. Cosa mi consigliate come tavola e foil? Peso 64 Kg. A costo di soffrire in partenza (è parte del divertimento) preferirei orientarmi verso materiali...come dire...non da principiante totale ecco. Metto già in conto molte session in acqua senza vela per affinare equilibrio e magari qualche trainata con barca per sperimentare equilibrio sul foil : Thumbup : Nonostante i numerosi studi fatti, sui materiali ho ancora tante perplessità. Quindi mi affido a voi. Visto che so già che lo chiederete, come budget diciamo che, come in altri ambiti, preferisco la qualità al risparmio, specialmente in ottica futura (se poi esiste qualcosa che accomuna questa due caratteristiche tanto meglio).
Avatar utente
Enrico_over_50
Novellino
Novellino
Messaggi: 60
Iscritto il: 10/02/2021, 18:12
Spot frequentati: Sardegna nord-est / Lago maggiore
Ali: Gong Plus 4 / Gong Pulse 3-5-6 range praticamente dal peto al tornado
Tavole: Gong Hipe 6.5 / Hipe 5.3 / Fanatic Fly Air 10.4

Re: From Zero to Foil

Messaggio da Enrico_over_50 »

Buon giorno Alberto e benvenuto! Hai a disposizione la prima immensa fortuna che ti consentirà di transitare velocemente in vetta alla classifica dei guru nella sezione.... il mare sullo zerbino di casa! Per i consigli mi rimetto agli esperti che in questo forum sono sempre accoglienti con i nuovi arrivati (seconda fortuna). Io per ora mi limito ad accumulare attrezzatura in attesa che ci diano più libertà negli spostamenti...a presto con tue notizie sui primi decolli!
maxandora
Fissato
Fissato
Messaggi: 721
Iscritto il: 06/06/2015, 0:47
Spot frequentati: Garda, Idro, liguria, toscana. spagna, portogallo,
Ali: flysurfer peak 4, wing duotoneecho foil GOFOIL NL
Tavole: custom loose.

Re: From Zero to Foil

Messaggio da maxandora »

Ciao Alberto ben venuto.
Abbiamo scritto molte e molte pagine che possono tornarti utili in relazione delle tue domande.
Leggi attentamente e poi formula le tue curiosità o perplessità a riguardo.
Del tuo racconto mi ha fatto ridere che i kiter aspettavano che il vento di 17 nodi calesse un po.
Vivi su questo pianeta ?
AlbertoG
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 11
Iscritto il: 06/04/2021, 14:27
Spot frequentati: Imperia
Ali: Naish wingsurfer 4.6
Tavole: Sup

Re: From Zero to Foil

Messaggio da AlbertoG »

@enrico ciao e grazie! Eh si, purtroppo però non tutto è oro quello che luccica, infatti dal 1 Maggio al 31 Settembre qui davanti è tutto sotto ordinanza balneare che vieta WS, kite e similari..motivo per cui devo assolutamente liberarmi del suppone, altrimenti spostarmi è veramente una menata!! : Razz : Comunque ho letto che stai racimolando materiale, sei all’inizio col wing anche tu?

@max Ciao Max! Il grande guru!! Tu bazzichi ad Andora vero? Chissà che prima o poi non riesca a vederti in azione, sarebbe un privilegio! Comunque ti dirò, non ho ben capito perché volessero aspettare...due di loro avevano i Foil e magari non erano bravi, io proprio non lo so : ahahah :
Comunque quello che ho capito è che la tavola deve essere corta, larga e di volume inizialmente generoso (100 L per me 64Kg ?). Ho visto che GONG ha proposto una serie di tavole che rispecchiano i requisiti dimensionali, alcune però hanno un prezzo che tanto vale forse commissionarne una al Galta...come dissi tu tempo fa vorrei aver modo di sperimentare con materiale di qualità che possa garantirmi una buona parabola di apprendimento...invece per quanto riguarda i Foil, se iniziassi con qualcosa che possa agevolarmi nel primo decolli, esiste poi la possibilità di fare “upgrade” mirati sui singoli componenti tipo dimensioni ala, mast, passare da Alu a Carbon?
maxandora
Fissato
Fissato
Messaggi: 721
Iscritto il: 06/06/2015, 0:47
Spot frequentati: Garda, Idro, liguria, toscana. spagna, portogallo,
Ali: flysurfer peak 4, wing duotoneecho foil GOFOIL NL
Tavole: custom loose.

Re: From Zero to Foil

Messaggio da maxandora »

Non vorrei essere troppo cinico e diretto ma il problema dei materiali per una start up con il wing e molto spesso relativa alla spesa.
In presenza di budget non limitato, le scelte da fare sono davvero molto semplici.
Il mercato dei materiali pur essendo molto ampio si riduce drasticamente quando consideri il materiale eccelso da quello solo buono, escludendo ovviamente quello scadente.
Come ho gia più volte scritto considero Gong un brand estremamente interessante per gli articoli che propone piuttosto che per la creatività e la lungimiranza del suo boss ( Patrice Guenolè ) ma soprattutto per il prezzo assolutamente concorrenziale.
E necessario però tener presente che il mercato offre attrezzature talvolta decisamente migliori.
Ovviamente si dovranno fare i conti con il proprio portafoglio.
Personalmente non amo buttare i soldi dalla finestra e anche' ci tengo non essere preso per i fondelli, quindi prima provo poi giudico e dopo compro.
L' argomento è assai delicato, anche perché i valori in gioco non sempre sono oggettivi.
Il che significa che magari un ala esteticamente orrenda vola molto meglio di una esteticamente fantastica.
I valori in gioco sono parecchi e per saperli riconoscere è necessaria anche una certa esperienza nel campo.
In poche parole stai attento a chi da consigli senza aver alcun tipo di esperienza.
Il mondo è pieno di ciarlatani.
Se non hai limiti di budget compra subito attrezzatura di qualità.
Tavola leggera, foil in carbonio ( lascia stare l' alluminio ) e ali adatte ai nostri venti, fatte per durare e non roba usa e getta.
100 lt di tavola sono ok considera la misura aurea di 5 piedi e larga 27 pollici, foil con mast minimo 70 cm e superficie di 1600 cm2, due wing un 3 e un 5 per te che pesi poco.
Con questa attrezzatura vai avanti almeno 2 anni, poi cambierai.
Avrai del materiale che sul mercato dell' usato varrà ancora parecchio.
Il tuo naish vendilo e prendi materiale nuovo.
Il wingsurf in tre anni si è evoluto in modo spaventoso.
Ribadisco che apprezzo molto il marchio Gong, ma io per fare wing non ho niente di loro.
Il motivo c' è, diversamente sarei un deficiente.
Avatar utente
Enrico_over_50
Novellino
Novellino
Messaggi: 60
Iscritto il: 10/02/2021, 18:12
Spot frequentati: Sardegna nord-est / Lago maggiore
Ali: Gong Plus 4 / Gong Pulse 3-5-6 range praticamente dal peto al tornado
Tavole: Gong Hipe 6.5 / Hipe 5.3 / Fanatic Fly Air 10.4

Re: From Zero to Foil

Messaggio da Enrico_over_50 »

Come leggi, subito preziosi consigli, il bello di questa sezione del forum. Si, sono alle prime armi anche io, iniziato con un windsup l'anno scorso che mi ha dato belle emozioni con una 4Mq. ed anche con la classica vela wind. Non sapevo ci fossero degli stop così radicali durante la stagione estiva dalle tue parti ma riflettendo gli spazi a disposizione sul litorale in effetti non consentono corridoi di lancio così ampi da garantire sicurezza per i bagnanti soprattutto per quanto riguarda il Kite ma ovviamente non si possono fare discriminazioni tra sport si e no in questo caso. Io, a costo di rimetterci presto qualche soldino ho deciso di limitare i danni diventando "Gong addicted" e se, come mi auguro, ci saranno evoluzioni e desiderio di crescere cercherò di rivendere il basico rimettendoci il meno possibile su prodotti comunque dal basso investimento iniziale, c'è da dire che mia moglie mi segue da sempre in tutte queste "pazzie" anzi a volte è lei a spingere quindi diciamo che il corposo kit servirà per due.
Avatar utente
silversurfer
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2817
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Ozone R1V2 17 e 11, Ozone Edge 10 e 7, Summit 12-8, Access 4, Wing Takoon 6 e 4
Tavole: Hydrofoil BabMoses K106 e S82-950, tavola Groove Radical V3 e Newind wing
Località: Ancona

Re: From Zero to Foil

Messaggio da silversurfer »

Sulle misure della tavola direi che siamo tutti d'accordo per un fortunello che pesa solo 64 kg. 100/105 litri vanno più che bene, misure 5'1 o 5'2" x 70 cm circa di larghezza. Se non hai problemi a spendere sui 1300 euro, lascia stare le tavole di serie tipo Fanatic o Gong che pesano tanto e prova a sentire i nostri artigiani italiani: Kiteloose e Newind, con quelle misure dovresti stare sotto i 5 kg.

Ali: una buona 5 può bastare per iniziare (dai 550 ai 1000 euro a seconda della marca)

Hydrofoil in carbonio con front intorno ai 1700 cm2 (visto il tuo peso potresti evitare la 2000 cm2) e palo da almeno 80 cm di lunghezza (1700 euro)

I prezzi sono di listino per materiale nuovo, poi un po' di sconto magari si riesce ad ottenere.
AlbertoG
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 11
Iscritto il: 06/04/2021, 14:27
Spot frequentati: Imperia
Ali: Naish wingsurfer 4.6
Tavole: Sup

Re: From Zero to Foil

Messaggio da AlbertoG »

Beh ragazzi che dire, grazie a tutti per i preziosi consigli. Sapevo di essere in ottime mani. Oggi pomeriggio magari mando mail a Galtarossa e vediamo cosa ne esce fuori. Ovunque spunti il suo nome si parla sempre di grande qualità artigianale, e visto che la leggerezza gioca un ruolo fondamentale in questa disciplina direi che la strada è ottima. Essendo all'inizio magari azzardo un pò a lanciarmi su prodotti top di gamma. Ma effettivamente in tutte le discipline sportive praticate ho riscontrato grandi miglioramenti quando si ha a che fare con ottimi materiali. E non essendo del giro avrei anche grossi problemi a reperire attrezzature da provare e tantomeno usati di qualità...
Rispondi