spessore

sezione dedicata al Wing Foil e suoi simili (Sup Foil, Surf Foil, Wind Foil etc)
ghido
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 6
Iscritto il: 06/05/2021, 15:37
Spot frequentati: medio adriatico
Ali: 5
Tavole: 90 lt

spessore

Messaggio da ghido »

Qualcuno mi saprebbe dire se lo spessore della front wing influisce negativamente sul decollo ?? nel senso che ti frena e quindi ci vuole più vento per partire.
Avatar utente
silversurfer
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2933
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Wing Takoon 6 e 4, Kite Ozone Edge 10, Summit 12-8, Access 4
Tavole: Tavola Newind 90 lt. Hydrofoil Sabfoil M82W950
Località: Ancona

Re: spessore

Messaggio da silversurfer »

ghido ha scritto: 26/06/2021, 7:28 Qualcuno mi saprebbe dire se lo spessore della front wing influisce negativamente sul decollo ?? nel senso che ti frena e quindi ci vuole più vento per partire.
Materia controversa, anche secondo me lo spessore della front frena e quindi come dici tu rende più difficile prendere quel minimo di velocità utile per il decollo, per contro il maggior volume dell'ala anteriore spessa aiuta e' come avere un paio di litri in più di spinta (o un paio di kili in meno sulla tavola) inoltre il profilo più "ciccio" genera più lift alle basse velocità.

Alla fine sono giunto alla conclusione che tutti i fattori si compensano ed annullano e la dimensione della front è poco influente sul low.end del decollo. ovviamente una volta imparato bene, in fase di apprendimento una front grande aiuta anche la stabilità nel predecollo e perdona di più gli errori
Avatar utente
bricedenice
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 12
Iscritto il: 15/07/2015, 20:03
Spot frequentati: Puglia
Ali: F-one
Tavole: Acme

Re: spessore

Messaggio da bricedenice »

Materia veramente controversa, sarebbe interessante sapere il rapporto (drag foil) / (surface drag tavola floater) , potrebbe non essere relevante a patto che non sia un foil veramente spesso, tipo tortuga o gong rise. Per una sinker o anche semi sinker direi che non fa proprio differenza.
ghido
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 6
Iscritto il: 06/05/2021, 15:37
Spot frequentati: medio adriatico
Ali: 5
Tavole: 90 lt

Re: spessore

Messaggio da ghido »

Buongiorno a tutti
alcune volte con il vento limite sui 11/12 nodi succede che dopo il decollo mi rendo conto che la vela non tira e inevitabilmente il foil riscende .
Ma la vela con l'aumento della velocità non dovrebbe generare pressione grazie al profilo , come succede con il kite ?
Avatar utente
kinesurf
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 1668
Iscritto il: 17/06/2014, 18:21
Spot frequentati: Sicilia ovest...
Ali: Wing e kite
Tavole: Zuma 6.6 e cabrinha 5.5

Re: spessore

Messaggio da kinesurf »

ghido ha scritto: 06/07/2021, 8:32 Buongiorno a tutti
alcune volte con il vento limite sui 11/12 nodi succede che dopo il decollo mi rendo conto che la vela non tira e inevitabilmente il foil riscende .
Ma la vela con l'aumento della velocità non dovrebbe generare pressione grazie al profilo , come succede con il kite ?
Se sei già in foil e hai avuto la spinta per superare l'inerzia e avere la velocità per andare in foil dubito che il fatto che vai in stallo e scendi sia un problema di front... In generale dovresti avere meno resistenza e più apparente... Piuttosto la front tipo la Rise ed è quello che succede anche a me fa fatica a prendere la velocità giusta per decollare sembra sia frenata... Tranne che non cerchi di alzare tu la prua della tavola facendola salire quando ancora la velocità non è sufficiente e allora ti frena ancora di più
Avatar utente
pitu
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 5385
Iscritto il: 09/02/2011, 13:25
Spot frequentati: Puzziteddu, West Sicily
Ali: Kite: 9&6 mt only, Wing : 4mt
Tavole: Pitukiteboards PK
Località: Puzziteddu
Contatta:

Re: spessore

Messaggio da pitu »

ghido ha scritto: 06/07/2021, 8:32 Buongiorno a tutti
alcune volte con il vento limite sui 11/12 nodi succede che dopo il decollo mi rendo conto che la vela non tira e inevitabilmente il foil riscende .
Ma la vela con l'aumento della velocità non dovrebbe generare pressione grazie al profilo , come succede con il kite ?
Capita anche a me. Pompo e stacco in volo ma poi dopo qualche metro ridiscendo.
La mia idea è che con vento giusto, un'ala spessa decolli prima, ma in poco vento non renda quanto una più sottile.
Avatar utente
silversurfer
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2933
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Wing Takoon 6 e 4, Kite Ozone Edge 10, Summit 12-8, Access 4
Tavole: Tavola Newind 90 lt. Hydrofoil Sabfoil M82W950
Località: Ancona

Re: spessore

Messaggio da silversurfer »

Le possibili cause sono 3:
calo di vento o non cazzi la abbastanza l'ala
orzi subito dopo aver decollato
decolli impennando a velocità troppo bassa e quindi poi ridiscendi

la soluzione è una:
pompa di gambe e rimani di lasco, la vela è sopravvalutata, se sei venuto su e ti metti a pompare bene e deciso di gambe, ci resti anche senza vela finchè non ti finiscono le forze.

Lo spessore della front un poco c'entra, perchè ti invoglia a decollare a velocità troppo bassa, con una wing più sottile aspetteresti un nodo in più a dare il kick per salire e una volta su anche solo quel nodo in più di velocità di navigazione ti riduce il delfinamento, ma se continui a pompare di gambe, anche dopo essere salito, per una decina di metri, ti si stabilizza anche la Rise.
Avatar utente
kinesurf
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 1668
Iscritto il: 17/06/2014, 18:21
Spot frequentati: Sicilia ovest...
Ali: Wing e kite
Tavole: Zuma 6.6 e cabrinha 5.5

Re: spessore

Messaggio da kinesurf »

silversurfer ha scritto: 06/07/2021, 10:38 Le possibili cause sono 3:
calo di vento o non cazzi la abbastanza l'ala
orzi subito dopo aver decollato
decolli impennando a velocità troppo bassa e quindi poi ridiscendi

la soluzione è una:
pompa di gambe e rimani di lasco, la vela è sopravvalutata, se sei venuto su e ti metti a pompare bene e deciso di gambe, ci resti anche senza vela finchè non ti finiscono le forze.

Lo spessore della front un poco c'entra, perchè ti invoglia a decollare a velocità troppo bassa, con una wing più sottile aspetteresti un nodo in più a dare il kick per salire e una volta su anche solo quel nodo in più di velocità di navigazione ti riduce il delfinamento, ma se continui a pompare di gambe, anche dopo essere salito, per una decina di metri, ti si stabilizza anche la Rise.
Ecco in effetti è ciò che ho notato anche io, con la Rise salendo a bassa velocità devi continuarea lavorare di gambe prima di stabilizzati in foil
ghido
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 6
Iscritto il: 06/05/2021, 15:37
Spot frequentati: medio adriatico
Ali: 5
Tavole: 90 lt

Re: spessore

Messaggio da ghido »

Grazie a tutti
Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8926
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: spessore

Messaggio da maddy »

Bella spiega silver

Assomiglia al mantenimento della planata con il windsurf che prevede anche lì qualche pompata di gambe

Con l'esperienza si dovrebbe capire quando si raggiunge la velocità necessaria a generare vento apparente e una planata stabile .
A volte però sei costretto a giocartela sul limite minimo e serve la sensibilità che all'inizio ovviamente non puoi avere

Secondo questa teoria però mi generi ancora il dubbio che il decollo precoce delle rise sia un fattore negativo ovvero che in caso di poco vento sarebbe meglio nemmeno decollare e che anche per un principiante sia più conveniente un'ala stabile ma leggermente più veloce

Mi dirai che lo avete già spiegato ma spiegatelo ancora e anche perché allora dovrebbero esistere le rise e similari

In ottica principianti chiaramente

Magari invece la rise può aiutare a capire prima come mantenere il volo e aumentare la sensibilità

Roba da scuole che ci lavorano tutti i giorni
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd
Avatar utente
kinesurf
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 1668
Iscritto il: 17/06/2014, 18:21
Spot frequentati: Sicilia ovest...
Ali: Wing e kite
Tavole: Zuma 6.6 e cabrinha 5.5

Re: spessore

Messaggio da kinesurf »

maddy ha scritto: 11/07/2021, 10:20 Bella spiega silver

Assomiglia al mantenimento della planata con il windsurf che prevede anche lì qualche pompata di gambe

Con l'esperienza si dovrebbe capire quando si raggiunge la velocità necessaria a generare vento apparente e una planata stabile .
A volte però sei costretto a giocartela sul limite minimo e serve la sensibilità che all'inizio ovviamente non puoi avere

Secondo questa teoria però mi generi ancora il dubbio che il decollo precoce delle rise sia un fattore negativo ovvero che in caso di poco vento sarebbe meglio nemmeno decollare e che anche per un principiante sia più conveniente un'ala stabile ma leggermente più veloce

Mi dirai che lo avete già spiegato ma spiegatelo ancora e anche perché allora dovrebbero esistere le rise e similari

In ottica principianti chiaramente

Magari invece la rise può aiutare a capire prima come mantenere il volo e aumentare la sensibilità

Roba da scuole che ci lavorano tutti i giorni
Con la Rise stai su quasi da fermo e senza cadere in modo brusco, significa che se non hai ancora una buona tecnica in un modo o nell'altro vai lo stesso, immagina qualcuno che non ha mai fatto kite windsurf o hydrofoil... Conviene partire da una paletta più tecnica o dalla più lenta? Magari c'è poi chi ti dice che esce 4 volte a settimana e allora il problema non si pone, ma per chi ha bisogno di fare le cose pian piano potrebbe essere un vantaggio... Con una paletta più scorrevole e più nervosa devi fare molti meno errori, pumping più efficace, manovre più fluide, condizioni favorevoli, almeno un paio di ali, io ho fatto l'errore dell'ala unica che poi ho subito rimediato, la 5 mt... Adesso ho la 4 e la 6 mi sono goduto 2 uscite con 25 nodi, ancora starei li ad aspettare... Il fatto è che dipende...
Avatar utente
silversurfer
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2933
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Wing Takoon 6 e 4, Kite Ozone Edge 10, Summit 12-8, Access 4
Tavole: Tavola Newind 90 lt. Hydrofoil Sabfoil M82W950
Località: Ancona

Re: spessore

Messaggio da silversurfer »

maddy ha scritto: 11/07/2021, 10:20 Bella spiega silver

Assomiglia al mantenimento della planata con il windsurf che prevede anche lì qualche pompata di gambe

Con l'esperienza si dovrebbe capire quando si raggiunge la velocità necessaria a generare vento apparente e una planata stabile .
A volte però sei costretto a giocartela sul limite minimo e serve la sensibilità che all'inizio ovviamente non puoi avere

Secondo questa teoria però mi generi ancora il dubbio che il decollo precoce delle rise sia un fattore negativo ovvero che in caso di poco vento sarebbe meglio nemmeno decollare e che anche per un principiante sia più conveniente un'ala stabile ma leggermente più veloce

Mi dirai che lo avete già spiegato ma spiegatelo ancora e anche perché allora dovrebbero esistere le rise e similari

In ottica principianti chiaramente

Magari invece la rise può aiutare a capire prima come mantenere il volo e aumentare la sensibilità

Roba da scuole che ci lavorano tutti i giorni
Dipende dalla scorrevolezza della tavola, se hai una tavola con una carena ben studiata che raggiunge facilmente la velocità di decollo della tua frontwing vai meglio con una front più piccola e veloce, viceversa con tavole lunghe, pesanti, con linea scoop rocker dritta che incollano vai meglio con una front grande e lenta (per il decollo)
Hai fatto bene l'esempio del windsurf, inutile pompare di vela e di gambe quando sai già che il vento non basta per prendere la planata, ma quando con l'esperienza capisci quando vale la pena, dai due belle pompate e parti.
Col wing è uguale, capire quando devi dare le pompate senza stancarti inutilmente, questo dipende oltre che dall'intensità del vento e dall'onda, anche molto dalla scorrevolezza della tavola, ci sono tavole che pompi come un dannato ma non si scollano dall'acqua, altre che basta spostare il peso indietro e da sole accellerano e vengono su.

Quindi se sei pesante e principiante prenderai necessariamente una tavola grande e pesante (per questioni di equilibrio) e dovrai usare una front grande e spessa.

L'importante è appena superati i problemi di equilibrio e di take off, cambiare tavola e poi cambiare front (ovviamente se pesi 100 kg. non puoi calare più di tanto) ma se ne pesi 75 ti conviene trovarti una tavola più performante.

una volta in volo stabile, è più facile da condurre una wing veloce che una lenta, dove si sente maggiormente la differenza è nelle manovre, in strambata e virata avrai molto più tempo per restare in foilng e chiudere la manovra ed il raggio della curva più stretto ti permetterà di ridurre ulteriormente il tempo in curva e quindi di perdere ancora meno velocità.
Avatar utente
kinesurf
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 1668
Iscritto il: 17/06/2014, 18:21
Spot frequentati: Sicilia ovest...
Ali: Wing e kite
Tavole: Zuma 6.6 e cabrinha 5.5

Re: spessore

Messaggio da kinesurf »

silversurfer ha scritto: 11/07/2021, 11:18
maddy ha scritto: 11/07/2021, 10:20 Bella spiega silver

Assomiglia al mantenimento della planata con il windsurf che prevede anche lì qualche pompata di gambe

Con l'esperienza si dovrebbe capire quando si raggiunge la velocità necessaria a generare vento apparente e una planata stabile .
A volte però sei costretto a giocartela sul limite minimo e serve la sensibilità che all'inizio ovviamente non puoi avere

Secondo questa teoria però mi generi ancora il dubbio che il decollo precoce delle rise sia un fattore negativo ovvero che in caso di poco vento sarebbe meglio nemmeno decollare e che anche per un principiante sia più conveniente un'ala stabile ma leggermente più veloce

Mi dirai che lo avete già spiegato ma spiegatelo ancora e anche perché allora dovrebbero esistere le rise e similari

In ottica principianti chiaramente

Magari invece la rise può aiutare a capire prima come mantenere il volo e aumentare la sensibilità

Roba da scuole che ci lavorano tutti i giorni
Dipende dalla scorrevolezza della tavola, se hai una tavola con una carena ben studiata che raggiunge facilmente la velocità di decollo della tua frontwing vai meglio con una front più piccola e veloce, viceversa con tavole lunghe, pesanti, con linea scoop rocker dritta che incollano vai meglio con una front grande e lenta (per il decollo)
Hai fatto bene l'esempio del windsurf, inutile pompare di vela e di gambe quando sai già che il vento non basta per prendere la planata, ma quando con l'esperienza capisci quando vale la pena, dai due belle pompate e parti.
Col wing è uguale, capire quando devi dare le pompate senza stancarti inutilmente, questo dipende oltre che dall'intensità del vento e dall'onda, anche molto dalla scorrevolezza della tavola, ci sono tavole che pompi come un dannato ma non si scollano dall'acqua, altre che basta spostare il peso indietro e da sole accellerano e vengono su.

Quindi se sei pesante e principiante prenderai necessariamente una tavola grande e pesante (per questioni di equilibrio) e dovrai usare una front grande e spessa.

L'importante è appena superati i problemi di equilibrio e di take off, cambiare tavola e poi cambiare front (ovviamente se pesi 100 kg. non puoi calare più di tanto) ma se ne pesi 75 ti conviene trovarti una tavola più performante.

una volta in volo stabile, è più facile da condurre una wing veloce che una lenta, dove si sente maggiormente la differenza è nelle manovre, in strambata e virata avrai molto più tempo per restare in foilng e chiudere la manovra ed il raggio della curva più stretto ti permetterà di ridurre ulteriormente il tempo in curva e quindi di perdere ancora meno velocità.
Infatti per questo sono stato titubante a prendere una paletta curve L da abbinare ad una zuma 6.6 da 105 litri la sento incollata... Peso 65 kg la mia paletta sarebbe una curve L ma prima mi tocca cambiare tavole e prendere una più performante, altrimenti è inutile... Silversurfer sei un faro... : notworthyc :
Avatar utente
maddy
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 8926
Iscritto il: 11/02/2011, 16:53
Spot frequentati: -
Ali: state attenti a quello che fate vecchi stronzoloidi!!
Tavole: funky

Re: spessore

Messaggio da maddy »

Grazie chiaro
Comincio a capire meglio

Credo siano tutte info utili per chi comincia

Anche perché
avere dubbi sui materiali genera mostri
"l'uomo primitivo non rideva mai, si offendeva e basta"
Maurizio Milani
http://www.funkysnowboards.com/

http://chng.it/5nJ6GQ8Rnd
Avatar utente
pitu
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 5385
Iscritto il: 09/02/2011, 13:25
Spot frequentati: Puzziteddu, West Sicily
Ali: Kite: 9&6 mt only, Wing : 4mt
Tavole: Pitukiteboards PK
Località: Puzziteddu
Contatta:

Re: spessore

Messaggio da pitu »

In realtà è un falso problema; se decolli prima del giusto, ridiscendi dopo pochi metri e al terzo tentativo la azzecchi .
Spesso capita sensi mette il piantone troppo avanzato o i piedi arretrati (se sei strapless). Se è posizionato giusto il decollo viene automaticamente alla giusta velocità. Noi per la prima lezione usiamo il fanatic con front da 2000 con tavola skysup da 120l ed è perfetto. La diamo spesso anche a chi ha già la propria attrezzatura e non riesce a partire ed è sempre un successo. Non c'è paragone come semplicità rispetto alle 1100.
Ovviamente la velocità è ridotta ma la scorrevolezza non è niente male.
Poi discutiamo sulla scorrevolezza... È più facile imparare skate con cuscinetti abec3 o con abec7?
Avatar utente
silversurfer
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2933
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Wing Takoon 6 e 4, Kite Ozone Edge 10, Summit 12-8, Access 4
Tavole: Tavola Newind 90 lt. Hydrofoil Sabfoil M82W950
Località: Ancona

Re: spessore

Messaggio da silversurfer »

pitu ha scritto: 12/07/2021, 11:16 In realtà è un falso problema; se decolli prima del giusto, ridiscendi dopo pochi metri e al terzo tentativo la azzecchi .
Spesso capita sensi mette il piantone troppo avanzato o i piedi arretrati (se sei strapless). Se è posizionato giusto il decollo viene automaticamente alla giusta velocità. Noi per la prima lezione usiamo il fanatic con front da 2000 con tavola skysup da 120l ed è perfetto. La diamo spesso anche a chi ha già la propria attrezzatura e non riesce a partire ed è sempre un successo. Non c'è paragone come semplicità rispetto alle 1100.
Ovviamente la velocità è ridotta ma la scorrevolezza non è niente male.
Poi discutiamo sulla scorrevolezza... È più facile imparare skate con cuscinetti abec3 o con abec7?
Bravo Pitu bel paragone con i cuscinetti da skate, dipende cosa intendi per imparare, se ogni due metri devi mettere giù la gamba per spingere perchè le ruote girano meno... però hai ragione che con i cuscinetti frenati ti senti più stabile, io parto del presupposto che imparare significa navigare fluidi e scorrevoli ed in un secondo tempo avere tempo per finire le strambate in foiling.
Ma se l'obiettivo è solo quello di dire ho fatto 50 metri in foiling delfinando, allora ok ci sta anche l'ala ciccia, lenta e frenata.
Ultima modifica di silversurfer il 12/07/2021, 11:45, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
kinesurf
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 1668
Iscritto il: 17/06/2014, 18:21
Spot frequentati: Sicilia ovest...
Ali: Wing e kite
Tavole: Zuma 6.6 e cabrinha 5.5

Re: spessore

Messaggio da kinesurf »

Secondo me è una questione di fasi e di background, è indiscutibile che in alcuni casi rallentare i fattori esterni può facilitare l'apprendimento in quanto hai più tempo per elaborare il feedback "closed skills" ... In altre fasi velocizzare ti permette di migliorare quei programmi motori "open skills" un po' come imparare la stambata nel windsurf non in planata o farlo in planata... 2 programmi motori che avvengono in modalità e tempistiche diverse.... Tornando alla rise gong afferma che è una paletta che può raggiungere i 20 nodi di velocità.... A voi risulta? : think :
FGS
Novellino
Novellino
Messaggi: 140
Iscritto il: 29/03/2011, 12:01
Spot frequentati: Lido di Camaiore, Calambrone, Vada,Perelli, Talamone
Ali: ASV, ozone, Best
Tavole: custom, royal stealth,hydrofoil

Re: spessore

Messaggio da FGS »

kinesurf ha scritto: 12/07/2021, 11:43 Secondo me è una questione di fasi e di background, è indiscutibile che in alcuni casi rallentare i fattori esterni può facilitare l'apprendimento in quanto hai più tempo per elaborare il feedback "closed skills" ... In altre fasi velocizzare ti permette di migliorare quei programmi motori "open skills" un po' come imparare la stambata nel windsurf non in planata o farlo in planata... 2 programmi motori che avvengono in modalità e tempistiche diverse.... Tornando alla rise gong afferma che è una paletta che può raggiungere i 20 nodi di velocità.... A voi risulta? : think :
Dipende quale Rise, la M con stabilo kite40 li supera i 20 nodi con velocità di crociera sui 15 , la Rise xl con lo stabilo surf45 al massimo va a 16-17 con velocità di crociera sui 10-12
Avatar utente
kinesurf
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 1668
Iscritto il: 17/06/2014, 18:21
Spot frequentati: Sicilia ovest...
Ali: Wing e kite
Tavole: Zuma 6.6 e cabrinha 5.5

Re: spessore

Messaggio da kinesurf »

Immagino allora che la mia L stia sui 18 di punta e 13 crociera....
Avatar utente
silversurfer
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2933
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Wing Takoon 6 e 4, Kite Ozone Edge 10, Summit 12-8, Access 4
Tavole: Tavola Newind 90 lt. Hydrofoil Sabfoil M82W950
Località: Ancona

Re: spessore

Messaggio da silversurfer »

Ho controllato diverse volte le velocità di punta delle mie front Sabfoil col GPS, lasco-traverso ben invelato, faccio 21 nodi con la 940, 20 con la 950 e 19 con la Balz 799, parlando con un amico che sta provando ali da racefoil dice che arriva a 23,3 nodi, l'anno scorso da qualche parte avevo letto che Vannucci con proto Chubanga aveva fatto 24. Quest'inverno Zorzi al Garda con il Peler forte e la front 671 (quella da kiterace che sviluppa 570 cm2) aveva postato una traccia con 24,8 di vmax.

Anche se le differenze sembrano minime un nodo si sente e anche senza GPS senti che un'ala è più veloce dell'altra.

Probabilmente spostando ancora il piantone indietro si può fare qualcosa di più, ma dopo hai un assetto che per partire, venir fuori e soprattutto fare il cambio piedi in volo diventa molto scomodo.

Penso che fare 20 nodi con la Rise sia molto difficile.
Avatar utente
pitu
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 5385
Iscritto il: 09/02/2011, 13:25
Spot frequentati: Puzziteddu, West Sicily
Ali: Kite: 9&6 mt only, Wing : 4mt
Tavole: Pitukiteboards PK
Località: Puzziteddu
Contatta:

Re: spessore

Messaggio da pitu »

Francesco Cappuzzo ha fatto 29 nodi con l'Rrd ma non so che modello.
L'altro ieri era a Puzziteddu con Werter a testare alcuni prototipi kite 2022 e roba Wing mentre era in pausa tra le regate.
Col Wing e 18 nodi ha usato la front da900 e la 4.5 con tavola da 55l. Lui 85 kg x1.85.
Mi ha detto che ha una 1200 per vento leggero che però ha usato solo un paio di volte per raschiare il fondo... 😮 Se no 1100 per 14/15 nodi.
Per me lui rappresenta il futuro di cosa succederà tra 1-2anni: tutti con tavola -20/30l e foil sotto il 1000cm2
Rispondi