Seggiolo per il CRAB

tavole, vele, buggy MTB, materiali, attrezzi, tecniche ... tutto ciò che serve per realizzare da soli le proprie attrezzature
Rispondi
Avatar utente
Pat
Fondatore
Messaggi: 17112
Iscritto il: 09/11/2010, 14:22
Spot frequentati: Porto Corrsini
Ali: Fly, Kitech & PL
Tavole: mono
Località: Castenaso City (Bo)

Seggiolo per il CRAB

Messaggio da Pat »

Amigos,

ho cominciato a realizzare il nuovo seggiolo per il CRAB in tessuto, al fine di sostituire l'attuale, che deriva brutalmente dalla cannibalizzazione di una sedia da ufficio. Funziona bene ma urta la mia sensibilità buggystuca (per legge cosmica i seggiolini rigidi sono funzionali ma ineleganti).

A parte la voglia di condividere con voi l'emozione derivante dalla realizzazione di un seggiolo dopo che sono passati almeno 6/7 anni dal completamento dell'ultimo, credo che il tutorial possa essere utile a qualcuno. Se non altro per evitare di commettere gli stessi errori.

L'obiettivo è quello di realizzare un seggiolino ben imbottito su seduta, schienale e guancette laterali, evitando tuttavia che l'imbottitura vada ad aumentare l'altezza delle schiume già montate sui tubi (più è alta, meno spazio hai per muovere i gomiti), con la possibilità di regolare l'inclinazione dello schienale senza che si formi una luce tra esso e le guancette laterali. Tradotto in soldoni, ho previsto dei semplicissimi soffietti che connettano guancette e schienale, in modo che si espandano a fisarmonica all'aumentare dell'inclinazione di quest'ultimo e si ricompattino quando li tiri su. Sembra una complicazione inutile, ma il CRAB gira "di lato" e quindi i soffietti tengono fuori lo sporco, la pioggia, ecc. che altrimenti ti entrerebbero dentro mentre corri.

Allo stato, una prima foto della "prima versione" del cartamodello, finito ieri sera, montato sul carriolo e che stasera verrà ulteriormente modificato (lo so, la foto è oscura, seguono migliori)
Copia di IMG00201-20110311-0921.jpg
Copia di IMG00201-20110311-0921.jpg (162.06 KiB) Visto 713 volte
Le modifiche attengono principalmente all'abbassamento delle guancette laterali, in modo che il seggiolino finito possa essere montato con le cinghie di ritenuta in tensione, e alla conseguente modifica degli elementi che alle guancette laterali sono collegati (principalmente il "soffietto" che connette guancette e schienale e che permette di tenere chiusa la luce che si forma tra gli stessi quando si modifica l'inclinazione dello schienale.

Una volta poi definito il cartamodello, parleremo anche dei materiali e della tecnica di cucitura (si tratta di cucire materiali spessi con una macchina da cucire casalinga, quindi non si può andare di forza come farebbe uno dotato di una macchina da calzolaio bensì di "ingegnierizzare" la sequenza delle cuciture in modo da avere costantemente poco tessuto sotto il piedino.

Ogni idea è benvenuta ....
L'essenza del kite è: "state gobbi"

Rispondi