E... cominciare dal winG surf

sezione dedicata al Wing Foil e suoi simili (Sup Foil, Surf Foil, Wind Foil etc)
Avatar utente
silversurfer
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3267
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Wing Takoon V1 6 - 5,5 - 5 - 4, Snowkite Ozone Summit 12-8, Access 4
Tavole: Tavola Newind 78 lt. Hydrofoil Sabfoil M93W950S370
Località: Ancona

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da silversurfer »

Zazan8 ha scritto: 04/10/2022, 9:11
silversurfer ha scritto: 04/10/2022, 8:31
È normale, quello che senti è soprattutto l’attrito della tavola che incolla sull’acqua, tanto più grande è la tavola tanto maggiore l’attrito e maggiore sarà la differenza nel momento che sali in foiling dato che l’attrito va quasi a zero. Per questo si dice di spostare subito il peso avanti una volta saliti in foiling, per partire si mette il peso indietro ma poi bisogna essere rapidi a rimettersi orizzontali in assetto di volo.


Ma per superare questo ostacolo dell'attrito-incollaggio bisogna quindi portare il peso leggermente indietro per fare alzare la prua o è solo una questione di vento?
Un po' devi sempre spostare il peso indietro non fosse altro che per contrastare il tiro in avanti della vela, poi se il vento è tanto sali comunque ma se il vento è poco, spostare il peso indietro, ti fa anche alzare al prua della tavola che scollerà più facilmente e man mano che acceleri si riduce la superficie bagnata della tavola che alla fine toccherà solo con la poppa, quindi salirai più facilmente. Se la impenni troppo o non la spiani una volta su ricadrai perchè l'aeroplano stalla. Col tempo a furia di provare si capisce qual è il momento in cui smetti di appoggiarti sulla carena della tavola e passi ad appoggiarti sull'aeroplano del foil, in quel momento cambia la conduzione e la postura, è solo questione di sensibilità che si ottiene passandoci del tempo sopra.
Avatar utente
kinesurf
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2069
Iscritto il: 17/06/2014, 18:21
Spot frequentati: Sicilia ovest...
Ali: Wing e kite
Tavole: Lemon 4.8 airush slash 54

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da kinesurf »

Bisognerebbe verificare di presenza qual'e'il problema in questione... Ad ogni modo se ti piazzi con la vela gonfia e non vai in foil se hai una tavola con superficie ti sposta al lasco e poi quando vai in foil ti dà la strizza perché aumenta repentinamente la velocità... È una questione di pratica, man mano gestirai meglio il tutto
Zazan8
Novellino
Novellino
Messaggi: 85
Iscritto il: 23/05/2022, 17:35
Spot frequentati: Lago di Santa Croce, Sottomarina, Bibione, Lago di Garda, Veneto
Ali: Starboard 5mq
Tavole: Autocostruita (vedi covo degli smanettoni)

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da Zazan8 »

Per la serie... meglio un'uscita buona che 5 così così...
La settimana scorsa sono riuscito a beccare una sessione con vento bello tra i 15-20 nodi abbastanza costante e in un paio d'ore sono riuscito a salire sul foil praticamente di continuo quasi sempre senza pompare. Son stati molto utili i consigli del thread.

Penso di non aver mai fatto tratti più lunghi di 15-20 metri sul foil senza cadere però poi penso sia solo questione di pratica.

C'è da dire che fa veramente strizza stare a 1 metro dall'acqua... : Eeek : : Eeek : soprattutto quando cadi... e l'acqua diventa dura : think : : Hurted :

Probabilmente inanellare due tre uscite buone e ravvicinate aiuterebbe a imparare più di mesi di uscite mezze false distanziate tra loro però si fa quel che si può.
benti77
Novellino
Novellino
Messaggi: 125
Iscritto il: 22/06/2022, 13:38
Spot frequentati: lago di como
Ali: gong 5 e 6
Tavole: gong hype V2 5.3

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da benti77 »

Anzitutto complimenti, sei sulla strada giusta !
Hai caschetto e corpetto ? aiutano a non farsi male :)
Che foil usi ?
Zazan8
Novellino
Novellino
Messaggi: 85
Iscritto il: 23/05/2022, 17:35
Spot frequentati: Lago di Santa Croce, Sottomarina, Bibione, Lago di Garda, Veneto
Ali: Starboard 5mq
Tavole: Autocostruita (vedi covo degli smanettoni)

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da Zazan8 »

benti77 ha scritto: 14/10/2022, 13:46 Anzitutto complimenti, sei sulla strada giusta !
Hai caschetto e corpetto ? aiutano a non farsi male :)
Che foil usi ?
Si li ho comprati subito (per fortuna) e ne ho già sperimentato l'utilità (ahimè): il caschetto col foil girato quasi a riva che mi è rimbalzato sulla testa per un'onda sulla tavola... sarebbe stato un bel taglio e l'impact che ha ammortizzato una caduta col costato sulla tavola : Eeek : .

Ho un foil fanatic
benti77
Novellino
Novellino
Messaggi: 125
Iscritto il: 22/06/2022, 13:38
Spot frequentati: lago di como
Ali: gong 5 e 6
Tavole: gong hype V2 5.3

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da benti77 »

intendevo dimensione della Front e dello stab. Magari fai fatica a tenere l'andatura anche per un foil "piccolo"
Zazan8
Novellino
Novellino
Messaggi: 85
Iscritto il: 23/05/2022, 17:35
Spot frequentati: Lago di Santa Croce, Sottomarina, Bibione, Lago di Garda, Veneto
Ali: Starboard 5mq
Tavole: Autocostruita (vedi covo degli smanettoni)

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da Zazan8 »

benti77 ha scritto: 14/10/2022, 15:42 intendevo dimensione della Front e dello stab. Magari fai fatica a tenere l'andatura anche per un foil "piccolo"
Lo stab non me lo ricordo, comunque il front è grande 2000 cmq
Zazan8
Novellino
Novellino
Messaggi: 85
Iscritto il: 23/05/2022, 17:35
Spot frequentati: Lago di Santa Croce, Sottomarina, Bibione, Lago di Garda, Veneto
Ali: Starboard 5mq
Tavole: Autocostruita (vedi covo degli smanettoni)

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da Zazan8 »

Anche ieri, complice vento sostenuto (anche troppo) riuscivo spesso ad alzarmi sul foil sempre senza pompare. Il problema è controllarlo una volta salito. Mi hanno detto di caricare il peso in avanti per non impennarmi però a me (per ora) proprio non mi riesce. Cioè mi viene naturale stare leggermente sbilanciato indietro e appeso alla wing per dare trazione alla tavola altrimenti mi viene da cadere in avanti. Dove sbaglio?
Avatar utente
kinesurf
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2069
Iscritto il: 17/06/2014, 18:21
Spot frequentati: Sicilia ovest...
Ali: Wing e kite
Tavole: Lemon 4.8 airush slash 54

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da kinesurf »

Zazan8 ha scritto: 17/10/2022, 9:02 Anche ieri, complice vento sostenuto (anche troppo) riuscivo spesso ad alzarmi sul foil sempre senza pompare. Il problema è controllarlo una volta salito. Mi hanno detto di caricare il peso in avanti per non impennarmi però a me (per ora) proprio non mi riesce. Cioè mi viene naturale stare leggermente sbilanciato indietro e appeso alla wing per dare trazione alla tavola altrimenti mi viene da cadere in avanti. Dove sbaglio?
È una questione di sensibilità che viene con il tempo, infatti io vado in kite o in kitefoil o in wing senza pensare a dove sto mettendo il peso... Devi cercare di controllarlo a 5-10 cm dall'acqua cercando di andare su con la velocità e poi giocare a tempo, cercando di stare in "equilibrio" prima 10 secondi, poi 20 e così via... Se la tua tende da è che una volta su tende ad impennarsi sempre sposta il piantone più indietro
Avatar utente
silversurfer
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3267
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Wing Takoon V1 6 - 5,5 - 5 - 4, Snowkite Ozone Summit 12-8, Access 4
Tavole: Tavola Newind 78 lt. Hydrofoil Sabfoil M93W950S370
Località: Ancona

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da silversurfer »

Zazan8 ha scritto: 17/10/2022, 9:02 Anche ieri, complice vento sostenuto (anche troppo) riuscivo spesso ad alzarmi sul foil sempre senza pompare. Il problema è controllarlo una volta salito. Mi hanno detto di caricare il peso in avanti per non impennarmi però a me (per ora) proprio non mi riesce. Cioè mi viene naturale stare leggermente sbilanciato indietro e appeso alla wing per dare trazione alla tavola altrimenti mi viene da cadere in avanti. Dove sbaglio?
E' solo che non ti fidi a stare col peso avanti, all'inizio si fa così tanta fatica per salire che poi, una volta su, si ha paura di scendere, invece una volta su quasi non serve trazione dalla vela e non si scende se si sposta il peso in avanti, può aiutare spostare il piede dietro un poco più avanti e sottovento, quindi stare più frontali col bacino e busto, in questo modo si cazza meno la vela e si sta col peso più avanti.
Altra cosa importante è non sbandare troppo la tavola sopravento, cioè non stare troppo inclinati (tipo kite), altrimenti ci si appende alla vela, invece l'80% del ns. peso deve cadere a piombo sui piedi, non è come il kite che ci sostiene o come il windsurf che bisogna contrastare tanto la vela.
Zazan8
Novellino
Novellino
Messaggi: 85
Iscritto il: 23/05/2022, 17:35
Spot frequentati: Lago di Santa Croce, Sottomarina, Bibione, Lago di Garda, Veneto
Ali: Starboard 5mq
Tavole: Autocostruita (vedi covo degli smanettoni)

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da Zazan8 »

silversurfer ha scritto: 17/10/2022, 9:44
Zazan8 ha scritto: 17/10/2022, 9:02 Anche ieri, complice vento sostenuto (anche troppo) riuscivo spesso ad alzarmi sul foil sempre senza pompare. Il problema è controllarlo una volta salito. Mi hanno detto di caricare il peso in avanti per non impennarmi però a me (per ora) proprio non mi riesce. Cioè mi viene naturale stare leggermente sbilanciato indietro e appeso alla wing per dare trazione alla tavola altrimenti mi viene da cadere in avanti. Dove sbaglio?
E' solo che non ti fidi a stare col peso avanti, all'inizio si fa così tanta fatica per salire che poi, una volta su, si ha paura di scendere, invece una volta su quasi non serve trazione dalla vela e non si scende se si sposta il peso in avanti, può aiutare spostare il piede dietro un poco più avanti e sottovento, quindi stare più frontali col bacino e busto, in questo modo si cazza meno la vela e si sta col peso più avanti.
Altra cosa importante è non sbandare troppo la tavola sopravento, cioè non stare troppo inclinati (tipo kite), altrimenti ci si appende alla vela, invece l'80% del ns. peso deve cadere a piombo sui piedi, non è come il kite che ci sostiene o come il windsurf che bisogna contrastare tanto la vela.
Si penso anch'io che sia una questione psicologica, mi da l'idea che se carico in avanti cascherò di muso.
La sensazione simile me la ricordo quando da piccolo volevo impennare la bici e non la alzavo a sufficienza e ricadevo sempre senza raggiungere il baricentro.
Avatar utente
silversurfer
Fancazzista
Fancazzista
Messaggi: 3267
Iscritto il: 10/02/2011, 9:16
Spot frequentati: Ancona
Ali: Wing Takoon V1 6 - 5,5 - 5 - 4, Snowkite Ozone Summit 12-8, Access 4
Tavole: Tavola Newind 78 lt. Hydrofoil Sabfoil M93W950S370
Località: Ancona

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da silversurfer »

Zazan8 ha scritto: 17/10/2022, 9:53
silversurfer ha scritto: 17/10/2022, 9:44
Zazan8 ha scritto: 17/10/2022, 9:02 Anche ieri, complice vento sostenuto (anche troppo) riuscivo spesso ad alzarmi sul foil sempre senza pompare. Il problema è controllarlo una volta salito. Mi hanno detto di caricare il peso in avanti per non impennarmi però a me (per ora) proprio non mi riesce. Cioè mi viene naturale stare leggermente sbilanciato indietro e appeso alla wing per dare trazione alla tavola altrimenti mi viene da cadere in avanti. Dove sbaglio?
E' solo che non ti fidi a stare col peso avanti, all'inizio si fa così tanta fatica per salire che poi, una volta su, si ha paura di scendere, invece una volta su quasi non serve trazione dalla vela e non si scende se si sposta il peso in avanti, può aiutare spostare il piede dietro un poco più avanti e sottovento, quindi stare più frontali col bacino e busto, in questo modo si cazza meno la vela e si sta col peso più avanti.
Altra cosa importante è non sbandare troppo la tavola sopravento, cioè non stare troppo inclinati (tipo kite), altrimenti ci si appende alla vela, invece l'80% del ns. peso deve cadere a piombo sui piedi, non è come il kite che ci sostiene o come il windsurf che bisogna contrastare tanto la vela.
Si penso anch'io che sia una questione psicologica, mi da l'idea che se carico in avanti cascherò di muso.
La sensazione simile me la ricordo quando da piccolo volevo impennare la bici e non la alzavo a sufficienza e ricadevo sempre senza raggiungere il baricentro.
Quello che si fa fatica a capire è che, una volta raggiunta la velocità di volo, ovvero qundo il flusso di acqua sulla front diventa laminare, diciamo intorno ai 9 nodi, non c'è più verso di far stallare la front, per quanto peso ci metti lei sguiscerà verso l'avanti e non verso il basso, finchè non si rallenta sotto gli 8 nodi si può caricare un quintale sulla front senza che scenda più di tanto.
E' una questione di tempo e non di peso, cioè la puoi caricare quanto vuoi per poco tempo e non scende ma se la carichi anche poco per tanto tempo alla fine scende, quindi vai deciso avanti poi torni un po' indietro poi di nuovo avanti e poi in centro, insomma una volta su continua a pompare attivamente di gambe per 10 -20 metri delfinando volontariamente, piano piano smorzi la sinusoide e ti stabilizzi.
EddyAMR
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 13
Iscritto il: 12/08/2022, 9:33
Spot frequentati: Andora
Ali: Gong, SymmerStyle
Tavole: Gong

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da EddyAMR »

Ciao zazan ho letto un po' i messaggi precedenti e come ti hanno già detto ci sei vicino vedrai che bastano ancora poche uscite. Però io volevo dirti della mia esperienza e cioè che quando ho iniziato mi sono beccato due settimane con al massimo sei o sette nodi di vento tutti i giorni, io ci ho provato comunque ed è stato utilissimo perché ho imparato a pompare la vela con efficienza, remavo nell'aria col wing e cercavo di andare più veloce possibile, questo ha fatto sì che quando poi è arrivato il vento io avessi già imparato due cose:
1. sapevo mettere la vela bene in tiro cosa che a tutti i miei allievi non vedo fare alla perfezione se non dopo un bel po' di lezioni. Mantenere il boma in orizzontale il più possibile ma senza far toccare il tip davanti in acqua è la chiave per accelerare al meglio. Inoltre, nel momento in cui vuoi accelerare e partire, puoi provare a portare la vela più verso prua tramite una rotazione di tutto il torso e dei fianchi, il che ti farà poggiare e aiuta anche a evitare questa cosa di trovarsi col peso troppo all'indietro e stallare. Salire in foil senza essere tutti aggrappati alla vela sin da subito aiuta a non perdere la volata in fretta.
2. il fatto di stare in piedi sulla tavola con anche zero vento e acqua piatta, pompando molto forte e usando tutto il corpo, quindi sbilanciandomi ritmicamente avanti e indietro e imparando a controllare l'equilibrio anche in quella situazione, ha fatto sì che anche nella volata poi avevo più familiarità con lo spostamento del peso dove volevo io.
Spero possa aiutare. Buona fortuna!
Soulrider
Fissato
Fissato
Messaggi: 1401
Iscritto il: 11/10/2013, 19:43
Spot frequentati: Ortona
Ali: la fredda cronaca
Tavole: il nulla cosmico

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da Soulrider »

"tutti i miei allievi" ?
Sei istruttore ?
EddyAMR
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 13
Iscritto il: 12/08/2022, 9:33
Spot frequentati: Andora
Ali: Gong, SymmerStyle
Tavole: Gong

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da EddyAMR »

Soulrider ha scritto: 18/10/2022, 10:03 "tutti i miei allievi" ?
Sei istruttore ?
Si
Zazan8
Novellino
Novellino
Messaggi: 85
Iscritto il: 23/05/2022, 17:35
Spot frequentati: Lago di Santa Croce, Sottomarina, Bibione, Lago di Garda, Veneto
Ali: Starboard 5mq
Tavole: Autocostruita (vedi covo degli smanettoni)

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da Zazan8 »

Oggi prima uscita realmente fredda (almeno per me): di mattina, sole ancora dietro le montagne, temperatura sui 7-8 °C, acqua di lago... : Eeek : .
Contando pure che per quest'anno ho deciso (caro bollette : Mad : ) di tirare avanti con l'abbigliamento che ho...quindi muta estiva sotto e mezza stagione sopra, calzari doppi, etc, diciamo che era sopportabile anche se a ogni tuffo è una botta da mancare il fiato : dribbleg : .
Il problema maggiore invece l'ho avuto coi guanti...e che son fini (2 mm del Decathlon)...dopo neanche mezz'oretta avevo dolori importanti agli avambracci e forza ridotta nella presa. Ad un certo punto, con lo spuntare del sole, per disperazione me li son tolti e son rimasto a mani nude, ovviamente mi sono congelato per bene ma almeno riuscivo a dare forza (fin quando ho avuto sensibilità : think : ).

Per quando il riguarda il Wing foil, il problema principale negli ultimi tempi è stato inanellare varie uscite a vuoto: poco vento, ala tagliata dal foil, tempo di attesa per la riparazione, etc.
Sento di aver fatto qualche progresso nonostante tutto, riesco a fare tratti brevi in foil (tipo 50 metri) salvo poi cadere quasi sempre per impennate.
Il consiglio, anche se sembra una stupidaggine, che mi dato una forte mano e stato quello di guardare avanti e non la tavola (anche se spesso involontariamente mi dimentico di farlo).
Con la stagione fredda non so quante altre uscite riuscirò a fare, anche perché senza un furgone ho notato che la cosa realmente drammatica e la svestizione da bagnati una volta concluso (consigli?).
benti77
Novellino
Novellino
Messaggi: 125
Iscritto il: 22/06/2022, 13:38
Spot frequentati: lago di como
Ali: gong 5 e 6
Tavole: gong hype V2 5.3

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da benti77 »

1: una muta seria, io adoro le Ion, almeno 4/5mm con corpetto con cappuccio integrato da metter sotto. Le mani si congeleranno ma il corpo deve essere protetto.
2: guanti da cucina per proteggere un po’ le mani, salva poco con in freddo del lago, però io i guanti o le muffole proprio non le digerisco.
3: foil più indietro se impenni.
4: pocho per cambiarti dopo l’uscita.
5: al lago quando inizia a fare troppo freddo lascia perdere… Io sono uscito oggi sul lago di Como e le mani prima che il sole scaldasse bene le stavo congelando. Appena scende ulteriormente la temperatura diventa proibitiva per chi cade molto.
Avatar utente
Zitrone
Saggio e Moderatore
Messaggi: 10279
Iscritto il: 10/02/2011, 14:03
Spot frequentati: Campo di Mare (RM) - Ladispoli (RM) - Marina di San Nicola (RM)
Ali: Ozone Edge13-Reo9/7-ImpQ2-Frenzy10-Kitech FreeRS15-EF Vertical19-Pansh BlazeII5-7,Flux4
Tavole: OnlylocalsULW - OnlylocalsHW - ZitroAlaia - Laola Mutant - surfino Arriba - ZitroFoil
Località: Ladispoli
Contatta:

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da Zitrone »

Zazan8 ha scritto: 19/11/2022, 16:17 Oggi prima uscita realmente fredda (almeno per me): di mattina, sole ancora dietro le montagne, temperatura sui 7-8 °C, acqua di lago... : Eeek : .
Contando pure che per quest'anno ho deciso (caro bollette : Mad : ) di tirare avanti con l'abbigliamento che ho...quindi muta estiva sotto e mezza stagione sopra, calzari doppi, etc, diciamo che era sopportabile anche se a ogni tuffo è una botta da mancare il fiato : dribbleg : .
Vi prego.... non mi fate leggere queste cose : censored : ... una buona muta è la prima spesa da fare, non puoi rischiare di avere freddo, oltre ad essere sgradevole è pericolosissimo in caso hai un problema, soprattutto con le temperature che citi.
Io esco al mare vicino Roma e le temperature sono decisamente più miti di quelle del lago, ma siccome lo scorso inverno con la vecchia muta ho avuto freddo ho preso da poco una Oneill Psycho tech 5/4 (caldissima) nuova a 280 euro..... spendiamo migliaia di euro in attrezzature, non possiamo fare i taccagni nella cosa primaria, il nostro confort e sicurezza... che poi, come vedi, la spesa non è per niente eccessiva.
Non sono venditore/promoter ma mi hanno soprannominato
Ser Zitrone da Campo de Mare, prode paladino Ozone
Mi piace smanettare-modificare-autocostruire.
Vorrei fare kite più spesso :-(
Zazan8
Novellino
Novellino
Messaggi: 85
Iscritto il: 23/05/2022, 17:35
Spot frequentati: Lago di Santa Croce, Sottomarina, Bibione, Lago di Garda, Veneto
Ali: Starboard 5mq
Tavole: Autocostruita (vedi covo degli smanettoni)

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da Zazan8 »

Ieri prima volta al mare con la bora e ondina sui 50-70 cm. Che dire, abbastanza tosto e complicato partire e navigare per un principiante rispetto al lago piatto però assolutamente esperienza positiva e piacevolissima.
(A parte il leggero mal di mare : Chessygrin : ... vi lascio immaginare gli sfottò dei pro).
Temperatura molto mite, si riusciva tranquillamente a stare senza guanti, cosa impossibile al lago.

Sono riuscito a fare qualche bordino in foil sia andando verso il largo, sia ritornando verso riva scendendo dall'onda... Probabilmente ci sarà una terminologia più tecnica ma non la conosco.

Ho tutt'ora delle difficoltà a bilanciare il peso e a mantenere l'altezza sul piantone costante per lunghi tratti. Non so se c'è qualche esercizio propedeutico per aumentare la sensibilità su come regolare la fuoriuscita del piantone.
Avatar utente
kinesurf
Fofollo
Fofollo
Messaggi: 2069
Iscritto il: 17/06/2014, 18:21
Spot frequentati: Sicilia ovest...
Ali: Wing e kite
Tavole: Lemon 4.8 airush slash 54

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da kinesurf »

Puoi usare i balance quelle tavolette tipo skate sopra i cilindri ma la vera sensazione da allenare è in acqua... Se ti esce il foil devi arretrare di 1 cm e provare fino a quando sei stabile. Dopo non appena inizierai ad andare meglio inizierai a sentire stancare un lato prima dell'alto. A quel punto inizia a regolare il foil per avere un carico del 50% sui due lati.
Cecaluna
Sprecavento
Sprecavento
Messaggi: 30
Iscritto il: 19/04/2016, 11:12
Spot frequentati: Albenga. Gizzeria. Port St Luis
Ali: Mono 12. 9. 7. Takoon 6
Tavole: Shinn 136 x42. Alpinefoil ultimate Carbon. Gong hipe 5.5. ( in arrivo custom Galtarossa)

Re: E... cominciare dal winG surf

Messaggio da Cecaluna »

Per quanto riguarda il mal di mare (per quella che è la mia esperienza) quando sei in ginocchio evita di guardare in basso verso l’ala o la tavola ma rimani con lo sguardo in avanti cosi riesci anche a vedere i vari chop che arrivano.
Rispondi